1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Comune di Napoli
  1. Previsioni Meteo
  2. Versione stampabile della pagina
  3. Mappa del sito
  4. Switch to english language
Home » Turismo e Cultura » Mostre ed Eventi » Il Mondo al Mondo!

Contenuto della pagina

 

"Girogirotondo cambia il mondo" 2012 - VIII edizione

 

IL MONDO AL MONDO!

Un progetto internazionale, che si allarga ogni anno a nuove iniziative in continuità con la sua mission socio-educativa e culturale, al servizio di quella che Gianni Rodari chiamava la civiltà dell'infanzia. Si intitola non a caso «Il mondo al mondo!» il tema che orienta l'ottava edizione di «Girogirotondo, cambia il mondo» 2012, la rassegna ideata da Donatella Trotta e realizzata dall'Associazione culturale non profit Kolibrì di Napoli in collaborazione con l'Assessorato alla Cultura e Turismo del Comune di Napoli. Con due ospiti d'onore, principali protagonisti del progetto: il 79enne disegnatore argentino Guillermo Mordillo, star mondiale con le sue vignette umoristiche capaci, da 60 anni, di far sorridere e far pensare a un tempo; con lui, saranno a Napoli anche interpreti dell'eredità di Bruno Munari come Massimiliano Tappari, capaci di sperimentare laboratori di educazione all'immagine inconsueti e inattesi, mai conformi, che creano cortocircuiti creativi sempre nuovi e sorprendenti.

 

Rimettere al mondo il mondo con la rivoluzione del sorriso, con l'intelligenza delle emozioni e con uno sguardo non conforme sulla realtà è infatti il tema proposto per il 2012 da Kolibrì: in un momento di grave crisi internazionale, riconosciuta soprattutto come una crisi di senso e valori prima ancora che economica, «Il mondo al mondo!» vuole insomma offrire a grandi e piccoli un piccolo "supplemento di pensiero" attraverso un colorato viaggio tra immagini eloquenti e giochi di parole - con e senza parole - arricchito da "contrappunti" e cortocircuiti creativi in dialogo.
Un contributo corale e d'autore alla crescita di una coscienza critica che come di consueto offre, con leggerezza e allegria, ulteriori "piste" di approfondimento per bambini, ragazzi e operatori adulti coinvolti interattivamente in visite guidate alle mostre, incontri collaterali, performance e laboratori creativi aperti, su prenotazione, alle scuole di ogni ordine e grado.

Due le grandi mostre sul tema del progetto che scandiranno in due itinerari il percorso espositivo e laboratoriale nel Pan e sul territorio: "Mordillo, il mondo senza parole" - che inaugurerà la rassegna "Girogirotondo cambia il mondo" sabato 25 febbraio alle ore 11.00 - e "M'immagino d'immenso".


"Mordillo, il mondo senza parole"

da sabato 25 febbraio al 1 aprile 2012 al PAN | Palazzo delle Arti Napoli

 
clicca per ingrandire

 
 "Il mio non è un lavoro, ma una terapia. Cerco di trasmettere gioia: ce n'è tanto bisogno al giorno d'oggi, con tutte le brutture che ci circondano".

 Guillermo Mordillo

 
 

"Mordillo, il mondo senza parole" è la prima grande retrospettiva completa in Italia dell'autore e umorista argentino Guillermo Mordillo, classe 1932, giramondo che sa parlare senza parole ai bambini e agli adulti, curata dal Museo Luzzati di Genova e realizzata in collaborazione con l'Assessorato alla Cultura e Turismo del Comune di Napoli.

In mostra 110 grandi tavole originali, con una selezione di libri, pupazzi e cartoni animati in loop per un percorso espositivo in cinque sezioni, a cura di Sergio Noberini direttore del Museo Luzzati di Genova (catalogo Nugae edizioni). Per la prima volta a Napoli dopo Genova, Guillermo Mordillo racconterà il suo mondo che ruota intorno a due parole chiave: giocare e ridere. Con intelligenza tagliente e affettuosa, attraverso coloratissimi disegni atemporali che hanno creato un linguaggio universale sprigionando emozioni in tutto il mondo. Vignette familiari, da sessant'anni, a generazioni di tutti e 5 i continenti. Vignette prive di parole, dal tratto semplice e rotondo, dai cromatismi densi e brillanti, che narrano la natura, gli animali e la natura umana, l'antagonismo tra i sessi, la competizione sportiva, le diversità e il bisogno di pace con un sorriso sornione che è lo stesso dell'autore: un «omino piccolo come il personaggio di tutti i miei disegni» dice Guillermo Mordillo in un mondo grande dove lui è «piccino nella galassia, nel paesaggio, nell'ambiente» che tuttavia «mette poca ansia e molta allegria». Come un artista da circo. Come un bambino: «Quell'omino c'est moi», conclude Mordillo che da piccolo sognava di fare il clown.

 
 

"M'immagino d'immenso"

Viaggio tra giochi di parole e d'immagini - A cura di Barbara Schiaffino e Ferruccio Giromini

clicca per ingrandire

"M'immagino d'immenso": gustosa rassegna di calembour degli illustratori satirici per un viaggio tra giochi di parole e di immagini, a cura di Barbara Schiaffino e Ferruccio Giromini. Cento sorprendenti opere di Gualtiero Schiaffino, Giorgio Cavallo, Sergio Fedriani, Massimo Bucchi e Massimiliano Tappari, con 79 lavori selezionati al concorso per un calembour visivo in occasione della terza edizione del Premio Skiaffino.
Ospite d'onore di questa seconda sezione il piemontese Massimiliano Tappari, che nei giorni 9, 10 e 11 marzo sarà protagonista di un percorso guidato e di workshop, nella sezione laboratori - Pan Kids. Diplomato all'Accademia di Brera di Milano, con i suoi (s)punti di vista educa a uno sguardo non conforme e a un uso creativo delle immagini e dello spazio, sviluppando la fantasia creativa dei più piccoli per insegnar loro a cogliere il lato fantastico della realtà.
I laboratori proseguiranno poi, su richiesta, sino a metà giugno (informazioni e prenotazioni: Associazione Culturale Kolibrì (cell. 3312336490).
Con il patrocinio dell'Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli e il sostegno della Fondazione Sdn, in partenariato con Metronapoli Spa.

 

All'interno della rassegna e negli orari delle mostre sarà possibile usufruire di uno spazio dedicato alla "Biblioteca dei e per i bambini e ragazzi" della FBNAI, con letture animate.

 
 
 
 
 
 
Area riservata
  1. Digg
  2. Technorati
  3. Aggiungi ai Preferiti