1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu fondo pagina di navigazione
Contenuto della Pagina
condividi

Prosecuzione avviso di allerta per fenomeni meteorologici avversi dalle ore 8:00 di lunedì 22 aprile 2019 e, salvo ulteriori valutazioni, fino alle ore 06:00 di domani martedì 23 aprile 2019

Avviso meteo del 22/04/2019

Fenomeni rilevanti:
- venti forti sud-orientali, con  locali raffiche, sulle isole e  sui comuni costieri
- mare agitato al largo e lungo le coste esposte, con possibili  mareggiate
Lunedì 22 aprile 2019 i parchi pubblici cittadini resteranno chiusi a causa dell'allerta meteo diramata dalla Protezione civile regionale che prevede nel giorno di Pasquetta "Venti forti o molto forti sud- orientali, con locali raffiche, sulle isole e sui comuni costieri. Mare agitato al largo e lungo le coste esposte, con possibili mareggiate". Si raccomanda prudenza in prossimità di alberature e strutture come
lampioni ed impalcature. E' quanto rende noto il Comitato operativo comunale (COC) che ha esaminato in mattinata la questione.

Avviso meteo del 21/04/2019

Fenomeni rilevanti: venti forti o molto forti sud-orientali, con locali raffiche, sulle isole e sui comuni costieri. Mare agitato al largo e lungo le coste esposte, con possibili mareggiate.

Livello di ALLERTA (livello di criticità): VERDE (nulla).
 
 

Specifica delle "Zone d'Interesse":

Zona 1: Piana Campana, Napoli, Isole, Area Vesuviana;
Zona 2: Alto Volturno e Matese;
Zona 3: Penisola Sorrentino-Amalfitana, Monti di Sarno e Monti Picentini;
Zona 4: Alta Irpinia e Sannio;
Zona 5: Tusciano e Alto Sele;
Zona 6: Piana Sele e Alto Cilento;
Zona 7: Tanagro;
Zona 8: Basso Cilento.


 

Norme comportamentali in caso di avviso di allerta meteo per forti raffiche di vento

- Assicurare stabilmente o rimuovere da finestre e balconi elementi mobili quali piante, coperture, strutture provvisorie o qualsiasi oggetto che possa essere trasportato via dal vento;
- Prestare attenzione all'eventuale caduta di rami, alberi, pali, segnaletica o impalcature e, in ogni caso, segnalare l'eventuale stabilità precaria di tali elementi anche in situazioni ordinarie, dandone comunicazione ai numeri di emergenza 112, 113, 115;
- Osservare particolare prudenza negli spostamenti limitandoli a quanto strettamente necessario.
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO