1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu fondo pagina di navigazione
Contenuto della Pagina

Richiesta di ripristino o di istallazione di nuova segnaletica sulle strade municipali Modifica dei Provvedimenti di circolazione veicolare e pedonale vigenti

Responsabile del Procedimento

R.U.P. Funz. Ing. Francesco Truppa
0817951219
email: francesco.truppa@comune.napoli.it

In quali casi?

  • Per segnalare il danneggiamento della segnaletica verticale e complementare esistente
  • Per richiedere nuovi segnali verticali ed il ridisegno della segnaletica orizzontale
  • Per comunicare punti di pericolosità non adeguatamente segnalati
  • Per qualsiasi intervento temporaneo che vada ad interessare la sede stradale e/o il marciapiede (cantieri, posa di anditi e ponteggi, autogrù, ponti mobili, recinzioni, ecc.) e che preveda provvedimenti provvisori alternativi di viabilità.

La segnalazione

va inviata dall'utente stradale all'Ufficio Protocollo del Servizio Gestione del Territorio della VIII Municipalità, indicando i propri dati anagrafici e le strade interessate al ripristino della segnaletica danneggiata o della necessità della istallazione di nuova segnaletica.

La richiesta di modifica

Nei casi di modifica temporanea dei provvedimenti di circolazione per cantieri privati o per manifestazioni la richiesta di modifica della disciplina vigente di viabilità va presentata all'Ufficio Protocollo del Servizio Attività Tecniche della VIII Municipalità, utilizzando il Mod M8_CS scaricabile dal sito, dal committente i lavori o dal legale rappresentante o titolare della ditta esecutrice i lavori, dal responsabile della manifestazione o competizione sportiva, dal titolare dell'Autorizzazione alla occupazione del suolo pubblico. Per i provvedimenti richiesti da condomini l'Ordinanza può essere richiesta dall'Amministratore Condominiale. Per gli Uffici ed Enti pubblici, va richiesta dal Dirigente o dal Responsabile del Procedimento.
 
Essa deve contenere:

  • Le generalità complete del richiedente; 
  • Il numero di codice fiscale del richiedente; 
  • Le motivazioni che comportano l'emissione del provvedimento di modifica della circolazione o della sosta (per lavori edili occorre indicare anche numero e data di rilascio di Licenza, Concessione, Autorizzazione o D.I.A.); 
  • Il tipo di provvedimento richiesto e la sua durata (giorni ed orario); 
  • L'esatta individuazione della strada oggetto del provvedimento (nome della via/piazza, tratto o numeri civici di riferimento, eventuale lato stradale o corsia di marcia interessata).

Alla richiesta devono essere allegati:

  • La fotocopia di un documento di riconoscimento in corso di validità del richiedente; 
  • Un estratto da aereofotogrammetrico in scala non inferiore a 1:1000, con indicazione delle aree soggette ai provvedimenti richiesti;
  • Planimetria in scala adeguata evidenziante il posizionamento della segnaletica temporanea e l'ubicazione dell'area con indicazione degli ingombri delle occupazioni e degli spazi viari che restano transitabili da veicoli e pedoni;
  • L'area stradale utilizzata ed i giorni previsti per l'occupazione della sede stradale, compreso i giorni di montaggio e smontaggio delle strutture;
  • Documentazione tecnica (Relazione, grafici e fotografie) a firma di tecnico abilitato;
  • I dati identificativi dell'impresa, di fiducia del richiedente, che eseguirà i lavori,dei nominativi del Direttore Tecnico, del Direttore dei Lavori e del Responsabile della Sicurezza;
  • Dichiarazione del Direttore dei Lavori sullo stato della pavimentazione  del tratto di strada interessato dai lavori, sullo stato dei sottoservizi, delle caditoie e dei chiusini;
  • copia della Polizza Assicurativa a tutela dei terzi e del Documento Unico di Regolarità contributiva dell'impresa che eseguirà i lavori;
  • delega del legale rappresentante della ditta esecutrice dei lavori al dirigente del SGT a comunicare, in caso di incidente, l'avvenuto sinistro alla Compagnia assicuratrice;
  • dichiarazione del richiedente di assunzione di responsabilità,  durante i lavori e per la durata di 24 mesi dopo il collaudo, per cedimenti o alterazione della pavimentazione o interruzioni dei servizi pubblici connessi all'opera eseguita.

Durata del procedimento

Il procedimento potrà perfezionarsi e concludersi utilmente nel tempo medio di 40 giorni. Il SAT provvederà a chiedere i pareri della Polizia Municipale, dei Servizi competenti Comunali e della Conferenza di Servizio della VII Direzione Centrale  per i Cantieri Stradali e le Manifestazioni ed a preparare apposita Ordinanza Sindacale, se la occupazione richiede provvedimenti provvisori alternativi di viabilità.

Cosa si intende per modifica temporanea della circolazione o della sosta

Per modifica temporanea della circolazione o della sosta si intende qualsiasi variazione limitata nel tempo della disciplina della viabilità o della sosta dei veicoli su area ad uso pubblico. Per area ad uso pubblico si intendono sia le aree di proprietà pubblica destinate alla circolazione veicolare, pedonale o ciclabile che le aree di proprietà privata soggette al pubblico transito.

Si hanno modifiche temporanea della circolazione o della sosta quando vengono attuate:

 
area recintata per cantiere
chiusura temporanea al transito
inversione senso di marcia
istituzione di particolare dispositivo di traffico (per cantieri e manifestazioni)
modifiche della disciplina delle precedenze
trasformazioni da doppio senso a senso unico di circolazione
trasformazioni da senso unico a doppio senso di circolazione,
divieti di sosta con o senza rimozione dei veicoli
divieto di fermata

La segnaletica da collocare per la modifica temporanea della circolazione o della sosta

Chiunque istituisce una modifica temporanea della circolazione o della sosta deve collocare tutta la segnaletica stradale temporanea prevista dal decreto Ministeriale del 10 luglio 2002 e mantenerla in perfetta efficienza sia di giorno che di notte.

Download

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO