1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu fondo pagina di navigazione
Contenuto della Pagina
condividi

Conclusioni del Consiglio europeo del 28-29 giugno

immagine del meeting

Uno dei principali risultati raggiunti dal Consiglio europeo dei capi di stato e di governo del 28 e 29 giugno 2012 è stato l'impegno per Un patto per la crescita e l'occupazione.

Tale patto prevede l'impegno per gli Stati membri a:

- perseguire politiche di consolidamento fiscale orientate alla crescita e che assicurino la sostenibilità dei sistemi previdenziali;
- ristrutturare il sistema bancario e ripristinare il flusso ordinario del credito all'economia reale;
- promuovere la competitività, eliminando gli ostacoli ingiustificati all'accesso al settore dei servizi e sviluppando l'economia digitale;
- combattere la disoccupazione, in particolare quella giovanile attuando contestualmente politiche di contrasto alla povertà e all'esclusione sociale;
- modernizzare la pubblica amministrazione, attraverso l'e-government, la riforma del sistema giudiziario e la riduzione degli oneri burocratici.

I lavori del  Consiglio, inoltre, sono stati dedicati a:

1) approvazione Relazione "Verso un'autentica Unione economica e monetaria" presentata dal Presidente del Consiglio;
2) stabilizzazione dell'area euro;
3) avallo delle raccomandazioni formulate dalla Commissione europea in esito all'esame dei programmi nazionali di riforma e dei programmi di stabilità di ciascuno Stato membro.

Per quanto concerne l'allargamento, il Consiglio ha approvato la decisione adottata dal Consiglio di avviare i negoziati di adesione con il Montenegro.

Il Consiglio ha ribadito, infine, il suo impegno per completare il sistema europeo comune di asilo entro il 2012.

 
 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO