1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Comune di Napoli
  1. Previsioni Meteo
  2. Versione stampabile della pagina
  3. Mappa del sito
  4. Switch to english language
Home » Eventi del Comune » Natale a Napoli 2015

Contenuto della pagina

Natale a Napoli 2015

Dal 1 dicembre al 10 gennaio 2016

Natività.
Nasce l'arte, Nasce il teatro, Nasce la filosofia, Nasce la musica, Nasce la scienza, Nasce l'archeologia.

 
 

Viste le avverse condizioni metereologiche l'evento in programma mercoledì 6 gennaio al Lungomare Caracciolo dal titolo LA FESTA DELLA BEFANA è rinviato a data da destinarsi.

 
Venerdì 27 novembre, alle ore 11.30, l'Assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli, Nino Daniele, ha presentato alla stampa e alla città il programma degli eventi culturali e turistici del Natale a Napoli 2015, tema di quest'anno: la Natività.


Il concept
Gli eventi ruoteranno tematicamente intorno al tema della nascita intesa come metafora del processo creativo in tutte le sue espressioni e nel senso più stretto del parto, le cui forme condizionano la vita dei singoli e raccontano l'approccio alla vita delle comunità. La natività tradizionalmente ispira l'arte e l'artigianato locale dando vita alle opere presepiali che ci rappresentano nel mondo.
Il concetto di NAtività è declinato in tutte le possibili forme espressive che il tema può generare e che i nostri artisti vorranno rappresentare nel campo della musica, del teatro, dell'arte, della filosofia, della scienza, dell'archeologia. Con la cultura, il tema scelto farà di Napoli, ancor di più a Natale, una città inclusiva e di pace. Un punto su cui questa amministrazione sta lavorando da tempo e su cui oggi più che mai ci sembra importante insistere. Molte iniziative saranno incentrate sul concetto di pace e di dialogo tra popoli, tra culture e religioni diverse.
La stessa immagine-guida della campagna di comunicazione realizzata dall'Ufficio Comunicazione del Comune di Napoli è L'annunciazione con Madonna gravida attribuita a  Belisario Corenzio e si trova nella Cappella del Tesoro della Basilica della Santissima Annunziata Maggiore.


I luoghi
In coerenza con il tema scelto, tra le tante location che accoglieranno le iniziative, il luogo principale sarà la Real Casa dell'Annunziata, storico riferimento della città per la nascita e la cura dei bambini dove l'evento principale sarà la mostra di Riccardo Dalisi, dal titolo Annunciazione-Natività-Gioco Sacro, allestita per inaugurare la Sala delle Colonne (vanvitelliana) di recente restaurata dal Comune di Napoli e resa visitabile al pubblico.
La mostra, che comprende 12 grandi sculture e disegni sul tema della maternità e natività, tema assai presente dal 2000 ad oggi nell'immaginario dalisiano, è come la densificazione di una visione della vita focalizzata sull'incontro e sulla dualità che si fa unità. La scelta di esporre queste opere  negli spazi dell'Annunziata non è casuale: è dal 2013 che  Riccardo Dalisi, con l'associazione Semi di Laboratorio  in collaborazione con l'ospedale, ha avviato un laboratorio artistico con bambini ed adolescenti che usufruiscono degli ambulatori dell'ospedale con l'obiettivo di generare motivazione ed entusiasmo nel bambino facendo in modo che l'accesso all'ospedale diventi tappa di una piacevole attività creativa piuttosto che un'occasione esclusiva di sofferenza e di ricordo della propria malattia.
Altre sculture dipinte di carattere ludico saranno  quindi collocate lungo le scale e nella ludoteca, dove saranno esposti i lavori dei bambini e il "loro presepe". Le sale e il succorpo del Complesso Monumentale dell'Annunziata accoglieranno inoltre concerti, reading, esposizioni e performance.
Innumerevoli iniziative saranno ospitate nei siti monumentali della città, in particolare al PAN | Palazzo Arti Napoli, alla Casina Pompeiana, al Complesso Conventuale di San Domenico Maggiore, al Complesso Monumentale di San Severo al Pendino, a Piazza Forcella, al Maschio Angioino e nelle piazze, nelle strade e nelle chiese della città con artisti di strada , flash mob di cori e concerti di musica folk e musica classica con focus dedicati a San Giovanni a Carbonara, piazza Garibaldi e Centro Direzionale.

L'accoglienza
Cittadini e turisti potranno contare su un servizio di accoglienza diffuso e qualificato. Lungo le strade del centro storico proseguirà il servizio di prima accoglienza Welcome to Naples, istituito la scorsa estate ad opera di una folta squadra di laureati e laureandi dell'Orientale capaci di esprimersi in ben 7 lingue. I principali siti monumentali comunali, Maschio Angioino, Cimitero delle Fontanelle, Spazio comunale Piazza Forcella, Complesso Monumentale dell'Annunziata, Chiesa di San Severo al Pendino, Castel dell'Ovo, saranno dotati di un servizio aggiuntivo gratuito di accoglienza, informazioni e visite guidate in italiano e inglese.
Anche quest'anno particolare attenzione sarà data alla accessibilità per gli utenti disabili in tutti i servizi promossi dalla amministrazione comunale e attraverso il progetto Cosy Naples, realizzato dalla associazione Peepul e dal Comune di Napoli, che ha mappato tutti i siti cittadini accessibili e creato itinerari promozionali gratuiti per persone con bisogni speciali. Numerosissime saranno le visite guidate, anche teatralizzate, ad opera delle guide abilitate e delle associazioni culturali coinvolte tramite manifestazioni di interesse lungo vari itinerari su tematiche riconducibili a campi nei quali Napoli storicamente eccelle: l'archeologia, l'arte, la letteratura, il teatro, il cinema, la musica, la filosofia, la scienza, il trekking urbano, il made in Naples.
 

Natale a Napoli 2015

Spot vivi il Natale a Napoli

 
 
 
 
 
 
 
Area riservata
  1. Digg
  2. Technorati
  3. Aggiungi ai Preferiti