1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu fondo pagina di navigazione

Riqualificazione corso San Giovanni

Contenuto della Pagina

Riqualificazione urbanistica e ambientale asse costiero: corso San Giovanni - Rifunzionalizzazione del sistema fognario

 

Il progetto ha come ambito territoriale di riferimento la zona orientale della città di Napoli e riguarda la riqualificazione del corso San Giovanni, nel tratto compreso tra via Pazzigno, a ovest, e via Principe di Sannicandro, ai confini con il Comune di San Giorgio a Cremano, a est, per una lunghezza di circa 1,8 chilometri.

Gli interventi di riqualificazione proposti, in estrema sintesi, si concretizzano nella riconfigurazione e riorganizzazione delle varie componenti della strada, vale a dire corsie veicolari, aree di sosta e spazi ciclo-pedonali, nell'adeguamento della sede tranviaria esistente e nella rifunzionalizzazione del sistema fognario. L'intervento di riqualificazione del corso San Giovanni - nell'ambito del quale, come accennato, assume un'importanza fondamentale il rifacimento del sistema fognario - si pone in continuità con l'intervento di riconfigurazione del tratto di asse costiero che va dal corso Giuseppe Garibaldi fino a via Pazzigno, comprendente via Amerigo Vespucci, via Alessandro Volta, via Reggia di Portici, via Ponte dei granili e via Ponte dei francesi.

Assume grande rilevanza l'intervento di rifunzionalizzazione del sistema fognario che consentirà di:

- razionalizzare il sistema di drenaggio esistente, caratterizzato da una diffusa situazione di
degrado;

- riqualificare, dal punto di vista igienico-sanitario, il litorale orientale, fornendo garanzie in
ordine alla qualità delle acque sversate in mare;

- porre rimedio ai continui allagamenti cui è soggetta la zona;

- predisporre una rete fognaria adeguata alle future esigenze di smaltimento dei reflui connesse
ai nuovi insediamenti previsti in zona, tra i quali il porto turistico di Vigliena e il nuovo polo
didattico e di ricerca dell'Università degli studi di Napoli Federico II.


 
Ufficio Competente:
Servizio Ciclo Integrato delle acque
CUP:
B61B11001440006
Data avvio:
2 agosto 2017
Data chiusura (presunta):
dicembre 2022
Importo finanziato:
€ 18.767.399,35
Spesa sostenuta:
€ 54.398,75
Programma:
Programma Operativo Regionale
Fonte finanziaria:
FESR (75% europea) e Piano Azione e Coesione (25% nazionale)
Finanziatore:
Regione Campania
Stato:
in progettazione
 

L'ammissione a finanziamento sul ciclo di programmazione 2014 - 2020 è del 2 agosto 2017. Per effetto di un ricorso al TAR della seconda classificata, solo nella seconda parte del 2018 vi è stata l'aggiudicazione definitiva. La progettazione è stata completata si resta in attesa dell’autorizzazione paesaggistica necessaria all’approvazione del progetto.
 

 
 

Data di aggiornamento: 11 giugno 2020

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO