1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu fondo pagina di navigazione
Contenuto della Pagina
condividi

PIANO REGOLATORE GENERALE 1939

tavola cartografia del 1939

Il Piano regolatore generale del 1939 fu il frutto di un lungo e accurato lavoro nato dall'iniziativa dell'Unione industriale di Napoli e della Fondazione politecnica per il Mezzogiorno che offrirono al Comune "l'opera disinteressata dei loro più valorosi esperti e l'assunzione di tutte le spese" e che vide impegnati alcuni tra i maggiori esperti dell'epoca: Giuseppe Cenzato, Francesco Giordani, Girolamo Ippolito, Luigi Piccinato.
Ne scaturì uno dei più interessanti prodotti della cultura urbanistica di quel periodo.
Purtroppo il Piano fu presto disatteso e già dal 1944 si iniziò a parlare dell'urgenza di un nuovo piano regolatore, forse con la convinzione di dotare la città di un nuovo strumento per la ricostruzione dopo la Seconda guerra mondiale, forse perché era nato con il nome di "piano di massima" e quindi quasi privo di autorevolezza (eppure fu approvato con legge dopo aver avuto i pareri positivi del Consiglio superiore dei LLPP, dei Ministeri competenti e del Consiglio di Stato), forse perché non fu visto come un punto di partenza dal quale elaborare i piani particolareggiati tenendo conto delle sopraggiunte necessità.
La città ebbe il nuovo Piano regolatore generale solo nel 1972

 
 
 

___ SELEZIONE TAVOLE _______________

Numero e tavola
Scala
File
8 - CARITÀ, MONTECALVARIO
1:1000
9 - MONTE ECHIA, SANTA LUCIA
1:1000
10 - SAN PASQUALE A CHIAIA
1:1000
11 - PIEDIGROTTA, ARCO MIRELLI, CORSO VITTORIO EMANUELE
1:1000
12 - MANDRACCHIO
1:1000
13 - CARMINE, MERCATO, BORGO LORETO
1:1000
14 - SANT'ANTONIO, PORTA CAPUANA, DUOMO
1:1000
15 - DUOMO, SAN LORENZO, SAN DOMENICO MAGGIORE, DANTE
1:1000
16 - CAVAIOLA, STELLA ,MATERDEI
1:1000
17 - STELLA, MIRACOLI, MIRADOIS
1:1000
18 - ARENACCIA, OTTOCALLI
1:1000
19 - MONTECALVARIO
1:1000
20 - FUORIGROTTA
1:1000
21 - VOMERO, ARENELLA
1:2000
22 - BAGNOLI
1:2000
23 - POSILLIPO
1:2000
24 - POSILLIPO ALTO
1:2000
25 - POGGIOREALE, CAPODICHINO
1:2000
26 - SCUDILLO, CAPODIMONTE
1:2000
27 - NUOVO QUARTIERE EST, stato iniziale
1:4000
28 - NUOVO QUARTIERE EST, prima fase
1:4000
29 - NUOVO QUARTIERE EST, seconda fase
1:4000
30 - NUOVO QUARTIERE EST, fase finale
1:4000
31 - NUOVO QUARTIERE SUD EST
1:10000
32 - NUOVI QUARTIERI OVEST E NORD
1:4000
 

___ CRONOLOGIA _______________

La cronologia della procedura che portò all'approvazione del Prg del 1939, pubblicata di seguito, è una copia ridigitata degli appunti originali che Antonio Iannello prese per ricostruire la storia dei Prg a Napoli e che sono conservati nell'Archivio Iannello presso la Casa della Città.

  • 29-5-1939 n. 1208 Legge di approvazione
  • 28-8-1939 pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale n. 200;
  • 30-9-1938 voto n. 1778 esame Consiglio Superiore LLPP Piano regolatore generale di massima edilizio e di ampliamento di Napoli;
  • 21-4-1937 n. 499 adozione del Piano regolatore;
  • 20-11-1937 esame Consiglio Superiore Sanità;
  • 22-8-1936 consegna elaborati;
  • 24-3-1934 n. 20099 ordinanza incarico alla Commissione;
  • fine del 1933 inizio lavori Commissione;
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO