1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu fondo pagina di navigazione
Contenuto della Pagina
condividi

Prestazione di servizi aggiuntivi a titolo oneroso resi a favore soggetti di privati dalla Polizia Locale di Napoli per lo svolgimento di attività ed iniziative di carattere privato sul territorio cittadino

La città di Napoli per le sue caratteristiche istituzionali, amministrative, culturali, turistiche ed economiche tutte di forte richiamo nazionale ed internazionale è sede di frequenti ed innumerevoli eventi e manifestazioni, promossi ed organizzati da soggetti  privati che comportano ricadute apprezzabili sul sistema della mobilità, della viabilità, nonché della sicurezza urbana, risultando quasi sempre indispensabile assicurare una adeguato servizio realizzato attraverso la messa a disposizione di risorse umane e strumentali della Polizia Municipale.
 

Per tali attività, anche a carattere commerciale o a fini di lucro, l'Amministrazione Comunale deve prevedere un incremento dell'impiego di personale e mezzi della Polizia Municipale per garantire che tali attività non comportino conseguenze negative sul normale svolgimento delle attività cittadine in termini di qualità di vita per le ricadute sulla mobilità, sosta, inquinamento acustico ed atmosferico nelle zone interessate dagli eventi. Le stesse non debbono essere scoraggiate in quanto vedono la Città quale protagonista di eventi che influenzano positivamente i flussi turistici determinando benefici economici. Non bisogna però dimenticare, come richiamato dalla Costituzione, che l'iniziativa economica privata "non può svolgersi in contrasto con l'utilità sociale o in modo da recare danno alla sicurezza" ed appare giusto quindi, prevedere che gli organizzatori di attività private concorrano a sostenere gli oneri economici che la collettività si accolla per garantire i servizi che la Polizia Municipale rende in tali occasioni spesso a discapito dei prioritari servizi istituzionali.

Pertanto, l'Amministrazione Comunale, con la Delibera Consiliare n. 5 del 29 marzo 2012, ha inteso regolamentare quanto sopra prevedendo la concorrenza nel sostenere tali oneri da parte dei soggetti promotori delle iniziative. Gli stessi, nel richiedere tali prestazioni di servizio aggiuntive, dovranno versare un corrispettivo per l'impiego di personale e/o di mezzi della Polizia Municipale ai sensi del regolamento citato. Di seguito si indicano esemplificativamente tali possibili servizi:

 
  1. Servizi di sicurezza per trasporti o per mezzi eccezionali qualora rechino apprezzabile intralcio alla viabilità;
  2. Assistenza e viabilità in occasione di attività cine-televisive, servizi fotografici, giornalistici, spot pubblicitari e concerti;
  3. Limitazione o interdizione temporanea alla viabilità pedonale e veicolare, istallazione di segnaletica provvisoria per l'esecuzione di lavori di imprese private e per iniziative commerciali o produttive;
  4. Servizi diretti a regolare il traffico in occasione di sagre, fiere, manifestazioni sportive, folkloristiche e spettacoli teatrali;
  5. Festeggiamenti civili legati a manifestazioni religiose;
  6. Assistenza viabilistica per consentire l'effettuazione di traslochi preventivamente autorizzati ed il posizionamento di veicoli ad uso speciale;
  7. Manifestazioni private in genere che comportino ricadute apprezzabili sul sistema della mobilità, della viabilità, nonché della sicurezza urbana.
 

Il servizio va richiesto dagli interessati mediante apposita istanza indirizzata al Sindaco, da presentarsi per iscritto all' Ufficio Protocollo del Comando della Polizia Municipale o anche in via telematica all'indirizzo e-mail polizialocale.ufficioprotocollo@comune.napoli.it, almeno 40 giorni prima dello svolgimento dell'evento, salvo situazioni di imprevedibile e comprovata urgenza, specificando la descrizione e la durata dell'evento.

L'istanza deve essere adeguatamente motivata e documentata, onde fornire al Comando della Polizia Municipale tutti gli elementi necessari per valutarne l'accoglimento ovvero motivare il diniego.

 

Il Comando della Polizia Municipale, sentito il Sindaco o l'Assessore con delega alla Polizia Municipale, verifica la richiesta e fissa le modalità del servizio aggiuntivo che dovrà essere disposto in funzione delle esigenze di pubblico interesse e delle necessità degli organizzatori - valutando in particolare:

 
  1. La compatibilità del servizio con le esigenze generali di organizzazione del Corpo e con il decoro della funzione di Polizia Municipale;
  2. La compatibilità tra lo svolgimento del servizio richiesto e la effettuazione di altri servizi - in particolare quelli istituzionali e di pubblica necessità - che il Corpo della Polizia Municipale deve assicurare nella stessa giornata.
 

All'esito di tali valutazioni, il Comando della Polizia Municipale comunica all'interessato, entro dieci giorni dalla presentazione dell'istanza, l'accoglimento o il diniego della stessa. In caso di accoglimento, il Comando quantifica le risorse umane, i mezzi e il tempo necessario, determina il corrispettivo per lo svolgimento del servizio secondo i criteri del Regolamento e ne dà comunicazione all'interessato.

 
Al fine di definire gli aspetti operativi gli interessati potranno contattare l'Ufficio Gestione Servizi e Eventi alle utenze telefoniche 081/ 7959002 / 7959006 /7959007, mentre per l'aspetto contabile potranno contattare l'utenza telefonica 081.7959000.
 

L'interessato è tenuto al versamento del corrispettivo alla Tesoreria del Comune di Napoli presso il "Centro Tesorerie Enti Pubblici Napoli" del "Banco di Napoli" ubicata in Napoli alla Via Forno Vecchio, 36 - o direttamente a mezzo di bonifico bancario sul Conto di Tesoreria 1000/460026 IBAN IT05Z0101003400100000046340, specificando come causale "Pagamento prestazioni di servizio richieste alla Polizia Municipale" e presentando al Comando della Polizia Municipale la ricevuta dello stesso.

La prestazione minima erogabile è pari all'impiego di n. 2 agenti per 4 ore ed eventualmente e una percorrenza minima contabilizzata in 15 km per ogni veicolo utilizzato. In caso di prestazione non resa, si provvederà ad emettere una successiva liquidazione per la restituzione della somma.

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO