1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu fondo pagina di navigazione
Contenuto della Pagina
condividi

VILLA EBE - REINVENTING CITIES

villa Ebe

Reinventing Cities è una competizione globale che invita team multidisciplinari di professionisti a trasformare i siti sottoutilizzati delle città in fari di sostenibilità e resilienza

Il Comune di Napoli ha aderito al Bando 2022 candidando due siti  molto diversi tra loro: Villa Ebe a Pizzofalcone e il Centro Polifunzionale di Piscinola.

 
 
workshop di idee per Villa Ebe
martedì 19 luglio, presso la sede della Prima Municipalità, si è tenuto il laboratorio di idee promosso dall'Assessorato all'Urbanistica del Comune di Napoli e dalla Prima Municipalità.
Hanno partecipato associazioni, gruppi di cittadini, scuole e altri attori territoriali; sono intervenute la Presidente della Municipalità, Giovanna Mazzone e l'Assessore all'Urbanistica, prof.ssa Laura Lieto

 

link

 

Villa Ebe per Reinventing Cities

presentazione

E' un pregevole edificio neogotico progettato dall'architetto britannico Lamont Young nel 1920. La Villa si trova in una delle parti più antiche della città ed è situata in una posizione di grande prestigio. L'area di interesse comprende, oltre a Villa Ebe, le rampe cinquecentesche che dall'area dei grandi alberghi sul lungomare salgono sul colle Pizzofalcone, la fonte del Chiatamone nell’omonima via e il belvedere in vetta al Monte Echia, comprendente l'area archeologica del I sec. dei resti della Villa di Lucio Licinio Lucullo. Il belvedere è attualmente in corso di riqualificazione con la realizzazione di un ascensore per il trasporto pubblico che lo collegherà all'area di Santa Lucia a livello del mare, oltre a un piccolo punto di ristoro e servizi igienici potenzialmente oggetto del progetto. Il complesso si trova in uno dei luoghi più suggestivi di Napoli, pronto a tornare a vivere e a rendersi nuovamente disponibile per la città.

L’obiettivo dell’amministrazione è trasformare il sito in un luogo suggestivo e accessibile attraverso una ristrutturazione a basse emissioni di carbonio di Villa Ebe con spazi dedicati all'accoglienza e alla cultura; deve perseguire anche la valorizzazione del sito archeologico, del belvedere e il recupero del percorso di collegamento con la parte bassa della città attraverso il consolidamento delle rampe di Lamont Young.

 

ASSESSORATO ALL'URBANISTICA
assessorato.urbanistica@comune.napoli.it

luglio 2022

 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO