Comune di Napoli - Municipalità 2: Avvocata, Montecalvario, Mercato, Pendino, Porto S.Giuseppe - Consulte
Contenuto della Pagina

Consulte

 

Consulta delle associazioni di volontariato

La Seconda Municipalità del Comune di Napoli , in ossequio ai principi stabiliti dalla legge 383 del 7/12/2000 nonché al Regolamento delle Municipalità riconosce l’alto valore dell’associazionismo, promuovendo le attività come espressione dei principi di partecipazione, solidarietà e pluralismo. La Consulta collabora con la Municipalità 2 nel rispetto degli indirizzi fissati dalla stessa ed ha funzioni consultive e propositive così come sancito dall'art. 11 dello Statuto del Comune di Napoli La Consulta ha sede in Piazza Dante presso i locali della Municipalità 2 nel rispetto dei principi e dei criteri fissati dal Regolamento di ripartizione degli ambienti
La Consulta è costituita da tutte le associazioni culturali, ambientali, sportive, di tempo libero e di volontariato esistenti e/o operanti sul territorio della Municipalità 2
La Consulta delle Associazioni della Municipalità 2 ricopre un ruolo di consultazione e partecipazione, ed in particolare:
1 Promuove la solidarietà attiva alla vita sociale con la realizzazione di progetti ed idee tese al miglioramento delle condizioni di vita dei quartieri rientranti nel territorio della Municipalità 2
2 Propone, attraverso gli eventi e le manifestazioni delle Associazioni che ne fanno parte, un calendario di iniziative di carattere sociale, culturale, ludico, ricreative, sportive e artistiche, allo scopo di favorire il benessere e l’aggregazione degli abitanti della II Municipalità
3 Dedica ampio spazio e sostiene attività di natura sociale per rendere attuabile il concetto di solidarietà sancito dalla Costituzione Italiana
4 Si impegna nella valorizzazione del patrimonio presente nella Municipalità 2 e crea momenti di fruizione dei beni culturali
4 Attiva il livello di partecipazione dei cittadini all’amministrazione della Municipalità
5 Convoca assemblee pubbliche sui temi indicati nel presente articolo
6 Istituisce sedi di confronto e coordinamento.

Regolamento approvato nella seduta del Consiglio Municipale del 4 novembre 2011 e modificato nella seduta del Consiglio Municipale del 03.08.2012
Il Presidente della Municipalità con decreto n. 10 del 04.05.2017 ha costituito l'attuale Consulta.

 

Consulta delle pari opportunità

La consulta delle Pari Opportunità è istituita in attuazione del principio di parità tra uomini e donne, sancito dagli artt.3 e 51 della Costituzione Italiana ed in conformità con l'art.35 dello Statuto del Comune di Napoli e dell'art. 13 del Regolamento delle Municipalità,
La Consulta per le Pari Opportunità promuove e programma politiche rivolte al conseguimento dei principi di parità fra uomini e donne, al superamento di ogni discriminazione affinchè ogni persona possa esprimere liberamente la propria identità sessuale e vivere pienamente la propria vita relazionale ed affettiva. E' organo di consulenza e orientamento della Municipalità ed ha lo scopo di introdurre il punto di vista di genere nelle politiche e nelle strategie della Municipalità, di promuovere la partecipazione delle donne nonché di lesbiche, gay, bisex e transessuali alle decisioni politiche.
Regolamento approvato dal Consiglio Municipale  con delibera n.29 del 03.08.2012 .
Il Presidente della Municipalità con decreto n. 11 del 04.05.2017 ha costituito l'attuale Consulta.

 

Consulta della notte

La   Consulta della Notte ha  lo scopo di migliorare le condizioni di vivibilità, facendo leva, con il coinvolgimento attivo dei cittadini e degli abitanti della città di Napoli, sulla condivisione delle possibili soluzioni per contemperare gli obblighi delle istituzioni pubbliche con quelli dei gestori di attività economiche nel rispetto dei diritti degli stessi, della loro clientela, della popolazione residente e fluttuante nelle aree interessate a potenziali problematiche di degrado.Si intende mantenere le condizioni di sicurezza urbana sul territorio della Municipalità 2, con particolare riferimento al contenimento della vendita di bevande alcoliche, alla limitazione dei fenomeni pregiudizievoli della quiete pubblica e privata; alla prevenzione del degrado urbano, dell’occupazione abusiva di spazi pubblici e dell' uso pubblico e dell’intralcio alla pubblica viabilità; si intende, altresì, assicurare la pulizia, l’igiene ed il decoro delle aree limitrofe agli esercizi pubblici di somministrazione di alimenti e bevande e l’osservanza delle disposizioni in materia di utilizzo di impianti di diffusione sonora.
Regolamento approvato dal Consiglio Municipale  con delibera n.23 del 31.07.2017 . 
Il Presidente della Municipalità con decreto n. 21 del 29.11.2017 ha costituito l'attuale Consulta.