1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu fondo pagina di navigazione
Contenuto della Pagina
condividi

Modalità e orari per il deposito dei rifiuti urbani e assimilati e sanzioni

Disposizioni urgenti per migliorare la raccolta differenziata – divieto di vendita ed utilizzo di sacchi neri opachi per il conferimento dei rifiuti. Uso di sacchi compostabili e biodegradabili per la frazione organica.

Scarica l'ordinanza dirigenziale n. 921 del 07/08/2019
 

Frazione organica umida prodotta dalle utenze commerciali

frutta, verdura, fiori, ristoranti, mense e comunità: depositata in bidoncini carrellati forniti da ASIA resi disponibili per il servizio di raccolta dalle ore 14,00 alle ore 16,00 di tutti i giorni esclusi i festivi o all'orario di chiusura dell'esercizio e comunque non oltre le ore 22,00.
Gli utenti possono richiedere autorizzazione a depositare i predetti rifiuti all'orario di chiusura laddove tale orario fosse successivo alle ore 22,00.

un bidone per la raccolta differenziata
 
 
 

Rifiuti solidi urbani residuali

Racchiusi in idonei sacchetti atti ad evitare dispersioni di rifiuti e depositati nei contenitori stradali e/o presso i consueti punti sacco dalle ore 20,00 alle 22,00. Si intendono rifiuti solidi urbani residuali tutti quelli prodotti ad eccezione della frazione secca recuperabile (carta, cartone, tetra pack, lattine, barattoli, plastica, legno, stracci, indumenti; vetro, farmaci, pile esauste, sfalci e residui di potatura, beni durevoli e ingombranti: suppellettili, materassi, elettrodomestici).
Le persone di età superiore a 65 anni e quelle portatrici di handicap possono richiedere autorizzazione a conferire i rifiuti in orari diversi da quelli fissati, presentando domanda alla Municipalità competente per territorio, secondo quanto previsto dall'ordinanza sindacale 860/2002.
Anche gli uffici pubblici e privati, le scuole, le imprese industriali e artigianali, gli studi professionali e gli esercizi commerciali possono richiedere autorizzazione a depositare i rifiuti all'orario di chiusura della struttura, presentando apposita richiesta all'ufficio Igiene e decoro della città. La richiesta va presentata utilizzando il modulo riportato di seguito e sarà oggetto di valutazione e di rilascio di autorizzazione mediante disposizione dirigenziale.

 
 

Le frazioni differenziate sono conferite: 

  1. Plastica, alluminio, banda stagnata: negli appositi contenitori posizionati su strada;
  2. Vetro: negli appositi contenitori posizionati su strada;
  3. Carta, cartone, cartoncino: contenitori carrellati di colore bianco distribuiti alle residenze condominiali o gruppi di abitazione, o presso gli uffici, concessi in comodato d'uso gratuito da ASIA, posizionati all'interno delle aree condominiali, cortili, androni di pertinenza ed esposti sulla pubblica via nei giorni e negli orari stabiliti da ASIA e comunicati all'utenza;
  4. Farmaci - pile esauste: negli appositi contenitori installati sul territorio cittadino;
  5. Sfalci e residui di potatura: il materiale va conferito direttamente presso le isole ecologiche a cura dell'interessato;
  6. Beni durevoli e ingombranti: servizio a richiesta previa prenotazione (numero verde 800.161010, dalle 08.00 alle 18.00 dal lunedì al venerdì e dalle 09.00 alle 13.00 il sabato).
 
 

Rifiuti ingombranti

rifiuti ingombranti: numero verde 800161010
Prelievo gratuito dei materiali ingombranti
Se vuoi eliminare vecchi mobili, elettrodomestici usati, computer in disuso o altri materiali ingombranti, basta una telefonata.
Prenota il prelievo gratuito a domicilio chiamando il numero verde 800.161010, dalle 08.00 alle 18.00 dal lunedì al venerdì e dalle 09.00 alle 13.00 il sabato.
Le operatrici del Call Center ti indicheranno quando portare in strada, all'ingresso del tuo palazzo, i materiali di cui vuoi liberarti.
 
 

Sistema sanzionatorio

Il regolamento comunale per la gestione del ciclo integrato dei rifiuti prevede all'articolo 47 un sistema di sanzioni amministrative.
 
 

Misure straordinarie

Per fronteggiare l'emergenza nel settore dello smaltimento dei rifiuti nella regione Campania sono state emanate le norme previste dal Decreto Legge 172/2008 convertito nella Legge n. 210 del 30/12/2008. In questa normativa in particolare all'art. 6 è stabilita la disciplina sanzionatoria nei casi in cui non vengano rispettate norme di carattere igienico e sanitarie. Nei casi più gravi la norma prevede anche sanzioni di carattere penale.

 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO