1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu fondo pagina di navigazione
Contenuto della Pagina

Concessione di soprassuolo pubblico (tende)

Responsabile del procedimento

Tel. 081-7950228 - fax 081-7950276

In quali casi?

S'intende per occupazione soprassuolo pubblico la proiezione in pianta dell'ingombro della tenda sul suolo pubblico. L'installazione delle tende deve comportare il rispetto
dell'ambiente
per quanto riguarda materiale, scritte, colore e unitarietà d'aspetto con eventuali tende adiacenti, essa può essere vietata quando costituisca ostacolo al traffico o comunque limiti di visibilità. Le tende mobili e le loro armature sono consentite solo se poste all'interno del vano architettonico dell'edificio, nel rispetto delle Norme di Attuazione del P.R.G. e del Regolamento Edilizio vigente.
Le tende possono avere uno sporto mai oltre la larghezza del marciapiede esistente, diminuita di m. 0,30, possono essere abbassate fino a m. 2,20 dal piano di calpestio del marciapiede stesso. Le diciture e qualsiasi forma pubblicitaria, apposta sulla tenda, dovrà essere preventivamente autorizzata dal competente Servizio. Asseverazione del tecnico progettista circa il rispetto del progetto alle norme del Regolamento edilizio e quelle di Attuazione, nonché del N.C.D.S. art 20 - art 2 (le tende non devono occultare cartelli stradali impianti semaforici e l'area di visibilità delle intersezioni stradali).

Il titolo autorizzativo occorrente

  • Concessione d'occupazione di soprassuolo pubblico rilasciata dal Servizio Attività Tecniche della 3^ Municipalità;
  • DIA- Permesso a costruire nel caso si vada a modificare la facciata del fabbricato e/o con realizzazione di opere consequenziali

La Concessione di soprassuolo pubblico

La concessione è un atto con validità quinquennale.Implica il pagamento di un canone annuale che è determinato in base alla superficie risultante in mq. dell'ingombro dell'occupazione di soprassuolo pubblico.

Dove richiedere la concessione di soprassuolo pubblico (tende):

  • La richiesta di Concessione di soprassuolo pubblico va presentata pressol'Ufficio Protocollo del Comune di Napoli - Servizio Attività Tecniche della 3^ Municipalità
  • Via SS. Giovanni e Paolo, tramite apposito modello, in bollo (per tutti gli Enti pubblici, le ONLUS e in tutti quei casi esenti da imposta di bollo, citare gli estremi di legge che dispone l'esenzione). Il richiedente deve essere sempre persona fisica avente titolo reale: proprietario, locatario, legale rappresentante o titolare di società/ditta dell'immobile su cui grava l'accesso.

Documentazione occorrente per la richiesta di occupazione soprassuolo pubblico

  1. domanda in bollo da €.16,00 contenente estremi anagrafici e fiscali del richiedente, comprensiva di domicilio e recapito telefonico - fax - email indicando se il varco di accesso costituisca pertinenza dell'abitazione(vedi modello allegato);
  2. indicazione esatta del tratto del soprassuolo pubblico occupato;
  3. attestazione del versamento per spese istruttorie dell'importo di € 154,94 da effettuarsi sul conto corrente postale n. 62811112 intestato a Comune di Napoli - Servizio Tesoreria;
  4. documento, riferito all'immobile, attestante la titolarità della richiesta (titolo di proprietà, successione o compravendita); nel caso di affittuario, atto di assenso del proprietario;
  5. dichiarazione di conoscere ed accettare tutte le norme contenute nel Regolamento per il rilascio di occupazione suolo pubblico approvato con delibera di G.C. n°12 del 1/06/08;
  6. relazione tecnica dettagliata (completa della descrizione dell'immobile e delle opere a farsi), redatta da un libero professionista, riportante la legittimità dello stato attuale con dichiarazione che l'immobile non è interessato da domanda di condono edilizio ex L. 47/85 e/o art.39 L.724/94 né l'opera asservì a opere abusive la valutazione e la dichiarazione sulla conformità del progetto alle norme Edilizie, al Dpr 495/92 e Dpr 610/96 (Regolamento di esecuzione e di attuazione del nuovo codice della strada) e alle altre norme del caso, nulla osta e/o parere degli Enti competenti alla tutela di eventuale vincolo Legge 1089/39 (vedi modello allegato);
  7. elaborati grafici (n. 3 copie) firmati dal tecnico e dal richiedente con planimetrie 1:1000 ed 1:100, inquadramento in scala adeguata completo di pianta prospetto e sezioni quotate, dello stato attuale e di progetto completi delle quote (lunghezza, larghezza, superficie da occupare, larghezza totale del marciapiede e della carreggiata e loro tipologia, rilievo fotografico a colori, generale e particolare, timbrato e firmato da libero professionista.

Il costo della concessione

Il rilascio della Concessione comporta i seguenti versamenti:

  • a titolo istruttoria pratica €. 154,94 sul conto corrente postale n. 62811112 intestato al Comune di Napoli - Servizio di Tesoreria;
  • ai fini dell'applicazione del canone, il suolo pubblico viene classificato in categorie d'importanza, il nuovo tariffario Cosap è disponibile sul sito www.comune.napoli.it;
  • marca da bollo da €. 16,00 da applicare sulla Concessione al ritiro

Subentro ad una Concessione e/o voltura

Qualora occorra modificare l'intestatario di una Concessione di soprassuolo pubblico, ovvero assegnare alla Concessione esistente un nuovo nominativo (per trasferimento di
proprietà,decesso dell'intestatario, variazione del locatore, ecc.) presentare richiesta di subentro, in bollo, presso l'Ufficio Protocollo del Comune di Napoli- Servizio Attività Tecniche della 3^ Municipalità - Via SS. Giovanni e Paolo.

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO