1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu fondo pagina di navigazione
Contenuto della Pagina
condividi

Canone patrimoniale di concessione, autorizzazione o esposizione pubblicitaria

1. Premessa

Il “Canone patrimoniale di concessione, autorizzazione o esposizione pubblicitaria”, introdotto con la Legge di bilancio n. 160/2019, commi da 816 a 836, sostituisce una serie di entrate in vigore fino all’anno scorso (TOSAP, COSAP, Imposta Comunale di Pubblicità, Canone per l’Installazione dei Mezzi Pubblicitari, Diritti sulle Pubbliche Affissioni) ed è comprensivo di qualunque canone ricognitorio o concessorio previsto da norme di legge e dai regolamenti comunali e provinciali, fatti salvi quelli connessi a prestazioni di servizi.

Con deliberazione n° 8 del 28 luglio 2021, il Consiglio Comunale ha provveduto all’istituzione, con decorrenza dal 1° gennaio del 2021, del canone in questione, ed ha approvato il Regolamento che ne disciplina l’applicazione nel territorio del Comune di Napoli. Inoltre, è stato approvato anche il “Regolamento per la disciplina del canone di concessione per l'occupazione delle aree e degli spazi appartenenti al demanio o al patrimonio indisponibile destinati a mercati realizzati anche in strutture attrezzate, di cui ai commi da 837 a 845 della Legge 27 dicembre 2019, n. 160”.

 

2. Informazioni di carattere generale

Al pari di quanto già avveniva in precedenza, l'occupazione di suolo pubblico, secondo la definizione riportata all'articolo 2 del regolamento, nonché l'autorizzazione all'esposizione pubblicitaria mediante installazione di mezzi a ciò finalizzati, è subordinata al rilascio di apposito titolo abilitativo (concessione o autorizzazione) e comporta l'obbligo per il titolare di corrispondere il canone dovuto.

Fuori dei casi disciplinati dal Regolamento, le occupazioni di suolo e le esposizioni pubblicitarie effettuate in assenza di specifico provvedimento di concessione o autorizzazione sono abusive. In tali ipotesi, oltre alla sanzione amministrativa comminata in sede di accertamento della situazione di fatto, l'ufficio responsabile dell'entrata avvierà il procedimento di recupero delle somme dovute a titolo di indennità di occupazione o esposizione abusiva, oltre a sanzioni e interessi. 

 

3. Procedimento per il rilascio della concessione o autorizzazione

Al fine di ottenere il rilascio della concessione o autorizzazione, il contribuente deve presentare istanza all'Ufficio competente, in funzione della tipologia dell'occupazione o autorizzazione richiesta. Per ciò che attiene alle CONCESSIONI DI SUOLO, nella tabella seguente sono riportate le principali tipologie di occupazione di suolo, con l'indicazione del Servizio competente e del link alla pagina nella quale sono riportate le informazioni sui procedimenti:

Oggetto dell'occupazione
Tipologia
Servizio competente
Riferimenti
banchi mobili ed espositori
permanente
Municipalità
tende
permanente
Municipalità
cantieri anche con presenza di ponteggi fissi e mobili
temporanea
Municipalità
eventi e manifestazioni su strade e piazze appartenenti alla viabilità SECONDARIA
temporanea
Municipalità
passi carrabili
permanente
Municipalità
eventi e manifestazioni su strade e piazze appartenenti alla viabilità PRIMARIA
temporanea
SUAP
impianti, cavi e condutture posti nel sottosuolo, per le attività strumentali di cantiere, ai fini dell’erogazione di servizi pubblici
permanente
Municipalità
spazi antistanti gli esercizi di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande
temporanea/permanente
SUAP
rivendite di giornali e riviste
permanente
SUAP
chioschi per la somministrazione di alimenti e bevande
permanente
SUAP
chioschi non alimentari
permanente
SUAP
spettacoli viaggianti
temporanea
SUAP
occupazioni di natura occasionale: traslochi, carico e scarico merci (di durata superiore a 60 minuti), potature piante, espurgo pozzi, ecc., ovvero le occupazioni temporanee di durata non superiore a 48 ore
temporanea
Municipalità
drop-off
permanente
Municipalità
impianti di distribuzione di carburante
permanente
SUAP
occupazioni temporanee di suolo pubblico riguardanti parchi e giardini
temporanea
Verde pubblico
occupazioni connesse a manifestazioni sportive in genere
temporanea
Impianti sportivi
occupazioni per manutenzione di manufatti cimiteriali
temporanea
Cimiteri cittadini
Per ciò che attiene alle AUTORIZZAZIONI e alle ESPOSIZIONI PUBBLICITARIE, la struttura organizzativa competente è il Servizio Marketing e Pubblicità.
 

4. Determinazione del Canone

L'Ufficio Concessorio determina il Canone dovuto sulla base delle tariffe vigenti e rilascerà l'atto previa esibizione dell'avvenuto versamento di quanto dovuto.

Per ciò che attiene al calcolo del canone per le CONCESSIONI DI SUOLO, occorre fare riferimento a quanto previsto dal Titolo IV, Parte I del Regolamento, ed in particolare a quanto stabilito dall'articolo 39. Sono previste tariffe differenziate a seconda della categoria in cui rientra l'area in cui avviene l'occupazione. Sono inoltre previste esenzioni, riduzioni ed agevolazioni, secondo la disciplina prevista nel Regolamento, cui si fa rinvio.

Per ciò che attiene al calcolo del canone per le AUTORIZZAZIONI delle ESPOSIZIONI PUBBLICITARIE, per il 2021 sono state previste tariffe differenziate finalizzate a mantenere invariato il gettito presunto rispetto al 2020.

Per le pubbliche affissioni e la pubblicità temporanea, è stabilito un importo di € 2/mq, che costituisce la tariffa standard giornaliera di cui all’articolo 1, comma 827, della L. 160/2019.

 

5. Pagamenti

Di seguito, si riportano gli estremi dei conti correnti postali su cui effettuare i pagamenti richiesti in funzione della tipologia di concessione o autorizzazione (cfr. anche tabella sopra riportata).

Tipologia di atto
Conto corrente
IBAN
concessioni permanenti di suolo già rilasciate
49542608
IT16O0760103400000049542608
concessione temporanea di suolo e nuove concessioni permanenti rilasciate nell'anno
49543655
IT18Z0760103400000049543655
autorizzazione/esposizione pubblicitaria permanente
1025354737
IT87K0760103400001025354737
autorizzazione/esposizione pubblicitaria temporanea
1025354737
IT87K0760103400001025354737
pubbliche affissioni
1025355890
IT44W0760103400001025355890
violazioni COSAP (annualità fino al 2020)
55366652
IT91A0760103400000055366652
violazioni Canone pubblicità (annualità fino al 2020)
1043927035
IT65W0760103400001043927035
 

6. Informazioni

La modulistica è in corso di aggiornamento. Temporaneamente, è consentito l’utilizzo della modulistica valida per i canoni in vigore fino al 31/12/2020.  

Chiarimenti ed informazioni correlate all’applicazione del canone unico per concessione di suolo
Rivolgersi al Servizio Gestione Canoni e Altri Tributi dal lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle ore 13, utilizzando i seguenti recapiti:
- front office (al momento non aperto al pubblico): 081-7953755-3804-3890 (per le dilazioni, contattare il numero 081-7953762).
- email: entrate.cosap@comune.napoli.it
- PEC: entrate.cosap@pec.comune.napoli.it  

Chiarimenti ed informazioni correlate all’applicazione del canone unico per autorizzazioni ed esposizioni pubblicitarie e per pubbliche affissioni
Rivolgersi alla società Napoli Servizi, dal lunedì al venerdì, dalle 8.00 alle 13.00 presso la sede di Via A. Labriola, 251-261 - Piazza Telematica - Scampia (affianco alla caserma dei Vigili del Fuoco), nonché utilizzando i seguenti recapiti:
- front office: +39 0819637491 / +39 0819637469 Fax: +39 08119811982
- Magazzino consegna manifesti: +39 0819637481
- email: affissioniepubblicita@napoliservizi.com
- PEC: affarigeneralinapoliservizi@legalmail.it  

Per chiarimenti sullo stato di avanzamento dei singoli procedimenti, occorre contattare il servizio competente al rilascio della concessione o autorizzazione.

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO