1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu fondo pagina di navigazione
Contenuto della Pagina
condividi

Cittadini del sito UNESCO. Seconda edizione 2016 - 2017

Concorso CITTADINI DEL SITO UNESCO per le scuole "I MESTIERI DEL PATRIMONIO"

Con la seconda edizione del Concorso si è chiesto alle scuole di indagare i "mestieri del patrimonio" come sedimentati nel loro ambiente di vita e quindi di narrare l'esperienza fatta mediante un audiovisivo da realizzare nelle forme dell'itinerario culturale che descrive il territorio.
Il tema dei mestieri del patrimonio è stata mutuato dal lessico del Piano generale Educazione e Ricerca del MiBACT perchè comprende sia le tracce degli antichi mestieri che permangono nel contemporaneo nei tessuti urbani, che le attività necessarie alla conservazione ed al restauro del patrimonio.
Sulla scorta dei risultati ottenuti, si vuole in primo luogo ringraziare l'impegno e la passione di tutti i partecipanti, adulti e bambini, per la dedizione e la vivacità delle riflessioni proposte, ma anche per la con-partecipazione alla gestione del progetto che, basato sull'adesione volontaria e gratuita, abbiamo chiamato ConCorso per enfatizzarne gli aspetti collaborativi.
Ed infatti, mediante il lavoro degli istituiti scolastici sul territorio, è stato possibile coinvolgere una pluralità di soggetti diversi per età, sensibilità e professione nella scoperta, e ri-scoperta, di quei caratteri sedimentati dalla storia che permangono nel presente e non solo in riferimento all'ambiente fisico-materiale ma anche a quello culturale in senso ampio, che chiamiamo immateriale. Così gli indizi della storia, provenendo dall'esperienza diretta del racconto e del ricordo delle persone vicine, comunicano direttamente alla fantasia dei ragazzi che dalla percezione del divenire del tempo possono sviluppare senso critico e rispetto dei tanti elementi che ancora custodiscono la memoria e la cultura del paesaggio metropolitano.Si ritiene che il crescente coinvolgimento delle scuole alle tematiche UNESCO sia espressione di un enorme potenziale per il radicamento nella società intera di un approccio al patrimonio che sia scientifico ma anche identitario perché reinterpretato attraverso le categorie proprie del quotidiano ambiente di vita.
Gli itinerari realizzati saranno la base su cui organizzare lo scambio/gemellaggio tra i plessi scolastici con l'organizzazione di visite di cui gli stessi studenti saranno le guide.
 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO