1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu fondo pagina di navigazione
Contenuto della Pagina
condividi

Attività del Comune di Napoli

Ai sensi dell'articolo 9, comma 2, del d.lgs. 192/2005, il Comune di Napoli è tenuto ad effettuare gli accertamenti e le ispezioni necessari all'osservanza delle norme relative al contenimento dei consumi di energia nell'esercizio e manutenzione degli impianti termici, in un quadro di azioni che promuova la tutela degli interessi degli utenti.
Il Comune provvede all'accertamento del Rapporto di controllo di efficienza energetica inviatogli dal manutentore e, qualora ne rilevi la necessità, comunica ai responsabili degli impianti affinché questi ultimi procedano ad integrazioni documentali e/o agli adeguamenti eventualmente necessari.
Le ispezioni interessano gli impianti di climatizzazione invernale di potenza termica utile nominale non minore di 10 kW e di climatizzazione estiva di potenza termica utile nominale non minore di 12 kW. L'ispezione comprende una valutazione di efficienza energetica del generatore, una stima del suo corretto dimensionamento rispetto al fabbisogno energetico per la climatizzazione invernale ed estiva dell'edificio, in riferimento al progetto dell'impianto, se disponibile, e una consulenza sui possibili interventi atti a migliorare il rendimento energetico dell'impianto in modo economicamente conveniente.

Secondo l'art. 10 della L.R. 39/2018:
– le ispezioni annuali devono interessare annualmente almeno il 5% degli impianti esistenti sul territorio;
–  le ispezioni devono interessare prioritariamente:
a) gli impianti per i quali manca il Rapporto o lo stesso viene trasmesso in ritardo o non è corredato da attestazione di pagamento del contributo impianti;
b) gli impianti per i quali, in fase di accertamento del Rapporto, non vengono soddisfatte le richieste dell'amministrazione;
c) gli impianti dotati di generatori o macchine frigorifere con anzianità superiore ai 15 anni;
d) gli impianti per i quali il Rapporto presenta un rendimento di combustione inferiore al minimo di legge o nei casi in cui il manutentore riscontra anomalie che possono comportare un impianto non sicuro;
e) vi è una richiesta espressa da parte del responsabile dell'impianto.

E' inoltre soggetto ad ispezione con il metodo a campione (a titolo gratuito per il responsabile dell'impianto) almeno il 3% degli impianti con regolare trasmissione del Rapporto, con priorità per gli impianti con più di 10 anni, da individuarsi mediante sorteggio.
Infine, sono obbligatoriamente oggetto di ispezione gli impianti di maggiore potenza termica (a titolo gratuito per il responsabile dell'impianto):
– dotati di generatori a combustibile liquido o solido con potenza termica utile nominale superiore a 100 kW, una volta all'anno;
– dotati di generatori a gas con potenza termica utile nominale superiore a 100 kW, una volta ogni due anni;
– dotati di macchine frigorifere con potenza termica utile nominale superiore ai 100 kW, una volta ogni quattro anni.

Le attività di ispezione dovranno verificare anche il rispetto degli obblighi in materia di istallazione di sistemi di termoregolazione e contabilizzazione del calore.
Nel casi in cui l'ispezione sia a titolo oneroso per il responsabile dell'impianto, quest'ultimo è tenuto al versamento del Contributo Attività Ispettiva (CAI), secondo le aliquote indicate nella seguente tabella:

TIPOLOGIA DI IMPIANTO E RANGE DI POTENZA
CAI (€)
Impianti termici con generatori di calore a fiamma
 
Potenza termica maggiore di 10 kW ed inferiore a 35 kW
80
Potenza termica uguale o maggiore di 35 kW ed inferiore a 100 kW
140
Potenza termica uguale o maggiore di 100 kW ed inferiore a 350 kW
200
Potenza termica uguale o maggiore di 350 kW
250
Impianti termici con macchine frigorifere/pompe di calore
 
Potenza termica maggiore di 12 kW ed inferiore a 35 kW
80
Potenza termica uguale o maggiore di 35 kW ed inferiore a 100 kW
140
Potenza termica uguale o maggiore di 100 kW ed inferiore a 350 kW
200
Potenza termica uguale o maggiore di 350 kW
250
Impianti termici alimentati da teleriscaldamento/teleraffrescamento
 
Potenza termica maggiore di 10 kW ed inferiore a 50 kW
120,00*
Potenza termica uguale o maggiore di 50 kW
180,00**
Impianti termici cogenerativi
 
Potenza elettrica nominale minore di 50 kW
160
Potenza elettrica nominale uguale o maggiore di 50 kW ed inferiore a 150 kW
200
Potenza elettrica nominale maggiore di 150 kW
300
* fino a 100 mq di superficie utile ex allegato A del d.lgs. 192/2005
 
** oltre i 100 mq di superficie utile ex allegato A del d.lgs. 192/2005
 
Il pagamento va effettuato tramite c/c n. 15194814 intestato a "Comune di Napoli - Servizio Controlli Ambientali - Controllo Impianti Termici" con l'indicazione della causale di versamento: "Ispezione impianto termico sito in via ...".  
 
 

In merito alle attività del Comune di Napoli si evidenzia che:

Con determinazione dirigenziale del servizio Controlli ambientali e attuazione PAES n. 1 del 28 giugno 2021, I.G. n. 272 del 5 luglio 2021, è stata indetta la gara per l'affidamento, tramite procedura aperta ai sensi dell’art. 60 del D.Lgs n. 50/2016, dell'Accordo Quadro, da concludersi con un solo operatore economico ex art. 54 comma 3 del D. Lgs. 50/2016, relativo al servizio per le Misure per l’efficientamento energetico. Attività di accertamento dei 'Rapporti di controllo di efficienza energetica' e di ispezione degli impianti termici cittadini. Al termine della procedura, con determinazione dirigenziale n. 8 del 21 dicembre 2021, I.G. n. 62 dell'11 gennaio 2022, si è proceduto a prendere atto e ad approvare la proposta di aggiudicazione di cui al verbale di gara n. 3 del 20 dicembre 2021.

Nella presente pagina sarà data notizia delle procedure di affidamento condotte del Comune di Napoli in materia di impianti termici ex D.P.R. 74/2013.

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO