1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu fondo pagina di navigazione
Contenuto della Pagina
condividi

Ponticelli

immagine in computer grafica del progetto di recupero urbano del quartiere Ponticelli

Obiettivi del PRU di Ponticelli

Superare la frammentazione, disorganicità e inadeguatezza della condizione insediativa esistente, sia dal punto di vista fisico che funzionale, proponendo una nuova struttura urbana in grado di conciliare le tracce del territorio storico (centro storico, masserie, aree agricole, percorsi di antica formazione, ecc.) con l'insieme degli episodi insediativi ed edilizi di più recente formazione e puntando a nuovi insediamenti urbani integrati in grado di introdurre adeguate condizioni di complessità funzionale.

Realizzare la spina di servizi integrati del CIS come sistema di luoghi di nuova centralità del quartiere in grado di strutturare e ricucire organicamente la città pubblica da completare e il centro storico da recuperare, in un'ottica che punta a creare un adeguato mix funzionale integrando servizi di quartiere e di scala urbana nonchè realizzazioni e gestioni private e pubbliche.       
Riqualificare e razionalizzare il sistema viario, riducendo il sovradimensionamento dell'attuale rete stradale, risolvendo le interconnessioni funzionali dei diversi tracciati, innalzando la qualità morfologica ed ambientale di ciascuno di essi, inserendo nuove possibilità di fruizione ciclo-pedonali
 
Inserire organicamente le tracce del territorio storico, in primo luogo le masserie e le relative pertinenze, all'interno del nuovo disegno urbano come luoghi di nuova centralità compatibili con le caratteristiche tipomorfologiche e storico-formative esistenti;  
Prevedere la massima continuità del sistema del verde e degli spazi aperti in genere, coerentemente con il sistema viario, riconnettendo dal punto di vista morfologico e fruitivo gli spazi esistenti con quelli di progetto in tutte le loro articolazioni (parchi, aree agricole, alberature stradali urbane, giardini, fasce di ambientazione stradale, verde sportivo e per il gioco, ecc.) con una particolare attenzione alle utenze deboli.

 
un'immagine in computer grafica del progettoun'immagine in computer grafica del progetto

sub-ambito 1

superficie territoriale 42.000 mq

funzioni ammesse:
residenza privata, fino ad un max del 40% del volume ammissibile
terziario, fino ad un max del 70% del volume ammissibile, con particolare riferimento alle funzioni che possono entrare in filiera con quelle connesse alle iniziative in corso nelle aree circostanti (cfr  elaborato 5. Mappa delle opportunità funzionali)
 
opere di urbanizzazione primaria e secondaria:
viabilità esistente da riqualificare (via Fausto Coppi, Via Luigi Napoletano, ....) 16.700 mq
parco, comprensivo di aree sportive scoperte, percorsi pedonali e aree pavimentate nel rispetto dell'indice minimo di permeabilità 6.850 mq
parcheggi a raso alberati 4.870 mq
 
aggiudicatari:
A.T.I. L'Isola Costruzioni Srl - Opus Consorzio Stabile SCPG
progettisti: Studio Cennamo

sub-ambito 2

superficie territoriale 66.470 mq
 
funzioni ammesse:
residenza privata, fino ad un max del 40% del volume ammissibile
terziario, fino ad un max del 70% del volume ammissibile, con particolare riferimento alle funzioni che possono entrare in filiera con quelle connesse alle iniziative in corso nelle aree circostanti (cfr  elaborato 5. Mappa delle opportunità funzionali)
 
opere di urbanizzazione primaria e secondaria:
viabilità esistente da riqualificare (via Maria Malibran, Via Lettieri,...) 10.940 mq
viabilità di progetto carrabile 5.530 mq
percorsi pedonali di progetto 2.240 mq
parco, comprensivo di aree sportive scoperte, percorsi pedonali e aree pavimentate nel rispetto dell'indice minimo di permeabilità 15.000 mq
parcheggi a raso alberati 4.040 mq
parcheggi interrati 2.500 mq
 
aggiudicatari:
A.T.I. Fontana Costruzioni Spa - Medoro Trotta Srl
progettisti: Archicons Srl + RPA srl
 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO