1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu fondo pagina di navigazione
Contenuto della Pagina

PON Metro 2014-2020: Napoli investe su lavoro e welfare con IQ - I Quartieri dell’Innovazione

L’Assessorato alle Politiche Sociali e al Lavoro lancia il nuovo programma a sostegno di progetti di Innovazione Sociale

Prende il via da oggi “IQ - I Quartieri dell’Innovazione”, progetto dell’Assessorato alle Politiche Sociali e al Lavoro, realizzato dal Servizio Mercato del Lavoro e Ricerca del Comune di Napoli e finanziato dal PON Città Metropolitane 2014-2020 che mira a raccogliere e selezionare proposte progettuali da inserire in percorsi di incubazione e accompagnamento volti alla realizzazione di progetti sostenibili nell'ambito dell’innovazione sociale.

IQ - I Quartieri dell’Innovazione è un programma articolato, che insiste su specifiche aree bersaglio, le Municipalità 2, 3, 6 e 8. L’Amministrazione comunale ha pubblicato due avvisi - disponibili in questa pagina e sul sito www.iquartieridellinnovazione.it, che resteranno aperti fino al 10 agosto 2020 e sono rivolti, rispettivamente, agli enti del terzo settore e a gruppi informali di cittadini, non già strutturati in imprese sociali, associazioni, etc. Lo scopo dell’operazione è sollecitare l’invio di proposte innovative capaci di generare ricadute positive di medio/lungo termine a favore dei territori e delle comunità in termini di sviluppo socio-economico, con attenzione a temi quali, ad esempio: l’inclusione e la coesione sociale, lo sviluppo dell’imprenditorialità civica, la sostenibilità e la tutela dell’ambiente, l’educazione e la formazione, lo sport, il turismo, la promozione del territorio, la produzione creativa e culturale.

Verranno selezionate massimo 60 proposte che potranno accedere al percorso di accompagnamento dedicato alla definizione dell’idea progettuale
. I progetti più meritevoli avranno accesso a una seconda fase, che prevede servizi di coaching personalizzati e un incentivo economico a fondo perduto, che potrà variare da un minimo di € 50.000 a un massimo di € 140.000 per gli enti del terzo settore, e da un minimo di € 30.000 a un massimo di € 50.000 per i gruppi informali di cittadini, che dovranno comunque costituirsi, in questa seconda fase, in enti del terzo settore.
 

Venerdì 19 giugno 2020 evento di presentazione del progetto, in live streaming dalla Sala Giunta. Per tutti i dettagli e per il programma clicca qui

 
 
 
 

Enti del terzo settore

 

Gruppi informali di cittadini

 

 
 
IQ - I Quartieri dell’Innovazione

Data di pubblicazione: 03/06/2020

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO