1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu fondo pagina di navigazione
Contenuto della Pagina
condividi

Informazioni e novità su iniziative ed azioni

 
 
 
28/02/2014 - Monitoraggio geotecnico georeferenziato stazione Riviera di Chiaia.
 
 
 
23/10/2013 - Dati di monitoraggio della falda e dei fabbricati nell'area della Riviera di Chiaia nel tratto da piazza Vittoria a Mergellina.
La pubblicazione di tali dati, rilevati dal complesso sistema messo in atto per il controllo dei lavori della Linea 6 della metropolitana dal 2009 ad oggi, costituisce un contributo conoscitivo finalizzato alla massima informazione ai cittadini delle condizioni di sicurezza dell'area.
 
 
05/08/2013 - Dispositivo temporaneo di traffico in conseguenza del crollo di parte del fabbricato della Riviera di Chiaia n. 72
Riapre alle auto, a cinque mesi dal crollo, la Riviera di Chiaia in direzione Fuorigrotta.
Lunedì 5 agosto, alle ore 14.00, saranno riaperte alle auto due corsie della Riviera di Chiaia. A cinque mesi dal crollo di un'ala del palazzo Guevara del Bovino, viene riconsentito alle auto di percorrere Riviera di Chiaia da Piazza Vittoria a Piazza della Repubblica e via della Torretta. Per il momento non sarà consentito il transito dei mezzi pesanti, autobus inclusi. Nei prossimi giorni saranno effettuati ulteriori approfondimenti per allargare anche a questi mezzi la circolazione della Riviera di Chiaia. La strada, che sarà riaperta a ridosso del cantiere della Linea 6 della Metropolitana, sarà riservata alle auto ed ai motocicli e potranno percorrere la Riviera di Chiaia in direzione Piazza della Repubblica e via della Torretta ad una velocità massima di 30 km/h. Tutto il resto del sistema di viabilità resta inalterato.
 
Fino al ripristino dello stato dei luoghi ovvero all'eliminato pericolo viene sospeso il punto B) dell'O.S. n. 1241 del 27/11/2012, relativamente all'area pedonale di via Francesco Caracciolo (tratto di strada da piazza della Repubblica a piazza Vittoria) e all'Area Pedonale di piazza Vittoria (lato villa, tratto dell'interviale centrale di piazza Vittoria, alla confluenza di via Caracciolo).
 
15/05/2013 - Il Servizio sicurezza abitativa del comune di Napoli ha completato gli accertamenti. E' stato disposto, quindi, un provvedimento di revoca degli sgomberi di Vico Antonio Serra per cui da domani 16 maggio inizieranno, per 36 nuclei familiari, le procedure per il rientro. Sono esclusi da queste procedure di rientro i residenti dei civici 25-26-27-28 poiché adiacenti al fabbricato civico 81, in angolo con la Riviera di Chiaia, su cui sono ancora in corso gli approfondimenti.
Le procedure di rientro (verifica degli allacciamenti idrici ed elettrici) saranno realizzate nella giornata di domani, per cui da venerdì mattina, a partire dalla ore 8.30, avverrà il materiale rientro degli abitanti e trasferimento dall'albergo alle loro case. Sono poi in dirittura d'arrivo i lavori di messa in sicurezza del civico 72.
Restano in corso gli approfondimenti tecnici sui civici 81-84-88 della Riviera di Chiaia in vista del rientro. 
 
08/05/2013 - Per quanto riguarda i lavori di messa in sicurezza dello stabile del civico 72, a seguito di quanto richiesto dalla Procura della Repubblica, è stata avviata la demolizione del solaio di copertura e della parete semi crollata lungo l'Arco Mirelli. Nella giornata di oggi, inoltre, con l'impresa incaricata, è stato delineato il programma dei lavori e, da domani 9 maggio, si inizierà la demolizione dell'ala e del solaio che dovrebbe essere completata nel giro di una decina di giorni.
Per quanto riguarda Vico Antonio Serra, ieri 7 maggio, è stato condotto un sopralluogo dal servizio sicurezza abitativa del comune di Napoli che sta valutandone gli esiti in vista del rientro delle famiglie.
Per gli edifici dei civici 81 e 88 sono in corso approfondimenti e nei prossimi giorni saranno svolti i sopralluoghi che verranno realizzati congiuntamente dai tecnici del Comune e dai Vigili del fuoco. Nel frattempo Ansaldo ha quasi completato gli interventi, autorizzati dalla Procura, per consentire l'effettuazione delle indagini nel cantiere della stazione.
Nei prossimi giorni si porterà a conoscenza dei cittadini il programma e le visite relative ai fabbricati sgomberati per permettere a tutti di conoscere i tempi per il rientro nelle proprie abitazioni.
 
30/04/2013 - Le cittadine e i cittadini che dimorano attualmente presso le strutture alberghiere resteranno nelle strutture alberghiere fino a che non sarà consentito il loro ritorno presso le abitazioni evacuate a seguito del crollo del 4 marzo presso la Riviera di Chiaia. Le direzioni degli alberghi sono state già avvisate in tal senso. Per quanto riguarda coloro che alloggiano presso la struttura del Serius è previsto uno spostamento presso l'albergo S. Germano esclusivamente per i giorni 1, 2, 3 e 4 maggio, per ritornare presso l'hotel Serius il 5 maggio. Nelle prossime ore l'amministrazione comunale provvederà a distribuire l'abbonamento Unico del mese di maggio per gli aventi diritto. Per quanto riguarda le verifiche di sicurezza sugli edifici evacuati, si attende il 2 maggio e l'esito della riunione, organizzato presso il Comune, e che vedrà la partecipazione degli uffici comunali competenti, dell'Ansaldo e dei Vigili del Fuoco. Scopo della riunione: predisporre il calendario dei sopralluoghi, da effettuare nei giorni successi, riguardanti gli edifici di Vico Serra e dei civici 81, 84, 88 della Riviera di Chiaia. Per quanto riguarda la messa in sicurezza del palazzo del civico 72, i lavori sono quasi ultimati, infatti una parte del solaio è stata demolita e nei prossimi giorni, di intesa con la Procura della Repubblica di Napoli, si definiranno le evenutali attitivà da svolgere in vista delle indagini della magistratura.
 
09/04/2013 - La Giunta Comunale ha approvato una delibera riguardante "le agevolazioni per le famiglie e per le attività economiche coinvolte nel crollo dell'edificio della riviera di Chiaia". Con questo atto si riconosce in favore dei cittadini danneggiati dal crollo dell'edificio, a partire dalla data in cui si è verificato l'evento, i seguenti benefici per l'anno 2013: un contributo commisurato al pagamento delle imposte comunali, quali l'IMU (in misura pari al 50% dovuto per gli immobili inagibili) e la TARSU/TARES (in misura pari al dovuto), l'esenzione totale della Cosap (compresi i passi carrai); l'esenzione del canone della fornitura per i consumi idrici.
E' operativo un conto aperto dal Comune ed indirizzato a fornire un contributo per le attivit economiche danneggiate dal crollo della Riviera di Chiaia, quanti volessero dare il proprio sostegno possono far riferimento al seguente:

IBAN: IT87O0101003594100000046012
CAUSALE: CONTRIBUTO PER ATTIVITA' ECONOMICHE DANNEGGIATE DAL CROLLO DELLA RIVIERA DI CHIAIA (CONTRIBUTO RIVIERA DI CHIAIA)


Le cittadine e i cittadini possono far giungere le loro segnalazioni rispetto a disservizi ed esigenze:
- al numero fax: 0817954018
- oppure alla mail: sindaco.segreteria@comune.napoli.it
 
08/04/2013 - Sono stati ultimati i lavori per il montaggio del ponteggio relativo al civico 72. Avranno luogo, già a partire da domani 9 aprile, le attività per eliminare gli elementi espostiti a maggiore rischio di crollo. Si attende l'autorizzazione della procura ad effettuare le indagini georadar, indagini microgravimetriche (tipo sonar) per verificare la consistenza dei terreni nella zona antistante al crollo. Si resta, quindi, in attesa dell'esito di queste indagini geognostiche prima di assumere decisioni in ordine al rientro della popolazione nei palazzi prospicienti la Riviera di Chiaia. Per gli abitanti di via Antonio Serra e di via Fiorentine a Chiaia, già da domani, con i vigili del fuoco si predisporrà un programma di verifiche congiunte tese a far rientrare la popolazione nei propri immobili. Sempre domani l'amministrazione comunale approverà un provvedimento con cui si procede all'esonero dal pagamento delle tasse comunali (Imu, tares, cosap e tassa dell'acqua) per quanti sono stati colpiti dal crollo della Riviera, dunque abitanti e operatori economico-commerciali. Un provvedimento con cui si applicano, poi, modifiche rispetto al dispositivo di mobilità di Riviera di Chiaia, per esempio con la sospensione dei blocchi di via Acton e piazza S. Nazzaro. Sempre il provvedimento, inoltre, conterrà disposizioni volte a favorire l'occupazione di suolo pubblico per rendere più agevole e più rapido l'utilizzo degli spazi pubblici in tutti i quartieri della città, compresa la zona di Chiaia, per favorire le attività attraverso la presenza di cittadini e di turisti.
 
04/04/2013 - Anche oggi, 4 aprile, l'amministrazione comunale vuole informarvi su quanto compiuto. Sarà licenziata nelle prossime ore la delibera con cui l'amministrazione del Comune procede al provvedimento di esonero dei residenti e degli esercenti economico-commerciali della Riviera di Chiaia, che sono stati interessati e danneggiati dal crollo del 4 marzo, dal pagamento dell'Imu, Tarsu/Tares e Cosap. L'amministrazione, poi, sempre nella stessa delibera, si impegna a sollecitare l'azienda speciale Abc affinchè provveda all'esonero dal pagamento dei canoni insidi nella tariffa dell'acqua ed a sensibilizzare la Camera di commercio all'esonero degli  esercizi economico-commerciali, interessati dal crollo, dal pagamento del diritto camerale per anno 2013 di prossima scadenza e l'ente Regione Campania a provvedere ad un parziale esonero dal pagamento della tassa di possesso e di circolazione per l'anno 2013 per le autovetture dei residenti.
Sabato mattina, infine, l'amministrazione comunale ha convocato un tavolo relativo al quartiere di Chiaia insieme alla Municipalità, i tecnici dell'amministrazione e le rappresentanze sociali per studiare e discutere tutte le iniziative da mettere in campo a sostegno del quartiere. L'amministrazione comunale, come già sta dimostrando per il centro storico, è infatti attenta alle sollecitazioni costruttive che provengono dal territorio in merito alle sue esigenze non solo di mobilità, ma anche di sostegno alle attività economico-commerciali e, in generale, relative al miglioramento della qualità della vita dei cittadini e delle cittadine.
Da ieri mercoledì 3 aprile sono iniziate le ispezioni dei Vigili del Fuoco e del servizio sicurezza abitativa del Comune riguardanti gli alloggi retrostanti il palazzo del civico 72 per verificarne la sicurezza. L'obiettivo è quello di rendere possibile quanto prima il ritorno negli edifici ma sempre rispettando un principio inderogabile: la sicurezza di quanti vi devono fare rientro.
I Vigili del Fuoco garantiranno dalle ore 14 di ogni giorno la presenza in loco per quanti hanno bisogno di accedere all'abitazione sottoposta a sgombero e si sta cercando di ottenere la disponibilità anche per la giornata di sabato. Sempre l'amministrazione ricorda di essere riuscita ad ottenere una moratoria nel pagamento delle rate per i commercianti della Riviera di Chiaia, così come richiesto dagli operatori dell'area coinvolta.
Le banche che hanno aderito all'iniziativa sono: Banca Nazionale del Lavoro, Banco di Napoli, Cassa di risparmio di Ferrara e Deutsche Bank. Un sostegno concreto in un momento difficile e per cui l'amministrazione ha ringraziato gli istituti di credito che hanno dato risposta positiva. Gli operatori economici che volessero aderire a questa iniziativa devono far pervenire la loro richiesta all'Assessorato al Commercio ed alle Attività produttive,
tel: 081-7954195/99 fax: 081-7954196 e-mail: assessorato.attivitaproduttive@comune.napoli.it.
 
30/03/2013 - Questa mattina il Sindaco di Napoli, insieme al vicesindaco Sodano e all'assessore Piscopo, ha incontrato, presso l'Hotel Terme di Agnano, le cittadine e i cittadini che, a seguito del crollo di una parte del palazzo alla Riviera di Chiaia, sono alloggiati negli alberghi. Un incontro durante il quale l'amministrazione ha voluto presentare il cronoprogramma dei lavori di messa in sicurezza dello stabile del civico 72, a cui sta provvedendo la ditta Ansaldo, per evidenziare che, ad oggi, tutto sta avvenendo regolarmente e rapidamente. L'amministrazione ha poi ricordato le misure che ha messo in campo, rassicurando che presto sarà attivo il servizio di lavanderia presso le strutture alberghiere, dove viene garantito l'alloggio, il vitto, il trasporto per gli alunni verso le scuole, la distribuzione di biglietti per il trasporto pubblico e, dal mese di aprile, anche l'abbonamento per gli aventi diritto, oltre alla possibilità di parcheggiare nelle aree limitrofe alle strutture che accolgono le cittadine e i cittadini. Il Comune ha poi annunciato che per quanto riguarda il 2013, tutte le cittadine e tutti i cittadini che hanno subito le conseguenze e le ripercussioni del crollo, saranno esonerati dal pagamento dell'Imu, della Tarsu, della Cosap e dell'Abc. Non solo, il Comune metterà in campo delle iniziative specifiche per facilitare un accesso agevolato al microcredito e, subito dopo le festività di Pasqua, lo stesso sindaco provvederà a scrivere una lettera ai proprietari degli immobili, dove vivono o sono siti gli esercizi economico-commerciali, per sensibilizzare ad una moratoria dei fitti di marzo-aprile considerato l'evento del crollo del 4 marzo scorso. Sempre l'amministrazione ha ricordato di essere riuscita ad ottenere una moratoria nel pagamento delle rate per i commercianti della Riviera di Chiaia, così come richiesto dagli operatori dell'area coinvolta. Le banche che hanno aderito all'iniziativa sono: Banca Nazionale del Lavoro, Banco di Napoli, Cassa di risparmio di Ferrara e Deutsche Bank. Un sostegno concreto in un momento difficile e per cui l'amministrazione ha ringraziato gli istituti di credito che hanno dato risposta positiva.
Gli operatori economici che volessero aderire a questa iniziativa devono far pervenire la loro richiesta all'Assessorato al Commercio ed alle Attività produttive, tel: 081-7954195/99 fax: 081-7954196 e-mail: assessorato.attivitaproduttive@comune.napoli.it.
 
28/03/2013 - Anche oggi l'amministrazione comunale vuole informarvi su quanto compiuto in questa giornata. Il Comune di Napoli è riuscito ad ottenere una moratoria nel pagamento delle rate per i commercianti della Riviera di Chiaia, sgomberati in seguito al crollo parziale di un'ala dell'edificio al civico 72. La moratoria era una delle richieste presentate dagli operatori dell'area coinvolta. Le banche che hanno aderito all'iniziativa sono: Banca Nazionale del Lavoro, Banco di Napoli, Cassa di risparmio di Ferrara e Deutsche Bank. Un sostegno concreto in un momento difficile per cui ringraziamo gli istituti di credito che hanno dato risposta positiva alla richiesta del Comune. Gli operatori economici che volessero aderire a questa iniziativa devono far pervenire la loro richiesta all'Assessorato al Commercio ed alle Attività produttive, tel: 081-7954195/99 fax: 081-7954196 e-mail: assessorato.attivitaproduttive@comune.napoli.it.
 
Sempre l'amministrazione, da domani 29 marzo, attraverso della Protezione civile, provvederà a distribuire l'abbonamento al trasporto pubblico per il mese di aprile agli aventi diritto. Su proposta dell'Assessorato alla mobilità, poi, sarà garantita, per il mese di aprile, una navetta di trasporto che percorrerà tutta la Riviera di Chiaia per migliorare la mobilità nell'area. Da domani, causa festività di Pasqua, questa comunicazione sarà sospesa per essere ripresa martedì 2 aprile.
 
27/03/2013 - Anche oggi l'amministrazione comunale vuole informarvi su quanto compiuto in questa giornata. Il dirigente di riferimento per il Comune di Napoli comunica che il montaggio del ponteggio procede speditamente e che, tra qualche giorno, sarà ultimata la messa in sicurezza dello stabile del civico 72 in particolare del cornicione e del controventatura del muro parzialmente crollato su via arco Mirelli. Per quanto riguarda il servizio di lavanderia la stessa Ansaldo si sta attivando per garantirlo quanto prima.
 
Come comunicato ieri, poi, l'amministrazione del Comune di Napoli, attraverso l'Assessorato al Commercio ed alle Attività produttive, ha offerto la possibilità di disporre dell'autorizzazione all'occupazione di suolo pubblico in forma gratuita oppure di uno spazio presso la Stazione Marittima agli esercizi commerciali che hanno visto interrotta l'attività a causa dell'evento del 4 marzo. Si sta cercando, poi, un luogo alternativo affinché un fruttivendolo e un gommista, i quali svolgevano la loro attività in luoghi siti nell'area coinvolta dall'evacuazione, possano esercitarla in via temporanea. Per quanto riguarda l'attività del gommista, l'Assessorato al Commercio ed alle Attività produttive, insieme all'Ansaldo e alla municipalità, stanno provvedendo a garantire tale spazio di lavoro temporaneo alternativo.
 
Per il fruttivendolo, sempre l'Assessorato insieme alla municipalità e alla polizia municipale, sta cercando un luogo di impiego temporaneo alternativo, dopo che la prima ipotesi indicata è risultata non praticabile. L'Assessorato al Commercio ed alle Attività produttive è disponibile, poi, ad intercedere con le banche per verificare la possibilità di una sospensione del pagamento delle rete dei mutui per gli operatori economici che hanno visto interrotta la propria attività dopo il 4 marzo. Gli operatori economici, che volessero aderire a questa iniziativa, devono far pervenire la loro richiesta all'Assessorato. Per informazioni rivolgersi all'Assessorato al Commercio ed alle Attività produttive tel: 081-7954195/99 fax: 081-7954196 e-mail: assessorato.attivitaproduttive@comune.napoli.it.
 
26/03/2013 - L'amministrazione del Comune di Napoli ha aperto un conto indirizzato a fornire un contributo per le attività economiche danneggiate dal crollo della Riviera di Chiaia, quanti volessero dare il proprio sostegno possono far riferimento al seguente:

IBAN: IT87O0101003594100000046012
CAUSALE: CONTRIBUTO PER ATTIVITA' ECONOMICHE DANNEGGIATE DAL CROLLO DELLA RIVIERA DI CHIAIA (CONTRIBUTO RIVIERA DI CHIAIA)

L'amministrazione del Comune di Napoli, per mezzo dell'Assessorato al Commercio ed alle Attività produttive, ha offerto la possibilità di disporre dell'autorizzazione all'occupazione di suolo pubblico in forma gratuita oppure di uno spazio presso la Stazione Marittima agli esercizi commerciali che hanno visto interrotta l'attività a causa dell'evento del 4 marzo. Si sta cercando, poi, un luogo alternativo affinché un fruttivendolo e un gommista, i quali svolgevano la loro attività in luoghi siti nell'area coinvolta dall'evacuazione, possano esercitarla in via temporanea. L'Assessorato al Commercio ed alle Attività produttive è disponibile, poi, ad intercedere con le banche per verificare la possibilità di una sospensione del pagamento delle rete dei mutui per gli operatori economici che hanno visto interrotta la propria attività dopo il 4 marzo. Gli operatori economici, che volessero aderire a questa iniziativa, devono far pervenire la loro richiesta all'Assessorato. Per informazioni rivolgersi all'Assessorato al Commercio ed alle Attività produttive tel: 081-7954195/99 fax: 081-7954196 e-mail: assessorato.attivitaproduttive@comune.napoli.it.

Per quanto riguarda le operazioni di messa in sicurezza dello stabile al civico 72, come riferito anche ieri 25 marzo, da sabato si è iniziata la procedura del montaggio del ponteggio che è proseguita per tutta la giornata di sabato e nella mattinata di domenica. Si prevede che entro questa settimana sarà completato tale ponteggio per la messa in sicurezza del cornicione e del controventatura del muro parzialmente crollato su via arco Mirelli.

Le cittadine e i cittadini possono far giungere le loro segnalazioni rispetto a disservizi ed esigenze:
- al numero fax: 0817954018 
- oppure alla mail: sindaco.segreteria@comune.napoli.it.
 
25/03/2013 - Facendo seguito all'incontro avuto domenica 24 marzo, presso l'hotel Terme di Agnano, l'amministrazione vuole informarvi su quanto compiuto in questa giornata, ribadendo un primo punto centrale. Fino ad oggi il Comune di Napoli ha garantito l'alloggio e il vitto presso le tre strutture alberghiere (Terme di Agnano, hotel Serius, hotel San Paolo): la permanenza presso le strutture alberghiere sarà garantita fino al momento in cui le cittadine e i cittadini della Riviera di Chiaia non faranno ritorno nelle loro abitazioni.
Da oggi anche l'hotel Serius presenta una convenzione con il ristorante Pizzaioli veraci in viale Augusto dove le cittadine e i cittadini, ospitati dall'albergo, potranno consumare i pasti. Prima di Pasqua, poi, il Comune si farà promotore dell'apertura di un conto corrente per la sottoscrizione a favore delle cittadine e i cittadini interessati dal crollo del 4 marzo. Per alcune attività commerciali l'amministrazione mette a disposizione aree alternative per lo svolgimento temporaneo delle attività stesse, per usufruirne si può avanzare richiesta agli indirizzi che troverete in calce a questa comunicazione. Resta operativo il servizio, messo a disposizione del Comune di Napoli, di accompagnamento scolastico degli alunni dalle strutture alberghiere ai diversi istituti di riferimento. Per quanto riguarda le operazioni di messa in sicurezza dello stabile al civico 72, da sabato si è iniziata la procedura del montaggio del ponteggio che è proseguita per tutta la giornata di sabato e nella mattinata di domenica. Si prevede che entro questa settimana sarà completato tale ponteggio per la messa in sicurezza del cornicione e del controventatura del muro parzialmente crollato su via arco Mirelli. Nel pomeriggio di oggi, come sempre, il gruppo dei progettisti si è incontrato con il direttore dei lavori e con le ditte operanti per l'organizzazione delle fasi successiva di cui daremo puntuale notizia nella prossima comunicazione.

- Le cittadine e i cittadini possono far giungere le loro segnalazioni rispetto a disservizi ed esigenze:
- al numero fax: 0817954018
- oppure alla mail: sindaco.segreteria@comune.napoli.it
 
Dopo l'incontro svoltosi sabato 9 marzo, presso Palazzo San Giacomo, tra il sindaco de Magistris, il vicesindaco Sodano e la delegazione di cittadini della Riviera di Chiaia, accompagnata da alcuni consiglieri di municipalità, il sindaco di Napoli ha disposto l'attivazione di un'unità di crisi istituita presso la sede dei Vigili Urbani di via Riviera di Chiaia 105.
 
L'unità sarà operativa dalle 8 alle 20 (dal lunedì al venerdi) e nella giornata di sabato dalle 8 alle 14. Per contattare telefonicamente l'unità di crisi, il numero è il seguente: 081/7952832. L'unità avrà il compito di offrire ogni utile assistenza e informazione a tutti gli interessati dallo sgombero dell'area della Riviera di Chiaia. Sarà garantito un servizio di assistenza da parte degli operatori sociali negli stessi giorni e orari sopraindicati. L'unità di crisi, composta da personale della Protezione Civile e della Polizia Municipale, garantirà ogni forma di collaborazione all'utenza provvedendo a contattare gli uffici di sicurezza abitativa per gli aspetti tecnici, ed i Vigili del Fuoco per gli eventuali accessi temporanei presso le abitazioni per il prelievo di effetti personali o generi di prima necessità.
 
Ogni martedì e giovedì, ad iniziare dal 12 marzo, tutti i residenti degli edifici oggetto di sgombero, che possiedono il permesso di sosta valido per l'area dove si è verificato il crollo, potranno richiedere un permesso di sosta provvisorio valido per le aree di attuale temporaneo domicilio (Fuorigrotta). Per la richiesta e il ritiro di tale permesso, dunque, i soggetti interessati potranno recarsi presso gli uffici della X municipalità siti in via Cariteo 51 (per il giorno del martedì) e presso gli uffici della Napolipark siti in via G. Marino 1 (per il giorno del giovedì).
 
L'amministrazione sta inoltre lavorando affinchè, già da questa settimana, sia operativo un servizio di trasporto che accompagni gli studenti dalle strutture ricettive ai diversi plessi scolastici.
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO