1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu fondo pagina di navigazione
Contenuto della Pagina
condividi

Making Naples - Napoli e la Campania viste da un artista immigrato newyorkese

Dal 22 al 30 settembre 2015 alla Sala degli Angeli, presso la Torre del Beverello di Castel Nuovo mostra di pittura dell'artista William Papaleo "Making Naples - Napoli e la Campania viste da un artista immigrato newyorkese"
 
Making Naples - Napoli e la Campania viste da un artista immigrato newyorkese
 

Tema della esposizione è l'immigrazione raccontata attraverso l'arte pittorica di chi - da immigrato - ha scelto di lasciare gli USA e di vivere a Napoli e in Campania. "Questi dipinti sono ispirati alla mia vita a Napoli e in Campania, dove risiedo da molti anni. Come nuovo immigrato amero-italiano, trasferitosi per motivi culturali, più che economici, ho sempre pensato che questa regione sia fonte costante di idee nuove pur conservando radici antiche. Provando un senso sia di familiarità che di estraneità, spero che il mio punto di vista abbia una originalità di visione e un'universalità tali da creare una reazione lirica alle molteplici verità sfaccettate, proprie di questa area piena di vita".

L'inaugurazione della mostra si terrà il prossimo 22 settembre 2015 alle ore 17.30. L'ingresso è gratuito. Orari 9.00/19.00 dal lunedì al sabato. L'esposizione si svolge in contemporanea presso la Galleria d'Arte Salvatore Serio in via Oberdan, 8, Napoli.

 
Bio

William Papaleo è un artista americano che vive e lavora in Italia da più di trent'anni. I suoi lavori sono esposti in musei e gallerie in Europa e negli Stati Uniti d'America. Ha ricevuto diversi premi in concorsi internazionali in Italia e negli USA. Le sue opere sono esposte attualmente alla Wohlfarth Galleries di Washington D.C. e in Massachusetts. Negli ultimi anni ha collaborato con il Royal College of Art di Londra per una serie di workshop internazionali sulla pittura rivolti a studenti universitari europei. Nel 2011, con il patrocinio del Comune di Salerno e in collaborazione con l'Università HDM di Stuttgart, in Germania, ha realizzato il progetto interculturale di immigrazione e integrazione "Asylum Seekers". A marzo 2015 ha esposto le sue opere al Westchester Italian Cultural Center di New York nella mostra "Identity Horizons & Colors: Campania and the Amalfi Coast" in occasione della quale Fred Gardaphé, docente emerito presso il Queens College/CUNY e al John Calandra Italian American Institute, ha tenuto la conferenza "Italian Identity in the Name of the Father and the Son: Italian Migrations in the Art of Joseph and William Papaleo". Attraverso alcune letture dei testi di Joseph Papaleo, padre di William, autore di best-seller, vincitore del Guggenheim Fellowship e dell'American Book Award, e candidato al Premio Pulitzer, Gardaphé ha analizzato l'influenza che l'identità amero-italiana ha avuto nello sviluppo dell'arte e della vita di William Papaleo. A giugno 2015 ha esposto i suoi lavori nella collettiva "Rufoli New York" presso il Museo Città Creativa di Ogliara (Salerno). William Papaleo ha insegnato arte presso l'Università della California, a Napoli, e al Castle Hill Center for the Arts a Truro, in Massachusetts. Ha studiato con Robert Beverly Hale alla Art Students League di New York e con Henry Hensche alla Cape School of Art in Massachusetts. In Italia, ha studiato presso l'Accademia di Belle Arti di Napoli e ha lavorato con Antonio Montagna, in una chiesa in Piemonte, adoperando la tecnica dell'affresco.

www.williampapaleo.it
info@williampapaleo.it
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO