1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu fondo pagina di navigazione
Contenuto della Pagina
condividi

Cinema e sociale: al via il Premio Rossano per il Pieno Diritto alla Salute

3 e 5 marzo, Sala Pan e Sala Di Stefano del PAN
 

Circa ottocento film in concorso per la seconda edizione, dedicata alla memoria dello psichiatra napoletano.
Tre giorni di proiezioni e dibattiti in città, con focus su salute dei migranti, disagio giovanile e Alzheimer
 
Conferenza stampa di presentazione
Lunedì 29 febbraio 2016 ore 11.00
Palazzo Du Mesnil, Università L'Orientale
Via Chiatamone, 61/62 Napoli

Sono oltre ottocento i film in concorso per la seconda edizione del Premio Cinematografico Fausto Rossano per il Pieno Diritto alla Salute, organizzato per ridare centralità e spessore al dibattito sulla salute mentale attraverso la potenza del mezzo cinematografico e dedicato alla figura dello psichiatra napoletano Fausto Rossano, scomparso tre anni fa.
Il Premio è organizzato dal gruppo di imprese sociali Gesco con l'Associazione Cinema e Diritti, l'Aipa, Associazione Italiana Psicologia Analitica e l'Airsam Associazione Italiana Residenze per la Salute Mentale.
L'edizione di quest'anno prevede la proiezione dei film (lungometraggi e corti) finalisti e dibattiti con focus su salute dei migranti, disagio giovanile e Alzheimer in tre prestigiose sedi cittadine: al Pan Palazzo delle Arti di Napoli, al liceo Vittorio Emanuele II di via San Sebastiano e alla Galleria d'Arte Al Blu di Prussia.
Il programma completo sarà presentata alla stampa lunedì 29 febbraio 2016 alle ore 11.00 presso la sede dell'università L'Orientale a palazzo Du Mesnil, con gliinterventi di: Marco  Rossano sociologo visuale, promotore Premio Fausto Rossano; Titta Fiore caporedattore Cultura de Il Mattino (presidente giuria del Premio); Sergio D'Angelo direttore Gesco gruppo di imprese sociali; Fedele Maurano psichiatra, direttore dipartimento Salute Mentale Asl Napoli 1 Centro; Maurizio Del Bufalo presidente Associazione Cinema e Diritti; Rossella Bonito Oliva professore di Etica interculturale Università L'Orientale.
La giuria, presieduta da Titta Fiore (caporedattore Cultura e Spettacoli del quotidiano Il Mattino), è composta da: Sergio Sivori, attore e regista; Sandro Dionisio, regista e  sceneggiatore; Barbara Massimilla, psichiatra analista AIPA, presidente della rivista Eidos cinema e arti visive; Valentina Ripa co-organizzatrice del Festival del Cinema dei Diritti Umani.
La seconda edizione ha il patrocinio degli assessorati alla Cultura e alla Scuola e Istruzione del Comune di Napoli e vede la collaborazione dell'università L'Orientale, del Pan Palazzo delle Arti di Napoli, della Galleria d'Arte Al Blu di Prussia e del liceo classico Vittorio Emanuele II di Napoli.

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO