1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Comune di Napoli
  1. Previsioni Meteo
  2. Versione stampabile della pagina
  3. Mappa del sito
  4. Switch to english language

Contenuto della pagina

Il sistema balneare cittadino

Per morfologia, tipologia e modalità di utilizzo, la costa balneabile della città è suddivisa in tre ambiti ben distinti (Centro città, Posillipo-Marechiaro, Coroglio-Bagnoli) che nelle loro diversità sviluppano un'offerta di fruizione ampia e diversificata.

 
mappa della balneazione di Napoli

Centro città

una foto del lungomare

L'ambito balneare del centro città si estende dalla radice della scogliera del Molosiglio alla scogliera esterna di Largo Sermoneta, ai piedi di Posillipo, e comprende i luoghi simbolo della città come il Castel dell'Ovo e il Borgo Marinari, la "Colonna Spezzata", il lungomare di Via Caracciolo e Mergellina.

Morfologicamente è caratterizzato da una lunga scogliera bianca a protezione del lungomare, intervallata da piccole spiagge sabbiose e banchine storiche utilizzate dai pescatori della zona. Grazie alla balneabilità delle sue acque, recuperate stabilmente nell'ormai lontano 2002, costituisce un'importante risorsa strategica per la città, perchè rappresenta con la sua centralità, uno sfogo al mare facilmente raggiungibile anche con mezzi pubblici per chi non voglia allontanarsi troppo.

Il recupero della balneazione in quest'area ha permesso anche di rinsaldare lo stretto e storico rapporto tra la città e il suo mare, così vissuto in ogni sua espressione: dalla passeggiata sul lungomare, alle soste panoramiche, dal "taralluccio" dei chioschi, al pesce appena pescato dei tanti pescatori, il tutto tra una fresca nuotata ed un giro in barca. In questa zona non vi sono lidi, ma la Rotonda Diaz, conosciuta come "Mappatella beach", è ogni estate attrezzata con servizi e docce dal Servizio Risorsa Mare, utilizzabili dai numerosi fruitori della spiaggia.

 

Posillipo - Marechiaro

vista dalla barca di un tratto di mare

L'ambito balneare di Posillipo si estende da Mergellina alla Baia di Trentaremi e comprende luoghi storici e famosi della costa cittadina come Palazzo Donn'Anna, Riva Fiorita, Villa Rosebery, Marechiaro ed il Parco archeologico marino della Gaiola. Risulta morfologicamente molto vario ed è caratterizzato da un graduale passaggio da una costa fortemente antropizzata, con piccole spiagge e banchine contornate da palazzi e ville sul mare, ad una costa ancora naturale con insenature, piccole spiagge ricavate dai banchi tufacei e scogli protesi nel mare.

Le correnti marine sottocosta caratteristiche della zona, ne garantiscono una limpidezza ed una trasparenza che, unita alla bellezza dei fondali, ha sempre attratto cittadini e turisti sui numerosi lidi sparsi lungo tutta la costa. Sono presenti diversi lidi privati, quali: Bagno Elena, Lido Ideal, Bagno Sirena, le Rocce Verdi, il Gabbiano, Lido delle Rose, Lido Marechiaro, Lido Villa Imperiale ed aree libere costituite da scogli e spiagge in siti belli ed importanti quali Riva Fiorita, Marechiaro e Gaiola, quest'ultimo anche attrezzato con servizi e docce.

 

Coroglio - Bagnoli

un lido balneare a Bagnoli

L'ambito balneare di Coroglio-Bagnoli rappresenta da sempre la vera e propria spiaggia di Napoli e si estende dalle pendici del promontorio di Posillipo fino al confine con Pozzuoli, comprendendo luoghi naturalistici come l'isola di Nisida e singolari come la "colmata a mare" tra i due lunghi pontili dell'ex-Italsider e il Belvedere di Bagnoli. Conosciuta nell'antichità per le sue acque termali e per una naturale vocazione alla fruizione del mare, attualmente è oggetto di grandi trasformazioni urbane e di riqualificazione da parte dell'Amministrazione Comunale, con interventi mirati all'eliminazione delle compromissioni causate dallo sfruttamento industriale del 900 per restituirla alla città nel suo antico splendore naturale.

Morfologicamente è costituita da una larga e lunga distesa sabbiosa su cui insistono diversi lidi privati utilizzabili, ad oggi, esclusivamente per l'elioterapia: Lido Miramare, Lido Riva, Lido Pharaon, Lido -Baia dei Re, Lido FoCoMe, Lido Voga, Lido Circolo Italsider, Lidi L'Arenile-Trimar, Lido Fortuna, Lido la Rotonda. Dal 2002 è anche sede del lido comunale di Marina di Bagnoli, un'area attrezzata accessibile anche ai diversamente abili, servita con bouvette, servizi, docce, animazione diurna ed aperto anche la sera per manifestazioni ed eventi.

Le correnti marine sottocosta caratteristiche della zona, ne garantiscono una limpidezza ed una trasparenza che, unita alla bellezza dei fondali, ha sempre attratto cittadini e turisti sui numerosi lidi sparsi lungo tutta la costa. Sono presenti diversi lidi privati, quali: Bagno Elena, Lido Ideal, Bagno Sirena, le Rocce Verdi, il Gabbiano, Lido delle Rose, Lido Marechiaro, Lido Villa Imperiale) ed aree libere costituite da scogli e spiagge in siti belli ed importanti quali Riva Fiorita, Marechiaro e Gaiola, quest'ultimo anche attrezzato con servizi e docce.

 
 
 
 
 
 
 
Area riservata
  1. Digg
  2. Technorati
  3. Aggiungi ai Preferiti