1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu fondo pagina di navigazione
Contenuto della Pagina

Complesso di Santa Maria della Colonna

Complesso di Santa Maria della Colonna
 

L'edificio di culto sorse nel 1580 fu promosso dal religioso Marcello Fossataro che acquistò le abitazioni per realizzare il complesso religioso; questo venne concepito per rivolgerlo, su idea dello stesso padre Fossataro, ai fanciulli abbandonati e successivamente venne dedicato a conservatorio che prese il nome di Conservatorio dei Poveri di Gesù Cristo dove si formò il grande Giovan Battista Pergolesi. L'edificio venne restaurato nel XVIII secolo, ma la caratteristica facciata risale al1715, per l'intervento di Antonio Guidetti. Nel 1896 venne realizzato ancora un altro restauro. La facciata è inserita tra due corpi laterali con abitazioni civili che precedentemente erano parte integrante della struttura conventuale. La divisione dei volumi e della superficie è ottenuta mediante l'utilizzo di lesene corinzie addossate ai pilastri inclinati che inquadrano la parte centrale, con il portale in piperno su cui è installata una decorazione in stucco ed una lapide marmorea; al primo ordine, ai lati della facciata, sono presenti due statue ancora in stucco, mentre al livello superiore si apre una grande finestra circondata da notevoli decorazioni, anch'esse in stucco.

L'interno, a pianta rettagolare con croce greca e cupola, presenta un impianto ornamentale realizzato dallo stuccatore Costantino D'Adamo ed un coro con decorazioni dell'intagliatore Domenico Bertone; qui sono conservate opere di Paolo De Matteis.

Nel suo ambito ricade il chiostro di Santa Maria della Colonna che fu realizzato sul finire delXVI secolo su commissione del frate Marcello Fossataro ed ha una pianta quadrata circondata da pilastri. Nel XIX secolo venne destinato come orfanotrofio, conservatorio di musica, seminario, convitto e oggi è sede di alcuni uffici della curia.

L'intervento è finalizzato alla riqualificazione e rifunzionalizzazione del complesso monumentale, nell'obiettivo più generale di Tutela e Valorizzazione del Centro Storico di Napoli, contribuendo al restauro della "città e il paesaggio". Al termine dell'opera di restauro, gli spazi del complesso monumentale saranno destinati ai servizi per la cittadinanza, in un contesto urbano riqualificato. Il visitatore che percorre il decumano del Centro Storico, oltre ad ammirare la facciata della chiesa restituita al suo splendore, potrà fruire della corte interna che sarà adibita a piazza pubblica. Al secondo livello del complesso monumentale, saranno restaurati locali da destinare a sale espositive e congressuali.

 
L'intervento è attualmente in corso, in avanzato stato di realizzazione.
L'intervento è stato cofinanziato dal POR Campania FESR 2007-2013 (Asse VI "Sviluppo urbano e qualità della vita" - Obiettivo operativo 6.2 "Napoli e area metropolitana") per la progettazione ed i lavori realizzati al 31.12.2015 (€ 974.433,44).

RUP Arch. Luca D'Angelo
Direttore dei Lavori Arch. Rosalia D'apice
 
 

Ultimo aggiornamento: 23/06/2016

 
 
 
 
Loghi
 

Dipartimento Gabinetto del Sindaco
U.O.A. Coordinamento Programmi e Grandi Progetti

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO