1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Comune di Napoli
  1. Previsioni Meteo
  2. Versione stampabile della pagina
  3. Mappa del sito
  4. Switch to english language
Home » Il Comune Informa » Notizie » 2012 » Ecco il Napo, la moneta della Napoli virtuosa

Contenuto della pagina

Ecco il Napo, la moneta della Napoli virtuosa

www.napo.comune.napoli.it

Presentata in diretta televisiva la nuova moneta complementare made in Naples. Luca Mosele è il vincitore del concorso "Disegna tu il Napo"

 
 
Il vincitore del concorso, Luca Mosele, con l'Assessore Marco Esposito

Luca Mosele, architetto e graphic designer napoletano, è il vincitore del concorso "Disegna tu il Napo", indetto dal Comune di Napoli per dare forma alla nuova moneta locale.
 
Il suo progetto grafico, che gioca sul claim "Il Napo è sempre buono", racconta Napoli attraverso i suoi monumenti disegnati al tratto, ognuno con un tono di colore diverso. La proclamazione del vincitore è avvenuta negli studi di Napoli tivù nel corso del programma televisivo "Arriva il Napo", trasmesso a reti unificate da Napoli tivù, Telecapri, Canale 34, Denaro tv e in streaming su Denaro.it, Napolitivu.tv e Comune.Napoli.it.

 
 
 
Creiamo insieme il Napo

Il Napo garantisce, negli esercizi che aderiranno al circuito, uno sconto del 10%. In pratica a fronte di una spesa di 20 euro si pagheranno 18 euro e 2 Napo. Il commerciante potrà a sua volta mettere in circolazione i Napo, consegnandoli come resto a chi non ne possiede, in modo da premiare e fidelizzare la clientela che spende in città.

 
 

"Il Napo è un gesto d'amore verso la nostra città - ha dichiarato l'Assessore al Commercio ed alle Attività Produttive del Comune di Napoli Marco Esposito - che verrà distribuito a chi fa qualcosa di buono per Napoli: dai cittadini che pagano le tasse ai turisti che visitano i nostri quartieri. E' importante che il Napo sia stato disegnato da napoletani e scelto da napoletani: il suo valore è tutto nella passione che metteremo insieme nel realizzare una città migliore. Anche la trasmissione di martedì sera, che ha visto un impegno collettivo di emittenti televisive, associazioni di categoria, professionisti, conferma che è possibile scuotere un'economia altrimenti asfittica".

 
 
 
 
 
 
 
Area riservata
  1. Digg
  2. Technorati
  3. Aggiungi ai Preferiti