1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu fondo pagina di navigazione
Contenuto della Pagina
condividi

Attività di Edilizia Privata

A partire dal 1 luglio 2017, le istanze CILA, SCIA e SCIAPDC inoltrate attraverso canali diversi da quelli indicati e con l'utilizzo di modelli non aggiornati saranno dichiarate improcedibili.
A causa dell’emergenza pandemica dovuta al coronavirus Covid-19, con Decreto Legge 17 marzo 2020, n. 18 “Cura Italia”  il Governo ha sospeso i termini dei procedimenti amministrativi dal 23 febbraio al 15 aprile 2020. Pertanto, in relazione all'attività edilizia, ai sensi dell'art.103 del D.L. 17 marzo 2020, n. 18 sono sospesi i termini procedimentali, endoprocedimentali e conclusivi relativi a tutte le istanze, le segnalazioni e le comunicazioni pendenti alla data del 23 febbraio 2020 o iniziati successivamente a tale data fino alla data del 15 aprile, salvo eventuali proroghe. Sono inoltre  prorogati o differiti, per il tempo corrispondente, i termini di formazione della volontà conclusiva dell’amministrazione nelle forme del silenzio significativo previste dall’ordinamento, e in particolare quelli per la formazione del silenzio assenso.

Ai sensi dell'art.103, comma 2, del D.L. 17 marzo 2020, n. 18, “Tutti i certificati, attestati, permessi, concessioni, autorizzazioni e atti abilitativi comunque denominati, in scadenza tra il 31 gennaio e il 15 aprile 2020, conservano la loro validità fino al 15 giugno 2020”.  Il Presidente della Regione Campania ha inoltre emesso l’ordinanza n. 19 del 20 marzo 2020, con la quale “ sospende fino al 3 aprile 2020 l’attività dei cantieri edili su committenza privata, fatti salvi gli interventi urgenti strettamente necessari a garantire la sicurezza o la funzionalità degli immobili.
 
 
 
 
A partire dal 1 febbraio 2017, è entrata in vigore la procedura per il controllo a campione mediante sorteggio delle comunicazioni di inizio lavori asseverate (CILA). Causa problemi organizzativi il sorteggio delle Cila, previsto per il giorno 12 settembre ore 14.30, si svolgerà lunedì 16 settembre 2019 ore 9,30 presso gli uffici del Sue. A decorre dal mese di ottobre 2019 le estrazioni saranno effettuate in seduta pubblica ogni primo giovedì del mese alle ore 14,30 presso gli uffici del servizio Sue.
 
 
Le istanze, corredate da idonea documentazione a firma di un tecnico abilitato(ingegnere, architetto, geometra, ecc. nell'ambito della propria competenza professionale) e dai relativi bollettini di versamento eventualmente necessari (vedi sez. Documentazione e Costi), vanno compilate sull'apposita modulistica prelevabile dalle pagine di questa sezione.
Le stesse vanno poi inoltrate, con le modalità di seguito indicate, agli uffici competenti in funzione dell'intervento da effettuarsi e della relativa procedura da adottarsi. Nelle pagine che seguono vengono illustrate le diverse procedure da adottarsi ed i relativi uffici cui rivolgersi. Gli Uffici valutano le richieste presentate da privati cittadini, ditte, enti, ecc.,inerenti gli interventi edilizi da realizzarsi e/o realizzati (in quest'ultimo caso viene verificata la sussistenza dei requisiti che ne consentano la sanatoria).
 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO