1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu fondo pagina di navigazione
Contenuto della Pagina

Comunicato Stampa del Consiglio del 29/06/2020

Valorizzare il Borgo Sant'Alfonso e l'area archeologica scoperta a Marianella: l’impegno della commissione Cultura

La commissione Cultura, presieduta da Elena Coccia, è tornata oggi a occuparsi del quartiere Marianella e di un progetto di valorizzazione del Borgo Sant’Alfonso Maria de’ Liguori e dell’area archeologica adiacente, recentemente scoperta. È intervenuto il vicepresidente della Municipalità 8 Salvatore Passaro.

Il rilancio delle periferie passa anche per la valorizzazione del loro patrimonio artistico e culturale, spesso poco conosciuto. Una misura, ha introdotto la presidente Coccia, che può anche aiutare a ridisegnare e decongestionare i circuiti turistici cittadini tradizionali. È in quest’ottica che va guardata con interesse la realtà di Marianella dove, nelle adiacenze del bellissimo Borgo Sant’Alfonso de’ Liguori, è stata rinvenuta un’area archeologica, peraltro all’interno di una zona verde, che potrebbe rappresentare – in sinergia con il Borgo stesso – un originale e innovativo circuito turistico e culturale.

Il consigliere Salvatore Guangi (Forza Italia) ha ricordato le energie positive che questi due siti hanno attivato, a partire dall'impegno della Pro Loco e di un'associazione di giovani archeologi che sta cercando di realizzare delle progettualità nel sito da poco scoperto.

Il vicepresidente della Municipalità 8 Salvatore Passaro ha ricordato che per l’area archeologica c’è stato un recente intervento della Soprintendenza per un progetto di valorizzazione; sarà quindi importante attivare una collaborazione tra tutti i soggetti interessati grazie anche al lavoro della commissione Cultura, per poter giungere presto alla definizione di un nuovo itinerario turistico.

La valorizzazione di Marianella, del Borgo Sant’Alfonso e dell’area archeologica, ha concluso la presidente Coccia, deve puntare anche al coinvolgimento di imprenditori privati, come ad esempio la società “Napoli Citysightseeing”, alla stampa di pubblicazioni che rendano note le ricchezze nascoste di questi luoghi e all’organizzazione di iniziative pubbliche per “svelare” l’intero circuito culturale, artistico e artigianale del quartiere. Per questo, a breve, la Commissione convocherà un sopralluogo a Marianella per stabilire le prossime misure da adottare.

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO