1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu fondo pagina di navigazione
Contenuto della Pagina
condividi

Il Digital Music Forum torna a Napoli

Si rinnova l'appuntamento tra l'Università degli Studi di Napoli Federico II e i linguaggi musicali. Esperti di settore, professori, studenti e l'artista Roy Paci a confronto per discutere dell'evoluzione della musica.

8 maggio, ore 10.30, Complesso dei SS Marcellino e Festo, Largo San Marcellino 10, Napoli.
 
Locandina dell'evento
Si ripete per il secondo anno l'appuntamento con il Digital Music Forum: un incontro dedicato al mondo della musica in cui gli studenti e gli appassionati potranno assistere ad un confronto tra esperti di  settore, sull'importante evoluzione digitale che sta attraversando l'industria musicale. Anche quest'anno, l'incontro si terrà a Napoli, presso la splendida location del complesso monumentale di San Marcellino, grazie alla disponibilità del Coinor, del Dipartimento di Scienze Sociali, e dell'Osservatorio Giovani dell'Università degli Studi di Napoli Federico II e alla collaborazione dell'Avvocato Ferdinando Tozzi (Giurista esperto del comitato consultivo permanente per il diritto d'Autore ed esperto nel diritto dello spettacolo).

L'incontro, così come lo scorso anno, sarà l'occasione per presentare il Digital Music Report 2015: un documento internazionale che racconta la trasformazione in corso, attraverso un'attenta analisi del mercato musicale con particolare attenzione allo sviluppo del versante digitale, e che offre quindi ottimi spunti di discussione. I canali digitali ed in particolare lo streaming, si confermano infatti, come un traino fondamentale per l'industria musicale e hanno rafforzato la propria posizione nel 2014, pareggiando a livello globale, il rapporto con i ricavi generati dai supporti fisici.

Lo scenario dell'industria musicale non è mai stato tanto dinamico e richiede ai vari soggetti protagonisti di questa trasformazione, una costante capacità di sperimentare e ricercare nuove soluzioni: la sola possibilità di accogliere intorno allo stesso tavolo di discussione docenti, studenti ed esperti che vivono ogni giorno tale rivoluzione, genera un'ottima possibilità di confronto e riflessione rispetto a quanto sta accadendo e alle potenziali prospettive future. Tra gli ospiti presenti in sala: Alessandro Massara Managing Director Universal Music Italia), Enzo Mazza (CeO FIMI), Giuseppe Mosca (Responsabile Musica, Multimedia Entertainment Telecom Italia), e Chiara Santoro (YouTube Music Partnerships).

Sono previsti interventi di docenti e saluti istituzionali: ad aprire l'incontro, il Magnifico Rettore dell'Università di Napoli Federico II, Prof. Gaetano Manfredi, seguiranno i saluti dell'Assessore all'Università e alla Ricerca Scientifica Guido Trombetti, dell'Assessore alla Cultura della Regione Campania Caterina Miraglia, dell'Assessore comunale ai Giovani, Innovazione e Creatività Alessandra Clemente e del Direttore del Coinor, Prof. Luciano Mayol, nonché della Direttrice del Dipartimento di Scienze Sociali Prof.ssa  Enrica Amaturo e del coordinatore dell'Osservatorio  Giovani Prof. Lello Savonardo.

Il convegno si arricchisce della partecipazione del musicista cantautore Roy Paci che discuterà con il prof. Lello Savonardo del suo percorso artistico e musicale, di creatività, contaminazioni culturali e mutamenti. L'industria musicale ha affrontato i cambiamenti di cui è stata protagonista negli ultimi anni ed ha interpretato un ruolo di leadership per l'industria culturale, cercando di rispondere con innovazione e flessibilità alle nuove richieste del mercato, tutelando il valore delle proprie opere. Valore da sempre fondamentale che pone di fronte a numerose domande rispetto alle evoluzioni ancora possibili, e che trova nel confronto tra esperti, docenti, studenti ed artisti l'opportunità di una condivisione reciproca di competenze e differenti visioni.

Il convegno rientra nel ciclo di seminari Bit Generation, promosso dai moduli di "Comunicazione e Culture Giovanili" e "Comunicazione, Marketing e Pubblicità" del Dipartimento di Scienze Sociali che prevedono per gli studenti 2 crediti formativi (CFU) ed è inserito nella programmazione del Contamination Lab Napoli. L'accesso alla sala sarà consentito fino ad esaurimento posti.
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO