1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu fondo pagina di navigazione
Contenuto della Pagina
condividi

Personalità europee a sostegno del Programma Erasmus

logo programma erasmus

Negli ultimi venticinque anni il programma Erasmus ha permesso a quasi tre milioni di giovani europei di studiare fuori del loro paese e più recentemente è stato impiegato anche per favorire l'inserimento professionale in imprese.

A causa del deficit di 90 milioni di euro e delle dispute sui bilanci Ue 2012 e 2013 il programma è a rischio.

Oltre 100 personalità europee del mondo dell'istruzione, dell'arte, della letteratura, dell'economia, della filosofia e dello sport hanno sottoscritto una lettera aperta ai capi di Stato e di governo dell'Unione europea a sostegno del programma.

Fra i firmatari si segnalano il regista spagnolo Pedro Almodovar, il presidente del Fc Barcelona Sandro Rosell, il premio Nobel professor Christopher Pissarides e numerosi campioni olimpici. I firmatari italiani sono l'astrofisica Margherita Hack, la schermitrice Elisa Di Francisca, (medaglia d'oro ai giochi olimpici di Londra del 2012), lo scrittore Beppe Severgnini e il conduttore radiofonico e televisivo Federico Taddia.

Con la lettera si chiede di investire nell'istruzione e nella formazione, mettendo questi temi al centro della risposta europea alla crisi.

Si appoggiano, inoltre, le iniziative previste nel quadro del nuovo programma Erasmus per tutti della Commissione europea, il cui varo è atteso per il 2014, mirate ad aumentare le opportunità per i giovani di incrementare le competenze e le  prospettive di occupazione.

La lettera si conclude con un appello: «Erasmus per tutti costerà meno del 2% del bilancio complessivo dell'Ue. Nelle prossime settimane voi, i Capi di Governo dell'Ue, avrete l'opportunità unica di sottoscrivere il nuovo programma attribuendogli le risorse necessarie. I nostri giovani lo meritano. È in gioco il nostro futuro».

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO