1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu fondo pagina di navigazione
Contenuto della Pagina

Napoli Città della Musica

Logo Napoli Città della Musica

L’Amministrazione comunale individua nella musica uno strumento fondamentale per la crescita culturale, civile, sociale ed economica della comunità. È per questo che il Sindaco Gaetano Manfredi, nella sua qualità di Assessore alla cultura, con l’Avv. Ferdinando Tozzi, esperto di diritti di autore, Delegato del Sindaco per l’audiovisivo e l’industria musicale, hanno deciso di realizzare il progetto a lungo termine Napoli Città della Musica, concepito per favorire il rilancio culturale, economico e sociale della città. Per innescare un processo di crescita è necessario che l’Amministrazione comunale svolga un ruolo di “regia istituzionale” che garantisca un’azione di coordinamento tra le imprese e le istituzioni culturali per incentivare la crescita, sociale ed imprenditoriale, del comparto musica e del relativo indotto e per creare un substrato fertile attrattivo ed aperto a chiunque voglia realizzare progetti musicali (dalle produzioni fonografiche ed audiovisive al live, dai festival alla formazione etc.) sul territorio.

 
 

Il progetto Napoli Città della Musica punta a mettere a sistema, a valorizzare e ad internazionalizzare la creatività musicale, creando dei legami di reciprocità tra le istituzioni e gli attori del territorio partenopeo, con l’intento di rendere la musica non solo un patrimonio di inestimabile valore ma anche un settore chiave di business ed impresa.

In tal modo, la città di Napoli, già teatro di esperienze significative e grandi potenzialità, che ospita al contempo istituzioni antiche e prestigiose e realtà creative giovani e innovative, trarrà beneficio dalla circuitazione e vedrà lo sviluppo delle migliori professionalità e l’affermazione delle proposte musicali che spesso, per le caratteristiche del mercato, stentano a trovare la possibilità di esprimersi al di fuori dei circuiti locali.

Nella piena consapevolezza che Napoli ha un’industria musicale di spessore e in crescita, il progetto Napoli Città della Musica si propone di sostenere il comparto nel suo insieme, favorendo l’incontro e lo scambio di buone pratiche, valorizzando il lavoro autorale, incentivando modalità innovative di fruizione e incrementando la diffusione delle espressioni artistiche più significative a livello locale, nazionale e internazionale.

 

A tal fine è stato istituito, presso Palazzo Cavalcanti, il nuovo Ufficio Musica, incardinato nel Servizio Cultura, con lo scopo di garantire agli stakeholder del mondo musicale un interlocutore privilegiato che assicuri il necessario supporto alle azioni di crescita del settore. Per il tramite dell’Ufficio Musica e in sinergia con gli altri Uffici competenti per materia, il progetto Napoli Città della Musica avvierà azioni di coordinamento con le imprese e le istituzioni culturali per la costruzione di un network fra professionisti del settore musicale, garantendo l’attività di sostegno alla produzione locale, l’erogazione di contributi diretti al comparto, l’organizzazione di eventi di promozione del settore musicale, la gestione delle attività connesse alla partecipazione a fiere ed eventi nazionali e internazionali e, infine, la progettazione di attività finalizzate ad implementare il turismo musicale.

Il sostegno alla produzione musicale non può prescindere da una valorizzazione degli spazi ad esso dedicati; è per questo che tra i propositi principali di Napoli Città della Musica figurano, inoltre, l’individuazione di nuovi spazi da destinare al comparto e la rifunzionalizzazione di quelli esistenti, allo scopo di creare infrastrutture cittadine diffuse da dedicare alle attività musicali. Tali attività, infatti, esprimono il portato culturale, le tradizioni e la creatività partenopea e, pertanto, concorrono a promuovere Napoli quale Città della Musica, valorizzandone l’identità culturale nonché veicolandone l’immagine in Italia e all’estero.

Il tutto considerando sempre le seguenti parole chiave:

  1. creatività da trasformare in economia
  2. contaminazione
  3. città policentrica
  4. attenzione a tutte le generazioni
  5. fare sistema
  6. programmazione
  7. pubblico/privato
  8. turismo musicale
  9. nuove tecnologie
  10. sviluppo del pubblico
  11. Internazionalizzazione
  12. network fra professionisti del settore musicale
  13. spazi dedicati alla musica
  14. educazione musicale
  15. inclusione ed attenzione al disagio (diversamente abili, carceri)
 
Una tag cloud
 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO