1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu fondo pagina di navigazione
Contenuto della Pagina
condividi

Oneri di concessione

In questa pagina sono pubblicate le risposte ai principali quesiti in ordine alla modalità di calcolo degli oneri di concessione.
Per agevolare il compito di un cittadino alle prese con i numerosi parametri in gioco, si è deciso di riportare un breve esempio di calcolo per un appartamento tipo, con domanda di condono presentata ai sensi della legge 47/85

 

Esempio di calcolo degli Oneri di Concessione

gli "Oneri di Concessione" sono dati dalla somma degli "Oneri di costruzione" e degli "Oneri di urbanizzazione".
A titolo di esempio viene di seguito riportato un calcolo tipo per un appartamento avente le seguenti caratteristiche:

 
  • Su (superficie utile)= mq 100,00
  • Snr (superficie non residenziale)= mq 10,00
  • H (Altezza netta interna)= m 3,00
  • Superficie lorda (comprensiva dello spessore della muratura perimetrale) si ipotizza= mq 110,00
  • Spessore solaio= m 0,20
  • Vvpp (Volume vuoto per pieno)= 110,00 x 3,20= mc 352,00
  • Zona di PRG= "B"
  • Non ricompreso in "Zona costiera" (distante, in linea d'aria, oltre m 1000,00 dal mare)
  • a (caratteristica tipologica): media= 3%= 0,03
  • b (destinazione): residenziale= 3%= 0,03
  • c (ubicazione)= 2,25= 0,0225
  • anno di realizzazione dell'abuso= compreso tra il 30.1.1977 e l'1.10.1983
 

Calcolo oneri di Costruzione

Oneri di Costruzione: euro/mq 82,97 x (a+b+c) x Sc
ove Sc (Superficie convenzionale)= Su + (0,60 x Snr)= 100,00 + (0,6 x 10,00)= 106,00 mq

Oneri di Costruzione= 82,97 x (0,03+0,03+0,0225) x 106,00= 82,97 x 0,0825 x 106,00= 725,57 euro

Calcolo oneri di Urbanizzazione

Oneri di Urbanizzazione: euro/mc 6,69 x C x Vvpp
ove C è il coefficiente ottenuto incrociando la 1^ riga (Nuove costruzioni residenziali) con la 2^ colonna (colonna B-G, destinazione di zona di PRG) della tabella denominata "Determinazione oneri concessori ...
Nel caso in esame C= 0,91
 
Oneri di Urbanizzazione= 6,69 x 0,91 x 352,00= 2142,94 euro

Calcolo oneri di Concessione

Oneri di Concessione= Oneri di Costruzione + Oneri di Urbanizzazione
 
Oneri di Concessione= 725,57 + 2142,94= 2868,51 euro
 
N.B. qualora al momento della domanda di condono edilizio ovvero alla data di presentazione dei "modelli in autocertificazione" il richiedente risulti proprietario e residente nell'abitazione oggetto di domanda di condono edilizio, è possibile applicare la riduzione di 1/3 per "prima casa" sull'importo degli "Oneri di Concessione" (legge regionale n. 38 del 6.5.1985 e delibera di Giunta comunale n. 1930/07)

In questo caso, quindi, l'importo da versare sarà pari a:
Oneri di Concessione= 2868,51 - (1/3 x 2868,51)= 1912,34 euro
 
N.B. qualora l'immobile oggetto di condono disti meno di 1000,00 metri dal mare (Zona costiera), ma ricada, comunque, in Zona B di PRG, il coefficiente "c" (ubicazione) sarà pari a 5% (0,05)


Domande frequenti

Domanda
Io abito nella casa costruita abusivamente da mio padre fin dalla sua costruzione. Ho presentato domanda di condono ai sensi della legge 47/85. Ho diritto alla riduzione per prima casa pur non essendo il proprietario?
Risposta
La riduzione per prima casa, prevista dalla legge 47/85, spetta non solo al diretto proprietario, se risiede nell'abitazione per la quale ha presentato domanda di condono, ma anche ad un suo parente di primo grado. Pertanto, Ella ha diritto alla riduzione di un terzo per prima casa se in tale casa residente alla data della presentazione della domanda.

Domanda
Nel 1998 ho comprato una casa abusiva per la quale era stata presentata domanda di condono con la legge 47/85 dall'originario proprietario. Considerato che risiedo in questa casa fin dall'acquisto, mi spetta la riduzione per prima casa?
Risposta
I requisiti per la riduzione per prima casa, previsti dalla legge 47/85, vanno verificati nei confronti dell'originario richiedente il condono alla data di presentazione della domanda di condono ovvero alla data di presentazione della modulistica in autocertificazione (delibera di Giunta comunale n. 1930/07). Pertanto, solo se a tali date il richiedente risulti titolare dei requisiti per ottenere la riduzione, questa può essere applicata.

Domanda
Che cosa si intende con la sigla Vvpp che viene riportata nelle formule in fondo alle tabelle da voi pubblicate per il calcolo degli oneri di concessione?
Risposta
Con la sigla Vvpp si intende il volume lordo (vuoto per pieno) dell'immobile. Si intende per volume vuoto per pieno il volume totale dello spazio compreso tra le pareti esterne, il pavimento più basso e la copertura, misurato all'esterno del manufatto abusivo.

Domanda
quali pagamenti dovevano essere effettuati entro il 31.12.2006?
Risposta
entro il 31.12.2006 andava effettuato il pagamento degli oneri concessori solo per le domande di condono presentate ai sensi della legge 326/2003 e legge regionale 10/2004

Domanda
E' vero che la sentenza della Corte Costituzionale n. 49 del 10.02.2006 ha dichiarato illegittimi alcuni punti della Legge della Regione Campania n. 10 del 18.11.2004 sulle "Norme sulla sanatoria degli abusi edilizi ..." e, pertanto, non bisogna pagare il doppio degli oneri di concessione?
Risposta
Con Sentenza n° 49 del 10.02.2006 la Corte Costituzionale ha dichiarato illegittimi alcuni punti della Legge Regione Campania n° 10/04. In particolare per l'art. 6 della citata legge sono stati dichiarati illegittimi i comma 1, 2 e 5 mentre restano validi ed efficaci i comma 3, 4 e 6. Pertanto per gli oneri di concessione resta valido l'incremento del 100% previsto al comma 3 del citato art. 6 della legge regionale n° 10/04.

Domanda
Ho trasformato un sottotetto in abitazione. Sono tenuto al pagamento degli oneri di concessione? Se si, in che misura?
Risposta
La trasformazione di un sottotetto in abitazione va classificata nella tipologia edilizia n. 1 fra quelle previste nelle tabelle allegate alle Leggi 47/85, 724/94 e 326/03. Infatti, l'opera eseguita equivale alla creazione "ex novo" di una unità abitativa. Pertanto è dovuto il pagamento degli oneri di concessione, dati dalla somma dell'incidenza del costo di costruzione (legato alla superficie convenzionale dell'unità) e degli oneri di urbanizzazione (legati al volume lordo dell'unità)
 
Domanda
quando si applica l'interesse del 2,5% sul calcolo degli oneri di concessione?
Risposta
l'interesse del 2,5% (in luogo del 10% previsto inizialmente) annuo si applica solo per le domande di condono presentate ai sensi della legge 724/94 sulle somme non pagate, la cui scadenza era fissata al 30 marzo 1995.
 
Domanda
è possibile rateizzare l'importo degli oneri di concessione e/o dei diritti di segreteria?
Risposta
la normativa consente la rateizzazione degli oneri di concessione in quattro rate di cui la prima va pagata ed esibita agli uffici per il rilascio del Permesso di costruire, le atre tre rate semestrali devono essere garantite da polizza fidejussoria, contratta con banche autorizzate, da esibire anch'essa agli uffici, unitamente alla prima rata. In alternativa (delibera di Consiglio comunale n. 30 del 30/07/07) può essere richiesta agli uffici del Servizio Condono Edilizio la rateizzazione in "rata mensile" secondo le modalità riportate nella stessa delibera. In tale ultimo caso il Permesso di costruire sarà rilasciato unicamente all'avvenuto pagamento dell'intera somma dovuta.
Per i diritti di segreteria è possibile chiedere la rateizzazione in quattro rate mensili e non è prevista alcuna sostituzione con polizza fidejussoria. Anche in questo caso il Permesso di costruire sarà rilasciato unicamente all'avvenuto pagamento dell'intera somma dovuta. Si rammenta che gli atti citati sono prelevabili nella sez. "delibere e disposizioni" di questo sito

Domanda
ho presentato domanda di condono per il frazionamento di un appartamento in due distinte unità immobiliari. Come calcolo gli oneri di concessione?
Risposta
il frazionamento è un intervento di "ristrutturazione edilizia" e, pertanto, sono dovuti gli oneri di concessione. Essi sono dati dalla somma dell'incidenza del costo di costruzione e degli oneri di urbanizzazione calcolati, rispettivamente, con riferimento alla superficie ed alla volumetria dell'unità immobiliare originaria, oggetto della ristrutturazione edilizia

Domanda
ho presentato una domanda di condono ai sensi della legge 326/03, non ho pagato il saldo degli oneri di concessione entro il 31.12.2006. Cosa posso fare?
Risposta
l'importo degli oneri di concessione, ai sensi di quanto previsto nell'allegato 1 alla legge 326/06, andava saldato entro il 31.12.2006, dopo tale scadenza sono dovuti, oltre all'importo di saldo, gli interessi legali.
 
Domanda
ho pagato per oneri di concessione un importo superiore a quello dovuto. Devo, però, ancora pagare i diritti di segreteria. E' previsto un rimborso della maggior somma pagata o una compensazione con quanto ancora da pagare per diritti di segreteria?
Risposta
la maggior somma versata per oneri di concessione è rimborsabile con procedura da attivare presso l'Ufficio condono. Non è possibile effettuare alcuna compensazione

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO