1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu fondo pagina di navigazione
Contenuto della Pagina

Tariffe e Agevolazioni Servizio Refezione Scolastica a.s. 2018/19

Il Consiglio Comunale, con delibera n.15 del 29/03/2018, ha stabilito le tariffe da applicarsi per il servizio di refezione scolastica per l'a.s. 2018/19 secondo il valore dell'indicatore I.S.E.E. nonché  le relative procedure di corresponsione.
Inoltre ha previsto un versamento iniziale di Euro 15,00 quale contributo per l'organizzazione generale del servizio. Si precisa che tale contributo è dovuto una sola volta nel caso di più figli iscritti al servizio.

 

Il sistema tariffario prevede una contribuzione da parte degli utenti del servizio calcolata a pasto con l'applicazione delle seguenti tariffe: 

Fascia di contribuzione
I.S.E.E.
Tariffa a pasto
1
da €. 0,00 a €. 500,00
€. 0,75
2
da €. 500,01 a €. 2.500,00
€. 1,00
3
da €. 2.500,01 a €. 6.000,00
€. 1,30
4
da €. 6.000,01 a €. 9.000,00
€. 1,60
5
da €. 9.000,01 a €. 13.000,00
€. 2,30
6
da €. 13.000,01 a €. 18.000,00
€. 3,00
7
da €. 18.000,01 a €. 26.000,00
€. 3,80
8
Oltre €. 26.000,00
€. 4,70
 

Agevolazioni

Per usufruire delle tariffe agevolate di cui alle Fasce di contribuzione da 1) a 7)  l'utente deve indicare nella domanda di iscrizione al servizio di refezione scolastica, i dati dell' Attestazione ISEE 2018 rilasciata ai sensi del D.P.C.M. n.159/2013 che saranno, poi, verificati con la banca dati dell'Inps.
L'attestazione ISEE vale in via generale fino alla fine dell'anno scolastico. 


Ulteriori Agevolazioni e Riduzioni

  • Per l'a.s. 2018/2019, per le famiglie che versano la quota contributiva per la refezione scolastica contemporaneamente per due o più figli  si applica la riduzione del 30% della quota contributiva dovuta per i secondi e  successivi figli.  
 
 
  • Per gli alunni stranieri appartenenti a nuclei familiari in condizioni di disagio per i quali non possa essere prodotta attestazione ISEE è prevista l'applicazione della tariffa agevolata. 
 
 

Esenzioni

Per l'a.s. 2018/2019 il Consiglio Comunale ha previsto l'esenzione dal pagamento della quota contributiva per il servizio di refezione scolastica nei seguenti casi:

  1. alunno diversamente abile in situazione di gravità (L.104/92 art.3 c.3) accertata e certificata dal competente Ufficio Sanitario dell'A.S.L., appartenente a nucleo familiare il cui valore ISEE non risulti superiore a € 24.000,00; 
  2. alunno riconosciuto invalido dall'apposita Commissione dell'ASL,  appartenente a nucleo familiare il cui valore ISEE non risulti superiore a € 24.000,00; 
  3. alunno appartenente a nucleo familiare con valore ISEE fino a  € 2.500,00 e in condizioni di grave disagio socio-economico-ambientale, in carico ai Centri Servizi Sociali Territoriali.    
 

Modalità riconoscimento esenzioni
Per il riconoscimento dell'esenzione nei casi di cui alle precedenti lett. a) e b), ad integrazione della domanda presentata on-line, il genitore o l'esercente la potestà genitoriale deve presentare alla scuola di frequenza  apposita istanza in carta semplice, corredata da copia della nuova attestazione ISEE e da copia della  certificazione rilasciata dal competente Ufficio Sanitario dell'A.S.L. ovvero dalla Commissione che ha riconosciuto l'invalidità. In tal caso la scuola, acquisita ed esaminata la documentazione, provvede direttamente a riconoscere l'esenzione all'interessato.   

Per il riconoscimento dell'esenzione nel caso di cui alla precedente lett.c), ad integrazione della domanda presentata on-line, è necessario presentare alla scuola di frequenza  istanza motivata in carta semplice, corredata da copia dell'attestazione ISEE. Tale istanza verrà trasmessa dalla scuola al Servizio Attività Amministrative della Municipalità che, effettuate le verifiche di merito, darà comunicazione alla scuola del riconoscimento dell'esenzione per l'alunno. 

L'esenzione si riferisce alla quota contributiva mensile e non è estesa al pagamento dell'importo di €€.15,00 previsto quale contributo per l'organizzazione generale del servizio

 
 

Controlli e perdita dei benefici (tariffe agevolate ed esenzioni)

L'Amministrazione Comunale effettua ogni anno controlli sulla completezza e sulla veridicità delle attestazioni ISEE presentate per la fruizione delle tariffe agevolate e delle esenzioni.Ove vengano individuate irregolarità od omissioni si provvederà alla pronuncia della decadenza dal beneficio della tariffa agevolata o dell'esenzione nonchè al recupero anche coattivo delle somme dovute non versate rapportate alla tariffa intera. 

 
 
 
 
 
 
 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO