1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu fondo pagina di navigazione
Contenuto della Pagina

PIANO RISCHIO AEROPORTUALE

IN VIGORE DAL 13 MARZO 2018
BURC 12 marzo 2018
approvazione - delib. Cc 5/2018
proposta approvazione al Consiglio - delib. Gc 725/2017
controdeduzioni - delib. Gc 504/2017
BURC 24 aprile 2017
adozione - delib. Gc 103/2017 

Il Consiglio comunale, nella seduta del 19 febbraio 2018, ha approvato con la deliberazione n. 5 il Piano di rischio aeroportuale, proposto dalla Giunta con deliberazione n. 725 del 21 dicembre 2017.
La Giunta, con deliberazione n. 504 del 21 settembre 2017, aveva pubblicato le controdeduzioni alle osservazioni presentate al Piano già adottato con deliberazione 103/2017 dopo l'accoglimento delle raccomandazioni espresse dall'ENAC nel proprio parere favorevole.
Precedentemente la Giunta, secondo quanto stabilito dalla sentenza del Consiglio di Stato 1360/2016, con deliberazione 506/2016, aveva integrato e modificato la precedente deliberazione 4/2016 con la quale accoglieva la proposta del Piano di rischio aeroportuale per l'aeroporto di Napoli Capodichino "Ugo Niutta".

per informazioni: pianificazione.urbanistica@comune.napoli.it

 

approvazione del Piano

sintesi non tecnica

Il Piano di Rischio Aeroportuale (PRA) riguarda un'area del Comune di Napoli limitrofa all'aeroporto di Capodichino "Ugo Niutta" ed è redatto in adempimento dell'obbligo previsto dal Codice della Navigazione D.Lgs n. 96/2005 e s.m.i., che prevede vincoli alle proprietà private ubicate nelle aree limitrofe agli aeroporti aperti al traffico civile, al fine di mitigare le conseguenze di eventuali incidenti. I contenuti e le caratteristiche del PRA sono conformi a quanto indicato nel Regolamento per la costruzione e l'esercizio degli aeroporti e nella Circolare APT-33 del 30/08/2010, emessi dall'Ente Nazionale Aviazione Civile (Enac). Il PRA si compone di alcuni elaborati di analisi con relativa relazione, di due tavole per l'individuazione delle zone di tutela, nonché di una relazione contenente le norme di attuazione. Oggetto del PRA è la mitigazione del rischio generato dal volo rispetto al territorio in funzione della probabilità statistica di incidenti. A tal fine il piano individua le zone a diversa gradazione di rischio e per esse definisce le restrizioni alla vigente disciplina urbanistica relativamente alla presenza umana, nonché delle attività non compatibili per la potenziale amplificazione delle conseguenze di eventuali incidenti. In funzione del grado di rischio, secondo le modalità indicate nel Regolamento aeroporti, sono individuate quattro zone di tutela, denominate A, B, C e D. In tali zone, con gradualità in funzione del grado di rischio, le norme del PRA prevedono limitazioni alle possibili edificazioni residenziali al fine di mitigare l'esposizione degli abitanti ai rischi di incidenti aerei. Le limitazioni interessano, altresì, le attività riportate negli allegati 1, 2 e 3 delle norme di attuazione del PRA che riguardano le attività incompatibili (per la possibilità di amplificazione del danno), le attività sensibili (quali le scuole) e le attività comportanti affollamento (per la presenza di un significativo numero di persone). Le limitazioni derivanti dall'attuazione del piano sono riferite alle nuove opere e alle nuove attività da insediare nel territorio sottoposto a tutela. Il PRA, dunque, pur in presenza di attività o edifici anche palesemente incompatibili, non produce per legge effetti ablatori né interdittivi delle realtà preesistenti. Le disposizioni del PRA integrano la disciplina urbanistica, avendo carattere di prevalenza su tutte le altre disposizioni vigenti, e acquistano efficacia immediata conseguentemente alla loro approvazione da parte del Consiglio comunale e pubblicazione sul Burc.

proposta di approvazione al Consiglio - delib. Gc 725/2017 e allegati

controdeduzioni alle osservazioni - delib. Gc 504/2017 e allegati

adozione - delib. Gc 103/2017 e allegati

norma transitoria

I documenti qui pubblicati hanno uno scopo meramente illustrativo e non sostituiscono in validità ed efficacia quelli ufficiali, consultabili facendone richiesta presso gli uffici competenti.

Pubblicazione ai sensi del Piano triennale per la prevenzione della corruzione e per la trasparenza 2017-2019, allegato 3bis - processi e misure a presidio del rischio, azione MS31T-1-3

SERVIZIO COMPETENTE
Servizio pianificazione urbanistica generale

AGGIORNAMENTO
giugno 2018

 

____ Officina UrbaNa _____
www.comune.napoli.it/urbana

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO