1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu fondo pagina di navigazione
Contenuto della Pagina
condividi

Autorizzazioni per strutture sanitarie e sociosanitarie

Fermi restando i requisiti specifici minimi (strutturali/tecnologici/organizzativi) previsti dalla legislazione vigente, e attestati dalle competenti Commissioni istituite presso l'ASL e la regione Campania, l'autorizzazione alla realizzazione di strutture sanitarie e socio sanitarie e l'autorizzazione all'esercizio di strutture sanitarie e socio sanitarie di nuova realizzazione è rilasciata dal Comune nell'esercizio delle proprie competenze in materia di procedimenti ex DPR 6 giugno 2001, n. 380 e nel rispetto delle specifiche norme regolamentari vigenti

La fattispecie della "realizzazione" di strutture sanitarie e socio sanitarie si configura nei casi di: costruzione di nuove strutture, adattamento di strutture già esistenti e loro diversa utilizzazione, ampliamento, trasformazione e trasferimento in altra sede. Laddove la realizzazione della struttura sanitaria o socio sanitaria comporti l'esecuzione di lavori soggetti a procedimento autorizzativo comunale (concessione edilizia, DIA), contestualmente all'istanza per l'autorizzazione sanitaria deve essere avviato il procedimento edilizio prescritto per la specifica tipologia dell'intervento

Il rilascio dell'autorizzazione sanitaria alla realizzazione è subordinato alla favorevole conclusione della pratica edilizia, debitamente attestata dal servizio comunale competente. Il titolare dell'autorizzazione alla realizzazione per struttura sanitaria e socio sanitaria, ai fini del rilascio della successiva autorizzazione all'esercizio, deve presentare la relativa istanza al Comune una volta terminati i lavori e prima dell'effettivo esercizio della struttura. L'autorizzazione è subordinata alla regolare esecuzione dei lavori /collaudo finale e, laddove richiesto, al rilascio del certificato di agibilità.

L'autorizzazione all'esercizio per strutture sanitarie e sociosanitarie di nuova realizzazione non soggette alla preliminare autorizzazione alla realizzazione (studi odontoiatrici, medici, chirurgici, eroganti prestazioni diagnostiche e/o terapeutiche di particolare complessità o che comportino rischio per la sicurezza del paziente), laddove la realizzazione della struttura comporti l'esecuzione di lavori soggetti a procedimento autorizzativo comunale (concessione edilizia, DIA), è subordinata alla favorevole conclusione della pratica edilizia, debitamente attestata dal servizio comunale competente, nonché alla regolare esecuzione dei lavori /collaudo finale e, laddove richiesto, al rilascio del certificato di agibilità. Contestualmente all'istanza per l'autorizzazione sanitaria all'esercizio per struttura di nuova realizzazione, deve essere avviato il procedimento edilizio prescritto per la specifica tipologia dell'intervento. L'autorizzazione all'esercizio di  strutture sanitarie e socio sanitarie è rilasciata su parere favorevole della sola Commissione istituita presso l'ASL  in ordine al possesso dei requisiti minimi previsti

come fare

Domanda in duplice copia sull'apposita modulistica approvata dalla Regione, allegando la documentazione prescritta anche di carattere edilizio. Per il ritiro dell'autorizzazione presentarsi al Servizio con valido documento di riconoscimento o in caso di ritiro da parte di altri, munirsi di delega formale allegando copia del documento di riconoscimento del delegante.

normativa di riferimento

Delibera della Giunta Regionale Campania n. 7301 del 31/12/2001

modulistica

 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO