1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu fondo pagina di navigazione
Contenuto della Pagina
condividi

Catasto dei soprassuoli percorsi dal fuoco

elenco 2017 definitivo, approvato con deliberazione Gc 559/2018
elenco 2016 definitivo, approvato con deliberazione Gc 396/2017
elenco 2015 definitivo, approvato con deliberazione Gc 162/2017
elenco 2013 definitivo, approvato con deliberazione Gc 380/2015
elenco 2007 definitivo, approvato con deliberazione Gc 898/2008


aggiornamento 2017

aggiornamento 2016

aggiornamento 2015

aggiornamento 2013

aggiornamento 2007


La legge 21 novembre 2000 n. 353 - Legge quadro in materia di incendi boschivi - stabilisce gli adempimenti a carico degli enti competenti, al fine di svolgere in modo coordinato attività di previsione, prevenzione e lotta attiva contro gli incendi boschivi.
In particolare il comma 2 dell'art. 10 di tale legge legge fa obbligo ai comuni di censire, tramite apposito catasto, i soprassuoli percorsi dal fuoco nell'ultimo quinquennio.
Per le aree riportate in questo specifico catasto si applicano specifici divieti ed obblighi.
Infatti, ai sensi del comma 1 del citato articolo di legge, "le zone boscate ed i pascoli i cui soprassuoli siano stati percorsi dal fuoco non possono avere una destinazione diversa da quella preesistente all'incendio per almeno quindici anni. È comunque consentita la costruzione di opere pubbliche necessarie alla salvaguardia della pubblica incolumità e dell'ambiente. In tutti gli atti di compravendita di aree e immobili situati nelle predette zone, stipulati entro quindici anni dagli eventi previsti dal presente comma, deve essere espressamente richiamato il vincolo di cui al primo periodo, pena la nullità dell'atto. È inoltre vietata per dieci anni, sui predetti soprassuoli, la realizzazione di edifici nonché di strutture e infrastrutture finalizzate ad insediamenti civili ed attività produttive, fatti salvi i casi in cui per detta realizzazione sia stata già rilasciata, in data precedente l'incendio e sulla base degli strumenti urbanistici vigenti a tale data, la relativa autorizzazione o concessione. Sono vietate per cinque anni, sui predetti soprassuoli, le attività di rimboschimento e di ingegneria ambientale sostenute con risorse finanziarie pubbliche, salvo specifica autorizzazione concessa dal Ministro dell'ambiente, per le aree naturali protette statali, o dalla regione competente, negli altri casi, per documentate situazioni di dissesto idrogeologico e nelle situazioni in cui sia urgente un intervento per la tutela di particolari valori ambientali e paesaggistici. Sono altresì vietati per dieci anni, limitatamente ai soprassuoli delle zone boscate percorsi dal fuoco, il pascolo e la caccia".

Il Comune di Napoli ha istituito il "Catasto dei soprassuoli percorsi dal fuoco" con con deliberazione di giunta comunale n. 507 del 28/03/2008.

I documenti qui pubblicati hanno scopo meramente illustrativo e non sostituiscono in validità ed efficacia quelli ufficiali, consultabili facendone richiesta presso gli uffici competenti

SERVIZIO COMPETENTE
Servizio pianificazione urbanistica esecutiva

AGGIORNAMENTO
dicembre 2018

 

_____ Officina UrbaNa _____
www.comune.napoli.it/urbana

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO