1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu fondo pagina di navigazione
Contenuto della Pagina
condividi

Campagna di informazione antiracket e antiusura

Per informazioni e suggerimenti è possibile rivolgersi al seguente recapito telefonico: 366/9967105
clicca per ingrandire

Il Comune di Napoli è da tempo impegnato in un'intensa attività di lotta ai fenomeni del racket e dell'usura, ormai radicati nel tessuto economico non solo cittadino ma dell'intero Paese. Il Sindaco, Luigi de Magistris, ha infatti voluto occuparsi direttamente della delicata materia delle politiche anticorruzione, antiracket e antiusura incaricando, come referente per la legalità, la sig.ra Anna Ferrara, già presidente dell'Associazione dei commercianti di Ponticelli, per raccogliere le istanze di chi si confronta, ogni giorno, sul territorio per affermare il proprio diritto a vivere e lavorare nel rispetto della legalità e dell'onestà.

Al fine di evidenziare l'impegno di quanti, quasi temeriariamente, sfidano la criminalità organizzata ed incoraggiare chi invece non ha ancora trovato la forza di spezzare il giogo della sudditanza psicologica ed economica ai fenomeni estorsivi, sono state messe in campo una serie di azioni, tra cui la promozione e il sostegno - da ben 12 anni - della nascita di associazioni antiracket e antiusura su tutto il territorio cittadino; la creazione di una sorta di circuito preferenziale, per alcune tipologie di affidamenti di lavori, servizi e forniture dell'ente locale, per coloro che denunciano i reati di estorsione; l'apertura, sul territorio cittadino, di sportelli antiusura e antiracket nonché, da ultimo, l'Assemblea napoletana antiracket e antiusura, che si è tenuta il 07 ottobre u.s. al Maschio Angioino, anteprima dell'Assemblea Nazionale programmata per i primi mesi del 2014.

Con l'Assemblea Napoletana è stato fatto il punto sulla situazione attuale delle iniziative e degli strumenti non profit attivi sul terreno della prevenzione e del contrasto al racket e all'usura per verificare i risultati del lavoro svolto dopo l'approvazione della legge 44/99 (antiracket) e l'entrata in vigore della legge 108/96 (antiusura) e gli eventuali interventi correttivi da proporre, per contribuire in modo fattivo ai lavori della prossima Assemblea Nazionale.

Il Comune di Napoli e i Coordinamenti delle Associazioni cittadine antiracket e antiusura, per mantenere viva l'attenzione su questi temi e accompagnare le vittime nella denuncia dei fenomeni estorsivi, hanno proposto una nuova campagna, volta ad incoraggiare e sostenere i cittadini nella lotta contro chi si approfitta del loro lavoro e del loro stato di bisogno.

E' nell'ambito del coinvolgimento e dell'azione sinergica di Istituzioni, associazioni e cittadini che si pone il messaggio lanciato da Comune e Associazioni nella campagna di informazione contro racket e usura, perché solo "facendo rete" le iniziative possono risultare efficaci e contrastare gli odiosi fenomeni della criminalità organizzata.

 
 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO