1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu fondo pagina di navigazione
Contenuto della Pagina

Chioschi/edicole

Con la delibera di C.C. n. 70/2014 il Consiglio comunale di Napoli, nella seduta del 10 dicembre 2014, ha approvato il nuovo Regolamento dei Chioschi su suolo pubblico. L’art. 8 del Regolamento, nel rispetto della direttiva 2006/123/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio del 12/12/2006 (cosiddetta direttiva Bolkestein), ha previsto per l’assegnazione delle aree pubbliche destinate ad accogliere i chioschi per lo svolgimento delle attività commerciali, una procedura di selezione tra i candidati potenziali, prorogando il termine delle concessioni in essere alla data di approvazione del Regolamento al 4/07/2017. La legge 27 febbraio 2017 n. 19 all’art. 6, c. 8 ha prorogato fino al 31 dicembre 2018 il suddetto termine.

 
Nelle more dell’avvio delle procedure di selezione pubblica, sono consentiti:

- gli spostamenti dei manufatti già esistenti su richiesta del Servizio Polizia Amministrativa quando
a. l'area di sedime occupata dal chiosco è interessata da lavori che comportino la modifica dello stato dei luoghi e/ o in ogni caso di interesse pubblico alla diversa utilizzazione dell'area occupata.
b. il permanere del chiosco contrasta con le norme a tutela della sicurezza pubblica, del paesaggio e del patrimonio storico artistico e per motivi contingenti di pubblico interesse.

- i subingressi. Le comunicazioni di subingresso e/o di variazioni soggettive devono essere trasmesse esclusivamente tramite posta elettronica certificata, utilizzando la modulistica in questa pagina.
 

Dal 1 gennaio 2018, gli spostamenti, le comunicazioni di subingresso e/o di variazioni soggettive, le cessazioni e le sospensioni dell’attività, dovranno essere trasmesse - esclusivamente tramite posta elettronica certificata, utilizzando la modulistica allegata e firmata digitalmente - ai seguenti indirizzi: polizia.amministrativa@pec.comune.napoli.it e entrate.cosap@pec.comune.napoli.it.

Il Servizio Polizia Amministrativa provvederà a trasmettere al richiedente, tramite pec, la ricevuta attestante l’avvenuta presentazione della richiesta di spostamento/adeguamento del chiosco e/o comunicazione di subingresso/variazioni soggettive e, successivamente, a comunicare, a conclusione dell’istruttoria, l’esito del procedimento.

 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO