1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu fondo pagina di navigazione
Contenuto della Pagina
condividi

Cittadini del sito UNESCO

Concorso aperto alle scuole secondarie di primo e secondo grado per la diffusione dei valori e della cultura

Cittadini del sito UNESCO

Il Concorso "Cittadini del sito UNESCO" è un progetto che l'Osservatorio UNESCO del Comune di Napoli ha avviato per la prima volta nel 2015, in attuazione della propria funzione istituzionale nonché del Protocollo d'Intesa sottoscritto il 29/06/2015 tra l'Osservatorio, la Città Metropolitana di Napoli ed i Comuni di Ercolano, Pompei e Torre Annunziata, con la finalità della gestione integrata e coordinata delle attività di promozione e valorizzazione dei diversi Siti e loro buffer zone lungo la linea della Baia di Napoli - Città Metropolitana.

Con questa iniziativa si è inteso dare un contributo fattivo alla sensibilizzazione degli studenti e del mondo che ruota intorno all'istituzione scolastica, sul riconoscimento di eccezionale valore che l'UNESCO ha attribuito al patrimonio culturale napoletano. Il Concorso ha lo scopo di rafforzare la consapevolezza, l'orgoglio e l'impegno delle nuove generazioni nella promozione e conservazione del patrimonio materiale e immateriale, tema che l'UNESCO coniuga con il consolidamento dei valori civili e della pace nel rispetto delle leggi costituzionali e con lo sviluppo sostenibile dei territori.

In questo senso l'Osservatorio si propone come riferimento per le Istituzioni scolastiche interessate a promuovere il radicamento della consapevolezza nelle giovani generazioni del significato di questo importante riconoscimento internazionale e stimolare uno sguardo al proprio contesto di vita come ambito di eccezionale valore da conoscere e da proteggere.

 
 
Il Concorso "Cittadini del sito UNESCO" è rivolto agli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado ricadenti nel perimetro UNESCO della Città di Napoli e della sua Città Metropolitana. Le scuole partecipanti sono invitate a descrivere itinerari turistico-culturali nel proprio ambito urbano attraverso approfondimenti interdisciplinari (letteratura, storia, storia dell'arte, educazione civica, religione, ambiente, musica, lingua e letteratura straniera, etc.) in modo da mettere in luce aspetti identitari, materiali ed immateriali, che gli studenti considerano di valore, in relazione ai diversi aspetti affrontati ed ai loro scenari di vita. Di tali itinerari si richiede una narrazione formalizzata che, ogni anno, attiene ad un particolare focus sulle risorse. Le attività sono anche finalizzate a stimolare il confronto e la costruzione di relazioni tra i partecipanti e quindi parte integrante del concorso sono i gemellaggi tra gli istituti scolastici con i quali si sviluppa un programma di visite di scambio.

I partecipanti della prima edizione rientravano nei Comuni di Napoli, Pompei, Ercolano, Torre Annunziata e Trecase, e quindi la rete territoriale che si va costruendo tende a coinvolgere le risorse UNESCO a livello Metropolitano, ma anche nazionale ed internazionale. Di particolare importanza a livello locale è il coinvolgimento della Riserva MAB del Vesuvio e del Geoparco del Cilento, in itinerari tra natura e cultura. L'ambizione del progetto non è quella di premiare il singolo istituto rispetto agli altri ma è soprattutto quella di responsabilizzare la delicata fascia di età degli studenti adolescenti e pertanto si prevede un evento conclusivo con la premiazione di tutti gli studenti e la distribuzione dei cataloghi dei lavori realizzati.

U.O.A Osservatorio permanente del centro storico di Napoli - sito UNESCO
il funzionario responsabile dott. Gabriele Di Napoli
osservatorio.sitounesco@comune.napoli.it

 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO