1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu fondo pagina di navigazione
Contenuto della Pagina
condividi

Poli territoriali per le Famiglie

Il Polo territoriale per le famiglie prevede al suo interno la realizzazione coordinata e congiunta delle attività del servizio di Centro per le Famiglie e di Mediazione Familiare. In particolare il Polo opera in una logica sistemico familiare e interviene in maniera specifica per promuovere il benessere dell’intero nucleo familiare, sostenendo la coppia ed il nucleo familiare in ogni fase del ciclo di vita, avendo come obiettivo specifico quello di garantire ai bambini la possibilità di vivere in contesti familiari positivi e tutelanti. La presa in carico dei nuclei familiari avviene mediante la definizione di un progetto quadro in favore del nucleo familiare tenendo al centro l’approccio sistemico relazionale e prevede la partecipazione attiva dell’intero nucleo familiare.

Dispositivi attivabili
a)       Gli interventi domiciliari
Tale dispositivo si sostanzia con interventi domiciliari da parte di un educatore. L’interazione genitore-figlio diventa spesso spazio del disagio, dell’incapacità di decodifica dei messaggi e delle esigenze dei bambini. L’educatore, supportando il nucleo in una costante stimolazione di buone prassi per una migliore organizzazione familiare, sostiene i genitori nel ripensare il ruolo educativo e le modalità di gestione delle dinamiche e della vita familiare con particolare riferimento alle esigenze dei bambini. Il fulcro dell’intervento di educativa domiciliare non è centrato sulla protezione del bambino ma alla protezione e dall’arricchimento dei legami con i familiari e con le altre persone per lui significative.  
b)         Percorsi di accompagnamento alla genitorialità sostenuti dall’equipe multidisciplinare nella sede del Polo
Presso la sede del Polo territoriale per le famiglie e con la collaborazione dell’equipe multidisciplinare si strutturano percorsi di affiancamento alla genitorialità vulnerabile, laddove si rilevino nodi problematici relativi a difficoltà nella relazione tra genitore e figlio e nella genitorialità o difficoltà nella gestione delle relazioni familiari tra uno o più componenti, dovuta a intensa conflittualità, comunicazione poco efficace, particolari momenti di fragilità che turbano gli equilibri familiari. L’equipe dei poli territoriali per le famiglie può predisporre con la collaborazione del nucleo familiare dei percorsi volti a supportare la buona genitorialità e la comprensione della natura delle difficoltà relazionali al fine di attivare risorse e nuove modalità di relazione in sintonia con il benessere soggettivo e familiare.  
c)        La partecipazione ai Gruppi
I destinatari del dispositivo in oggetto sono le famiglie per cui è stato formulato un progetto quadro; l’utilizzo della dimensione di intervento collettiva, a completamento del percorso della singola famiglia, mira a garantire nei partecipanti lo sviluppo di competenze riflessive e relazionali attivate dal confronto e dall’aiuto reciproco.  
d)       Le famiglie affiancanti
Nel lavoro con le famiglie in condizioni di vulnerabilità, può essere utilizzato tra i dispositivi di intervento l’affiancamento di un nucleo familiare di supporto che nell’ottica di forma di solidarietà tra famiglie, può sostenere ed accompagnare un’altra famiglia con singoli aiuti informali, supervisionati e monitorati dai servizi di riferimento.  
e)       La Mediazione familiare
Si caratterizza come un intervento a favore dei genitori in fase di separazione e/o divorzio, per affrontare e superare i conflitti al fine di recuperare un rapporto positivo, anche e soprattutto nell'interesse dei figli. Si propone di aiutare la coppia a riacquisire la capacità di gestire di comune accordo il rapporto reciproco e con i figli in relazione alla quotidianità connessa alla bi-genitorialità ("restare sempre e comunque buoni genitori")  
f)         Gli incontri in Spazio Neutro
Lo Spazio neutro può essere identificato come il luogo che tutela il minore nel suo diritto di visita e di relazione con il genitore non convivente. In sintesi, la funzione principale risponde all’esigenza di rendere possibile e sostenere il mantenimento della relazione tra il bambino ed i suoi genitori a seguito di separazione, divorzio conflittuale, affido e gravi vicende di incuria/maltrattamento che turbano l’equilibrio familiare.
g)         Interventi di sostegno generalizzato a bassa soglia sulla genitorialità e le relazioni familiari
L’equipe del Polo territoriale per le famiglie organizza cicli di incontri informativi/formativi e di scambio di esperienze tra genitori, aperte a tutte le famiglie del territorio.

 

Contribuzione: nessuna

Dove rivolgersi
: presso i Centri di Servizio Sociale territorialmente competenti e/o presso l'Ente gestore del Servizio

 

Riferimenti Poli Territoriali per le Famiglie

Ente gestore
Sede polo
Municipalità di riferimento
Contatti
Coordinatore
Assistenza e Territorio Società Cooperativa Sociale - Coop. Sociale
Vicoletto Chiaia, 5
I Municipalità Chiaia - Posillipo – San Ferdinando
polofamiliaremunicipalita1@gmail.com
0810201671
D’Andrea Antonio
 
 
 
 
Fondazione Eos
Via Toledo n. 16
II Municipalità Avvocata, Montecalvario, Mercato – Pendino, Porto, S. Giuseppe
polofamiglie.secondamun@gmail.com 081/5527015 – 081/5517875 – 081/5522234
Meglio Marta
Associazione Centro La Tenda o.n.l.u.s. - Associazione
Via Sanità n. 95/96
III Municipalità Stella, San Carlo all’Arena
Polo3@associazionelatenda.it
0815441415 – 0815444628
Tortora Erika
 
 
 
Gesco Consorzio Cooperative Sociali
Via Nuova Poggioreale 160/B
IV Municipalità San Lorenzo – Vicaria, Poggioreale, Zona Industriale
poloivmunicipalita@libero.it
08119473976 - 08118916813
Greco Cecilia
 
 
 
La Locomotiva o.n.l.u.s. - Coop. Sociale
Via Mario Fiore n. 19
V Municipalità Arenella, Vomero
poloxlefamiglie5@lalocomovaonlus.org
0817434213 - 0815566818
Pacchioli Espedita
 
 
 
Associazione SVT
Via Argine 917/b
VI Municipalità Ponticelli, Barra – San Giovanni a Teduccio
polixlefamiglie6@virgilio.it
Calabrese Maria
 
 
 
 
Il Grillo Parlante Soc. Coop. Soc. O.N.L.U.S. - Coop. Sociale
Via Luce n.35
VII Municipalità- S. Pietro a Patierno, Secondigliano - Miano
polo@ilgrilloparlanteonlus.it
0815771338
Di Costanzo Rosa
 
 
 
Obiettivo Uomo - Coop. Sociale
Via Fratelli Cervi - lotto 6 w
VIII Municipalità Piscinola – Marianella, Chiaiano, Scampia
polofamiglie8@libero.it
0817012002
Musitano Monica
 
 
 
L'Orsa Maggiore - Coop. Sociale
Via dell'Epomeo n. 180
IX Municipalità- Soccavo, Pianura
polofamiglie9@orsamaggiore.net
0810390278
Capasso Chiara
 
 
 
 
 
 
Il Quadrifoglio - Coop. Sociale
Via Diocleziano n. 328
X Municipalità- Bagnoli, Fuorigrotta
poloquadrifoglio@libero.it
0816171557
Minopoli Valentina
 
 
 
 
 
 
 
 
Competenza:
Servizio Politiche per l'Infanzia e l'Adolescenza-
 vico Santa Margherita a Fonseca 19 - 80100 Napoli
poli.famiglie@comune.napoli.it - politiche.infanzia@pec.comune.napoli.it

Dirigente del Servizio Politiche per l’Infanzia e l’Adolescenza
:
Dott.ssa Barbara Trupiano
Unità Organizzativa: Interventi di sostegno alla genitorialità
Responsabile di U.O.: Dott.ssa Immacolata Guarracino
tel.081.7959230 - immacolata.guarracino@comune.napoli.it
Referente: Dott.ssa Lucia Esposito
tel. 0817956062 –lucia.esposito25@comune.napoli.it  
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO