1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu fondo pagina di navigazione
Contenuto della Pagina
condividi

Dialogo con i Cittadini. Gli effetti dell'emergenza COVID19 sul mercato interno e la libertà di circolazione

banner dialogo sull'europa

Martedì 3 novembre, ore 15.00

Il Servizio Ufficio di Gabinetto / Centro Europe Direct del Comune di Napoli, in collaborazione con la Rappresentanza in Italia della Commissione europea, S.I. Impresa, azienda speciale unica della Camera di Commercio di Napoli (parte della rete europea EEN) , il Dipartimento di Giurisprudenza dell'Università "Federico II" e EITD Scarl ha organizzato per il prossimo 3 novembre, ore 15.00  l'iniziativa
intitolata “DIALOGO CON I CITTADINI. Gli effetti dell'emergenza COVID19
sul mercato interno e la libertà di circolazione”.


Il tema della discussione individuato riveste particolare importanza per una
città come Napoli e più in generale per la regione Campania, per il
forte impatto di questi effetti sull'economia e sul mercato turistico,
come confermato dagli eventi anche recentissimi che si sono registrati a
livello locale. L’evento vuole ricalcare il modello dei “Dialoghi”, per
avvicinare i cittadini alle Istituzioni europee dando loro la
possibilità di esprimere opinioni e ottenere risposte su questioni che
riguardano la loro quotidianità. Di seguito il Programma del Dialogo:

Indirizzi di saluto
Paola Cardone, Ufficio di Gabinetto del Sindaco di Napoli - Responsabile del Centro Europe Direct Napoli
Vito Borrelli, Vice-Direttore della Rappresentanza in Italia della Commissione Europea
Intervengono
Rosaria Galiero, Assessore al Commercio, ai Mercati e alle attività produttive della Città di Napoli
Andreas Schwab, Parlamentare europeo / Presidente delegazione cooperazione settentrionale e SEE / EFTA
Membro Commissione mercato interno e protezione dei consumatori
Brando Benifei, Parlamentare europeo / Membro Commissione mercato interno e protezione dei consumatori
Fabrizio Luongo, Vice-Presidente vicario della Camera di Commercio di Napoli / Presidente S.I. Impresa, azienda speciale unica della Camera di Commercio di Napoli
Testimonianze dal mondo delle Imprese
Modera
Fabio Ferraro, Professore di Diritto dell'Unione Europea e Direttore del Corso di perfezionamento in "Diritto dell'Unione Europea: la tutela dei diritti" Università "Federico II" di Napoli.

Vista l'emergenza COVID-19 ancora in atto, l'evento dovrà svolgersi in modalità a distanza. Partecipare è semplice: occorre scrivere una email a europedirect@comune.napoli.it  con oggetto DIALOGO CON I CITTADINI e noi invieremo l'invito per partecipare.

Potrai seguirlo comodamente da smartphone, tablet o pc.

A martedì!

"È il momento dell'Europa, il momento in cui l'Europa deve indicare la via di uscita da questa fragilità per approdare a una nuova vitalità." Ursula von der Leyen

 
COSA SONO I DIALOGHI CON I CITTADINI?
I dialoghi con i cittadini sono dibattiti pubblici con i commissari europei e altri responsabili decisionali dell’UE, ad esempio membri del Parlamento europeo o rappresentanti politici a livello nazionale, regionale e locale.
Gli eventi, organizzati come sessioni di domande e risposte, sono un’occasione per porre domande ai rappresentanti politici dell’UE, esprimere pareri e descrivere gli effetti delle politiche dell’UE sui cittadini. È inoltre possibile condividere le proprie idee sul futuro dell’Europa. Le sessioni si svolgono in località di tutta l’UE, sono accessibili gratuitamente e molte di esse sono trasmesse in diretta online. A partire dall'insediamento della Commissione Juncker, oltre 160 000 cittadini di ogni paese, età, etnia, religione e convinzione politica hanno partecipato ad oltre 1200 discussioni pubbliche in municipi, università, fabbriche e altri luoghi in tutta l'Unione. Il messaggio dei cittadini è evidente: gli europei vogliono un ruolo attivo nel plasmare il futuro dell'Unione.

Contesto
In occasione dell'anno europeo dei cittadini nel 2013 la Commissione ha avviato il primo dialogo con i cittadini, finalizzato alla discussione e allo scambio di idee con i cittadini, oltre che con i politici a livello nazionale e locale. Queste riunioni pubbliche, elaborate e organizzate dalla Commissione europea, consentono a cittadini di ogni estrazione di discutere, scambiare idee e parlare liberamente con chi è al loro servizio, dai commissari ai membri del Parlamento europeo, del Comitato delle regioni o del Comitato economico e sociale europeo, compresi i rappresentanti delle autorità europee, nazionali, regionali o locali.
Nel marzo 2017 la Commissione ha avviato un nuovo dibattito sul futuro dell'UE a 27, con la pubblicazione del "Libro bianco sul futuro dell'Europa". Per stimolare questo dibattito la Commissione ha aumentato notevolmente il numero di dialoghi svolti. I membri della Commissione hanno percorso l'Europa intera e hanno ascoltato il parere dei cittadini sui diversi scenari presentati, dando a ognuno la possibilità di contribuire a plasmare l'Unione.
Nel marzo 2018, 27 Stati membri hanno approvato un quadro congiunto sulle consultazioni dei cittadini, per integrare l'attività della Commissione in questo ambito. Al fine di sostenere il processo, la Commissione ha avviato un'apposita consultazione online con domande elaborate da un gruppo di cittadini europei. La consultazione online sul futuro dell'Europa ha ricevuto oltre 75 000 contributi.
Per saperne di più
Relazione sui dialoghi con i cittadini e sulle consultazioni dei cittadini:
https://ec.europa.eu/commission/progress-reports-citizens-dialogues-and-consultations_en 
 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO