1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu fondo pagina di navigazione
Contenuto della Pagina
condividi

Mostra fotografica "I viaggi e i libri di Ernesto"

Complesso di San Domenico Maggiore, dal 29 ottobre al 24 novembre 2018

 

Per la prima volta in Italia la mostra fotografica su Ernesto Che Guevara
dal lunedì al sabato non festivi, dalle 9:00 alle 18:30
Complesso di San Domenico Maggiore - Sala del Refettorio
Vico San Domenico Maggiore, 18

Inaugurazione e presentazione
lunedì 29 ottobre, ore 17,00

Locandina della mostra

Sarà inaugurata il prossimo 29 ottobre 2018 , con un incontro pubblico nella Sala del Capitolo del Complesso di San Domenico Maggiore, alle ore 17.00, la mostra fotografica “I viaggi e i libri di Ernesto con l’esposizione di foto inedite provenienti dagli archivi privati della famiglia Guevara e dagli archivi CelChe, il centro studi nato nel 2011 a Rosario, Argentina, la città che diede i natali al Che.
Interverranno all’inaugurazione, con l’Assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli, Gaetano Daniele, il Presidente della Fondazione MIdA Francescantonio D’Orilia, la giornalista e scrittrice, Alessandra Riccio, la docente dell’ Università de L’Avana María Victoria Guevara Erra , che presenterà la mostra; moderatore Antonio Tricomi, giornalista de La Repubblica.

 

La mostra

La mostra, è nata con lo scopo di liberare dagli stereotipi la figura del Che, per farla conoscere in tutta la sua ricchezza e complessità, presentando l’Ernesto viaggiatore, intellettuale, amante della letteratura e della fotografia, prima ancora che uomo d’azione e politico.
La prima sezione “Instancabile lettore” ci introduce al rapporto tra Ernesto ed i libri, in cui, per esempio, era solito rifugiarsi durante i giorni in cui era costretto a letto a causa delle crisi d’asma. Conosceremo un Ernesto maniaco dell'organizzazione e pignolo, che fin da piccolo iniziò a catalogare le sue letture, registrando metodicamente tutti i libri letti e quelli da leggere.
La seconda sezione “I viaggi di Ernesto” racconta, attraverso le sue fotografie ed i diari, i viaggi in America Latina, con aneddoti e riflessioni sui paesaggi e le esperienze vissute. È in questi scritti che va ricercato infatti lo sviluppo del suo pensiero politico e sociale.
I libri prima ed i viaggi poi sono state esperienze determinanti nella trasformazione di Ernesto nel rivoluzionario "Che" che comparirà qualche anno dopo.
La mostra, ideata dal CelChe - Centro de Estudios Latinoamericano Ernesto Che Guevara è organizzata dalla Fondazione MidA in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli.
L’ingresso è gratuito.

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO