1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Comune di Napoli
  1. Previsioni Meteo
  2. Versione stampabile della pagina
  3. Mappa del sito
  4. Switch to english language
Home » Eventi del Comune » Programma Giornate Europee del Patrimonio 2013

Contenuto della pagina

Programma Giornate Europee del Patrimonio 2013

28 e 29 settembre 2013

clicca per ingrandire

Un forte a guardia della città: Castel Sant'Elmo

Visita guidata - Castel S. Elmo - sabato 28 settembre - ore 10,30
Nel forte di S. Elmo, realizzato per volere dell'imperatore Carlo V e del Viceré Pedro da Toledo dallo spagnolo Pedro Luis Escrivá nella prima metà del XVI secolo sul sito dove già insisteva il Belforte angioino, saranno sperimentati, nell'ambito dell'architettura fortificata "alla moderna", nuovi ed innovativi criteri di difesa che fanno del forte napoletano un esempio unico nella complessa storia dell'evoluzione dell'architettura difensiva.
Il percorso di visita intende offrire una lettura sotto il profilo tecnico - militare di Castel S. Elmo facendo acquisire al visitatore il linguaggio specifico delle fortificazioni cinquecentesche: cannoniere difensive ed offensive, difesa passiva ed attiva, tiri radenti e di fiancheggiamento, angoli morti, merli e merloni, ed, ancora, le varie artiglierie in dotazione: colubrine, sagri, smerigli, falconetti, spingarde, etc.
Visita guidata e biglietto d'ingresso gratuiti
appuntamento ingresso Castel S. Elmo
Prenotazione obbligatoria al 333 6853918 - castellicampania@virgilio.it
Promosso da: Polo Speciale Museale Napoletano in collaborazione con Istituto Italiano dei Castelli
Onlus - Responsabile: arch. Luigi Maglio

 
 
 

I castelli di Napoli

Videoproiezioni e visita guidata - Castel dell'Ovo - domenica 29 settembre - ore 10,00 - 13,30
Apertura straordinaria della Sede dell'Istituto Italiano dei Castelli, in Castel dell'Ovo, con:
* proiezione del video "I Castelli di Napoli" (durata 7 min.)
* proiezione del video "I Castelli di Napoli" (durata 7 min.)* Proiezione del video "Megaris, tra leggenda e realtà" (durata 8 min.)
* proiezione del video "Megaris, tra leggenda e realtà" (durata 8 min.)* Proiezione del video "Il castello del Carmine torna" (durata 7 min.)
* proiezione del video "Il castello del Carmine torna" (durata 7 min.)* Accesso alla cisterna medievale (Antro della Sirena)
*accesso alla cisterna medievale (Antro della Sirena)* Ore 12,00 - Visita guidata: Le difese di Castel dell'Ovo dal XII al XIX secolo
Ore 12,00 - Visita guidata: Le difese di Castel dell'Ovo dal XII al XIX secoloL'Istituto Italiano dei Castelli propone una lettura di Castel dell'Ovo da un punto di vista tecnico - militare: nel corso della visita guidata saranno evidenziati i caratteri difensivi del castello e la loro evoluzione dal medioevo all'età moderna.
Visita guidata ed ingresso gratuiti
Sede Istituto Italiano dei Castelli - Castel dell'Ovo
Info: 333 6853918 - castellicampania@virgilio.it
castellicampania@virgilio.it
Promosso da: Istituto Italiano dei Castelli in collaborazione con Direzione Regione per i Beni
Culturali e Paesaggistici della Campania - Responsabile: arch. Luigi Maglio

 
 
 

'Vendemmia in Certosa. L'antica vigna dei monaci

Certosa e Museo di San Martino
Si rinnova l'appuntamento alla Certosa e Museo di San Martino pergustare le deliziose uve biologiche degli antichi ceppi cornicella e catalanesca. La vendemmia si svolgerà nei giardini, seguendo il percorso della vigna, pianta con antichi significati storico-religiosi ma anche simbolo dell'abbondanza e della forza rigenerativa. Gli orti e i giardini panoramici della Certosa di San Martino circondano, in cinque terrazzamenti, l'intero perimetro del monumentale complesso. L'area a verde era sistemata ad aiuole, cinta divegetazione non d'alto fusto per lasciare libera la veduta sulla città. Il colle di Sant'Elmo rappresentava il cosiddetto "giardino d'agricoltura": un ibrido tra orti, agrumeti, viti, ulivi, piante ornamentali. La vendemmia è realizzata in collaborazione con la società I giardini del Sud.

 
 
 

Family Tour - Snorkeling e laboratorio biologia marina

Area Marina Protetta Parco Sommerso di Gaiola - Discesa Gaiola (sulla scogliera)
Family Tour - Snorkeling e laboratorio biologia marina
Lo snorkeling è il modo migliore per scoprire i fondali unici e affascinanti del Parco Sommerso di Gaiola, dove gli organismi marini hanno riempito di forme, vita e colori ciò che la storia della terra e quella dell'uomo hanno creato. Si partirà dal CeRD (Centro Ricerca e Divulgazione) del Parco dove prima di entrare in acqua verrà effettuato un breafing approfondito sulle caratteristiche archeologiche e biologiche dell'AMP, illustrando ai visitatori l'itinerario che si seguirà in mare. I più piccoli, prima dell'itinerario snorkeling, svolgeranno un laboratorio interattivo di biologia marina con osservazioni al microscopio e nell'acquario mediterraneo. A tutti i visitatori verrà fornita l'attrezzatura necessaria per lo snorkeling.
A cura Centro Studi Interdisciplinari Gaiola onlus
Sabato 28 settembre 2013 ore 10.00.
Itinerario per adulti e bambini dai 6 ai 10 anni,
massimo 12 partecipanti.
Informazioni e prenotazione obbligatoria 0812403235 o via email (info@gaiola.org)

 
 
 

Family Tour - Visita guidata e laboratorio di archeologia

Parco Archeologico Ambientale del Pausilypon
L'itinerario parte dalla Grotta di Seiano. Lungo i suoi 770 m. di percorso, ne sarà spiegata la storia, le tecniche di scavo e le varie vicissitudini che ne hanno caratterizzato l'esistenza attraverso i secoli. Superata la grotta si giungerà al Parco Archeologico del Pausilypon dove si potrà ammirare ciò che resta della lussuosa villa di Pollione che si estende dal promontorio che domina la splendida baia di Trentaremi fino a mare. I più piccoli, presso un'area attrezzata appositamente ricavata all'interno del Parco, sotto la guida di esperti archeologi, saranno condotti a vivere l'emozionante esperienza dello scavo archeologico.
A cura Centro Studi Interdisciplinari Gaiola onlus
Sabato 28 settembre 2013 ore 10.00,
massimo 40 partecipanti.
Informazioni e prenotazione obbligatoria 0812403235 o via email (info@gaiola.org)

 
 
 

Le quattro giornate di Napoli

Museo di Capodimonte - sabato 28 settembre - ore 18,30 - Auditorium (interno museo)
Proiezione del film di Nanny Loy Le quattro giornate di Napoli
La proiezione è organizzata in occasione del 70° anniversario delle Quattro Giornate di Napoli, una pagina eroica nella storia della città, segnata da episodi accaduti anche accanto a Capodimonte: il ponte della Sanità è intitolato a Maddalena Cerasuolo "Lenuccia", medaglia di bronzo al valor militare per lo sminamento del ponte stesso in quelle Giornate.
La manifestazione è promossa da: AMICI DI CAPODIMONTE, Associazione CELANAPOLI, Associazione VERGINISANITA', Associazione MIRADOIS.
Ingresso fine a esaurimento posti prenotazione obbligatoria al n° 347 559 7231
Interverranno: Girolamo Imbruglia, Università L'Orientale di Napoli e Pasquale Iaccio, Università di Salerno.

 
 
 

'50 minuti a Capodimonte

Incontri dedicati ai capolavori da non perdere nelle collezioni del museo.
Visite alle ore 10.30 e alle ore 12.30; alle ore 15.30 e alle ore 17.30.

 
 
 

Conversazioni e concerti in Floridiana

Museo Duca di Martina
Ore 11.00
Presentazione delle attività culturali 2013-2014
Ore 11.30 Cconcerto 
MYRIAM LABIAUSSE, violino
BERNARD LABIAUSSE, flauto
GIACOMO SERRA, clavicembalo
Musiche di J.S. Bach, C.Ph.Bach, J. Jbert
Ore 12.00 Aperitivo offerto da Alba Catering

 
 
 

Wim Wenders. Appunto di viaggio. Armenia Giappone Germania

Museo Pignatelli
Visite alla mostra alle ore 10.00 e ore 11.30
La mostra di Wim Wenders è stata inaugurata da pochi giorni al Museo Pignatelli, presenta una selezione di 20 fotografie di diverso formato scattate nell'ultima decade e tratte dalla pubblicazione più recente di Wim Wenders, Places Strange and Quite edita nel 2011. Wenders è uno dei principali protagonisti del Nuovo Cinema Tedesco. L'attività di film maker è da sempre accompagnata dalla fotografia che riveste nei suoi celebri film un ruolo fondamentale nella descrizione di atmosfere sospese, nella realizzazione diimmagini pregnanti di paesaggi desolati o di scenari urbani in cui iltempo è all'opera. Le opere esposte, realizzate in Germania, Armenia e Giappone sono accompagnate da brevi appunti dell'artista che "immortalano" il pensiero al pari delle immagini. La mostra, curata da Adriana Rispoli, è promossa e organizzata dalla Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico, Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della città di Napoli con Incontri Internazionali d'Arte e Civita. E' realizzata con il patrocinio della Regione Campania e grazie al supporto di: Ambasciata della Repubblica d'Armenia in Italia, Goethe Institut di Napoli, Caronte & Tourist, Sorgenia, MAG JLT, Metropolitana Napoli; co nla collaborazione tecnica di Willis Italia.

 
 
 

Palazzo Reale nel '43: danni di guerra e restauri

Palazzo Reale
In occasione delle Giornate del Patrimonio, il 28 settembre 2013 si potrà visitare  il Palazzo Reale di Napoli con ingresso gratuito e saranno organizzate visite guidate dal titolo "Danni di guerra e restauri" che metteranno in evidenza le rovine dell'ultima guerra al Palazzo Reale e le ricostruzioni  in alcune sale dell'Appartamento Storico come la Cappella e il Teatro di Corte.
Appuntamento per le visite guidate al Teatro di Corte: senza prenotazione ore 10.30 e ore 12.00.
Visite a cura del Servizio Educativo della Soprintendenza.

 
 
 
 
 
 
Area riservata
  1. Digg
  2. Technorati
  3. Aggiungi ai Preferiti