1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu fondo pagina di navigazione
Contenuto della Pagina

Imposta di soggiorno - Conto di Gestione (mod.21), scadenza e modalità di presentazione

Scadenza di presentazione

La presentazione del conto della gestione per l’esercizio 2018 è prevista entro il 30 gennaio 2019

I gestori delle strutture ricettive, sulla base di quanto stabilito dalla Corte dei Conti a Sezioni riunite in sede Giurisdizionale, con sentenza n° 22/2016, assumono la funzione di agenti contabili, tenuti conseguentemente alla resa del conto giudiziale della gestione svolta.
Pertanto tutti i gestori delle strutture ricettive, entro il 30 gennaio di ogni anno dovranno trasmettere al Comune il conto della gestione relativo all'anno precedente, redatto su apposito modello ministeriale approvato con DPR 194/1996 (Modello 21- Conto di gestione).
La consegna del MOD. 21 va fatta necessariamente entro il 30 gennaio dell'anno successivo a quello di riferimento.
Il Comune, entro 60 giorni dall’approvazione del rendiconto presentato, trasmetterà il documento alla Corte dei Conti.
 

Modalità di presentazione

Il conto della gestione, redatto sul "Modello 21, dovrà essere presentato esclusivamente in copia originale, debitamente compilata e sottoscritta dal gestore(titolare/legale rappresentante) della struttura ricettiva:
consegnandolo direttamente alla Direzione Centrale Servizi Finanziari - Servizio Gestione IMU Secondaria - Ufficio Imposta di Soggiorno – Corso A. Lucci n° 66;
– oppure inviandolo tramite posta raccomandata, sempre in copia originale compilata e sottoscritta dal gestore, al seguente indirizzo:  Comune di Napoli Direzione Centrale Servizi Finanziari- Servizio Gestione IMU Secondaria- Ufficio Imposta di Soggiorno– Corso A. Lucci n° 66- 80142 Napoli (Na);
–  Solo per chi è dotato di firma digitale, l'invio del Modello 21, sottoscritto con firma digitale potrà essere effettuato tramite Posta Elettronica Certificata (PEC), all'indirizzo: entrate.impostasoggiorno@pec.comune.napoli.it. Attenzione: non è ammesso l’invio del Conto della gestione tramite fax o posta elettronica;
– Il conto della gestione deve essere presentato anche se l'imposta di soggiorno dichiarata per l'anno precedente è pari a zero".

 

Contenuto del Conto di Gestione

Nel Conto della gestione devono essere riportate le somme riscosse a titolo di Imposta di soggiorno nell’anno di riferimento, nonché devono essere indicati gli estremi della riscossione e del relativo riversamento al Comune, per il 2018 il periodo va dal 01/01/2018 al 31/12/2018.
Il "Modello 21- Conto di gestione"- disponibile nella sezione "Modulistica" dovrà essere compilato in tutte le sue parti e presentato secondo le modalità sopra riportate.
Al fine della semplificazione della rendicontazione da trasmettere alla Corte Dei Conti, si invitano i gestori, nel caso in cui gestiscano più strutture, ad inviare un singolo modello per ogni struttura.

 

Come compilare il Modello 21 - Conto di gestione dell'Agente Contabile

Il conto della gestione dell'agente contabile deve riportate le seguenti informazioni:
 
ESERCIZIO: indica l’annualità in cui è stata riscossa l’imposta;
GESTORE: riportare la denominazione e le generalità del Gestore;
STRUTTURA RICETTIVA: riportare la denominazione della struttura e la classificazione (albergo, affittacamere, ecc.);
N. ORDINE: in questo campo deve essere inserito il numero progressivo per ogni riga compilata;
PERIODO E OGGETTO DELLA RISCOSSIONE: in questo campo vengono riportati singolarmente i mesi oggetto di dichiarazione;
ESTREMI RISCOSSIONE
RICEVUTA NN.: riportare il numero progressivo della prima e dell’ultima quietanza ( ricevute/fatture) rilasciate agli ospiti per il pagamento dell'imposta nel mese di riferimento;
IMPORTO: indicare l’importo complessivo riscosso per l'imposta nel mese di riferimento;
Occorre compilare poi il campo dell'importo Totale.
   
VERSAMENTO IN TESORERIA

QUIETANZA NN: in questo campo deve essere inserita l'indicazione del numero CRO o TRN identificativo del riversamento effettuato a favore del Comune (rilevabile dalle contabili bancarie) oppure, in caso di riversamento diretto c/o la Tesoreria, il numero di quietanza;
IMPORTO: in questo campo deve essere inserito l'importo della somma riversata;
 
N.B. in considerazione delle scadenze trimestrali previste per le strutture alberghiere, e di quelle semestrali previste per le strutture extra alberghiere, i dati richiesti dovranno essere inseriti in corrispondenza del mese in cui è stato effettuato il versamento. Occorre compilare poi il campo dell'importo Totale.

NOTE: potrebbe essere riscontrabile una differenza tra l'importo riscosso e quello effettivamente riversato all'ente: sarà dunque necessario darne spiegazione nel campo note. Il campo "note" è inoltre liberamente utilizzabile dal gestore per qualsiasi informazione o chiarimento ritenga utile al fine della corretta identificazione delle somme riscosse, dichiarate e riversate al Comune. Il Gestore deve inoltre indicare in fondo a sinistra del modello:
il n. di registrazioni: è il numero delle righe compilate, quindi l'ultimo numero progressivo indicato nella colonna “n. ordine”;
il n. di pagine compilate: è il numero di pagine compilate, intese come facciate (se si compila un foglio in fronte e retro il n. di pagine da indicare è 2);
la data di sottoscrizione (non può essere successiva al termine ultimo di presentazione)
Infine deve apporre la propria firma in originale  sotto l'indicazione “Agente contabile”.
Il "Visto finale di regolarità" e la sottoscrizione del "Responsabile del Servizio finanziario", non devono essere compilati e sottoscritti dal Gestore, ma esclusivamente dal Comune.

L'Amministrazione Comunale al fine di supportate I Gestori delle strutture ricettive nella compilazione del modello 21, con riferimento all'esercizio finanziario 2018, ha predisposto alcuni esempi pratici, pubblicati tra la modulistica:
Esempio n° 1 per le strutture alberghiere;
Esempio n° 2 per le strutture extra alberghiere;
Esempio n° 3 per le strutture che hanno iniziato l'attività dopo il 1° gennaio 2018

inoltre si è ritenuto utile inserire, tra la modulistica, un foglio di calcolo per la rendicontazione del 3% al fine di una corretta compilazione del Mod 21, allegato al DPR 194/1996.
 

Modulistica

 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO