1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Comune di Napoli
  1. Previsioni Meteo
  2. Versione stampabile della pagina
  3. Mappa del sito
  4. Switch to english language
Home » Aree tematiche » Scuola e Educazione » Refezione Scolastica » Tariffe e agevolazioni

Contenuto della pagina

Tariffe e Agevolazioni Servizio Refezione Scolastica a.s. 2014/15

Il Consiglio Comunale, con delibera n.49 del 26/9/2014, ha determinato le tariffe da applicarsi per il servizio di refezione scolastica per il 2014 secondo il valore dell'indicatore I.S.E.E. nonché  le relative procedure di corresponsione.
Il nuovo sistema tariffario prevede una contribuzione da parte degli utenti del servizio calcolata non più, come per il passato, su base forfettaria mensile ma a pasto con l'applicazione delle seguenti tariffe: 

ISEE
TARIFFA A PASTO
DA € 0,00 A € 2.500,00
€ 0,75
DA € 2.500,01 A € 5.000,00
€ 1,00
DA € 5.000,01 A € 8.750,99
€ 1,30
DA € 8.751,00 A € 12.500,99
€ 2,00
DA € 12.501,00 A € 16.750,99
€ 2,70
DA € 16.751,00 A € 18.750,99
€ 3,00
DA € 18.751,00 A € 25.750,99
€ 3,50
OLTRE € 25.751,00
€ 4,50
 

Determinazione delle quote mensili

Per la determinazione delle quote mensili da versare in fase di prima applicazione si prevede che per la fruizione del servizio nei mesi di ottobre/novembre/dicembre 2014 l'utente sarà tenuto a pagare mensilmente ed anticipatamente una quota corrispondente alla tariffa unitaria del pasto (correlata alla propria fascia di contribuzione) moltiplicata per il numero dei giorni di refezione del mese secondo l'articolazione scelta dalla scuola.  Per facilitare il conteggio delle somme da versare per tali mesi si riporta qui di seguito tabelle esemplificative relative alle diverse articolazioni settimanali del servizio.

Per i mesi successivi nella determinazione della quota mensile da pagare anticipatamente si terrà conto dell'eventuale credito maturato dall'utente per le assenze effettuate nel periodo precedente che, pertanto, verrà detratto dall'importo mensile  da pagare.

 
 

Agevolazioni

  1. Sono esonerati dal pagamento della quota contributiva gli alunni diversamente abili (in situazione di gravità) e quelli riconosciuti invalidi, appartenenti a nuclei familiari il cui reddito ISEE non risulti superiore a €.24.000, previa presentazione alla scuola di apposita istanza corredata da copia attestazione ISEE  e da copia della certificazione del competente ufficio sanitario dell'ASL o della Commissione che ha riconosciuto l'invalidità;
  2. è prevista l'esenzione per casi di grave disagio socio-economico-ambientale previa valutazione dell'Amministrazione Comunale;
  3. riduzione del 30% della tariffa per il figlio maggiore in caso di famiglie con più figli che si avvalgono del servizio di refezione scolastica erogato dal Comune di Napoli.
 
 

Misura di sostegno alle fasce deboli

E' prevista l'attuazione di una misura di sostegno all'accesso al servizio di refezione scolastica mediante l'abbattimento della contribuzione per un importo di € 15,00 mensili, nel caso in cui l'utente consumi un numero di pasti fino  a concorrenza  di detto importo,  per il periodo di fruizione della mensa nell'a.s. 2014/2015, in favore delle famiglie disagiate.
Per accedere alla misura di sostegno, allegata alla richiesta del servizio di refezione scolastica, dovrà essere prodotta un'istanza in cui l'utente dichiari sotto la propria responsabilità  di possedere i seguenti requisiti:

A) essere cittadino italiano o comunitario ovvero familiare di cittadino italiano o comunitario non avente cittadinanza di uno Stato membro che sia titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente, ovvero cittadino straniero in possesso del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo;

B)  essere titolare di un ISEE, in corso di validità, inferiore o uguale a € 5.000,00, dal quale risulti:
      a. per i nuclei familiari residenti in abitazione di proprietà, un valore ai fini IMU dell'abitazione di residenza inferiore a € 30.000,00;
      b. un patrimonio mobiliare, come definito ai fini ISEE, inferiore a € 8.000,00;
      c. un valore dell'indicatore della situazione patrimoniale, come definito ai fini ISEE, inferiore a € 8.000,00;

C) nel caso di godimento da parte di componenti il nucleo familiare, al momento della presentazione della richiesta e per tutto il corso dell'anno      scolastico, di altri trattamenti economici, anche fiscalmente esenti, di natura previdenziale, indennitaria e assistenziale, a qualunque titolo concessi dallo   Stato o da altre pubbliche amministrazioni a componenti il nucleo familiare, valore complessivo per il nucleo familiare dei medesimi trattamenti inferiore a € 600,00 mensili;

D) non essere, per nessun componente il nucleo familiare, in possesso di autoveicoli immatricolati nei 12 mesi antecedenti la richiesta, ovvero in possesso di autoveicoli di cilindrata superiore a 1.300 cc, nonché motoveicoli di cilindrata superiore a 250 cc, immatricolati nei tre anni antecedenti.

In caso di insufficienza delle risorse all'uopo stanziate, a parità di tutti gli altri requisiti, verrà riconosciuto accesso prioritario ai nuclei che si trovino nelle seguenti condizioni:
         a) essere nucleo familiare unigenitoriale;
         b) essere nucleo familiare con uno o più figli minorenni di cui uno con disabilità.

Modalità di presentazione dell'Istanza

Le famiglie interessate ad accedere alla misura di sostegno, possono presentare l'istanza, utilizzando l'apposita modulistica, da consegnare alla scuola unitamente alla richiesta di refezione.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Area riservata
  1. Digg
  2. Technorati
  3. Aggiungi ai Preferiti