1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu fondo pagina di navigazione
Contenuto della Pagina
condividi

Avviso per le attività di tatuaggio e piercing

Dal 14 aprile 2021 è vigente il “Nuovo regolamento per l’esercizio delle attività di acconciatore, estetista, tatuaggio e piercing” approvato dal Consiglio Comunale di Napoli con la Deliberazione n. 6 del 23/03/2021; in particolare, in tale regolamento è stata integrata alla disciplina delle attività di acconciatore e di estetista una specifica disciplina per le attività di tatuaggio e piercing.

In sintesi:
a) I soggetti titolari degli esercizi di tatuaggio e/o piercing esistenti alla data del 14 aprile 2021 (data di entrata in vigore delle modifiche al citato Regolamento con l’inserimento della disciplina di tali attività), possono continuare l’attività nel rispetto delle prescrizioni inerenti i requisiti strutturali e igienico-sanitari, nonché, le misure igieniche, di prevenzione e di educazione sanitaria, contenute nella Deliberazione della G.R.C. n.157 del 25 febbraio 2010, e nelle “Linee guida per l’esecuzione di procedure di tatuaggio e piercing in condizioni di sicurezza” di cui alla Circolare del Ministero della Sanità 05.02.1998 n. 2.9/156, e successivi “Chiarimenti forniti dal Consiglio Superiore della Sanità” di cui alla Circolare del Ministero della Sanità 16.07.1998 n. 2.8.633 (cfr. Art. 34, comma 2 del Regolamento);   
b) Entro i sei mesi successivi alla citata data del 14 aprile 2021, tutti i soggetti titolari degli esercizi di tatuaggio e/o piercing esistenti alla data del 14 aprile 2021 sono tenuti a presentare una S.C.I.A. ai sensi dell’art. 7 del Regolamento, nel rispetto delle relative disposizioni (cfr. Art. 34, comma 3 del Regolamento);
c) Dalla medesima data del 14 aprile 2021 l’apertura di nuovi esercizi di tatuaggio e/o piercing, il trasferimento della sede operativa dell’impresa già autorizzata da una zona all’altra del territorio comunale, e il subingresso nell’esercizio dell’attività, in proprietà o in gestione, sia per atto fra vivi che a causa di morte, sono soggetti a preventiva SCIA da inoltrarsi al SUAP, nel rispetto delle norme di cui al Regolamento (cfr. Art. 8, comma 1 del Regolamento).

Obblighi specifici per gli esercizi di tatuaggio e/o piercing
- informare gli utenti sugli effetti a distanza delle procedure di tatuaggio e/o piercing, mediante la relativa sottoscrizione della “Scheda informativa” di cui all’allegato 1a della Deliberazione della G.R.C. n.157 del 25 febbraio 2010, nonché esporre nel locale, in modo ben visibile, il “Memorandum per chi si sottopone a tatuaggio o inserimento nella cute di anelli od orecchini (piercing) allegato alla Circolare del Ministero della Sanità del 16.07.1998 n. 2.8/633;
- verificare, prima dell’effettuazione della procedura, che il richiedente sia maggiorenne, e in caso contrario acquisire l’autorizzazione dei genitori o del tutore mediante la “Scheda di autorizzazione del minore al tatuaggio o piercing” di cui all’allegato 1b della richiamata Deliberazione della G.R.C. n.157 del 25 febbraio 2010;
- istituire e custodire presso il locale autorizzato il “Registro delle prestazioni” riportante: le generalità complete del cliente; la procedura effettuata; l’autorizzazione dei genitori o del tutore (nel caso di cliente minorenne); la dichiarazione firmata dall’utente edotto sulla procedura e sulle conseguenze della medesima (consenso informato) e sul trattamento dei dati personali (D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196 e ss.mm.ii.); - rilasciare all’utente un’attestazione, su carta intestata a firma dell’operatore, riportante oltre alle generalità del soggetto sottoposto alla prestazione, la tipologia della medesima prestazione (tatuaggio o di piercing), la data di effettuazione e il materiale utilizzato, come da “Scheda di attestazione” di cui all’allegato 1c della citata Deliberazione della G.R.C. n.157 del 25 febbraio 2010.
 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO