Comune di Napoli - 25/01/2007 - Istituto Paritario Bianchi - Esercitazione d'evacuazione in caso di calamità
Contenuto della Pagina

25/01/2007 - Istituto Paritario Bianchi - Esercitazione d'evacuazione in caso di calamità

 

Istituto Paritario Bianchi dei Padri Barnabiti
"Scuola Elementare - Media - Liceo Classico e Liceo Scientifico"

 

S.Francesco Saverio M. Bianchi - Sacerdote Barnabita - Apostolo di Napoli
S.Francesco Saverio M. Bianchi

 
Piazza Montesanto, 25 - 80135 - Napoli - Tel. 081 5496494 
( www.istitutobianchi.it   -    istituto.bianchi@inwind.it )

 

 
25.01.2007 - Prova d'Evacuazione in Simulazione Emergenza Sismica -

  • Secondo la pianificazione degli interventi dell'Unità Emergenza e Soccorso del Servizio Sicurezza dei Cittadini e Protezione Civile del Comune di Napoli, si è svolta in mattinata una prova di abbandono del plesso scolastico "Istituto BIANCHI" da parte dei suoi allievi, simulando un evento sismico.
  • Alle ore 10.20, con l'allarme sonoro, si è dato inizio all'esercitazione che ha visto interessati circa 480 ragazzi con età compresa tra i 6 e 19 anni gli stessi divisi in 18 classi (5 - elementari, 3 - medie, 5 - liceo classico e 5 - liceo scientifico) sui quattro livelli dell'istituto.
  • (6 classi al IV° piano, 7 classi al III° piano e 5 classi al II° piano)
  • Alla prova hanno partecipato anche 18 docenti e 8 unità di personale non docente.
  • Il Preside, Padre P. Riillo, responsabile del piano d'emergenza interno, unitamente a tutto il personale docente e non docente, ha attivato le procedure standards per la messa in sicurezza degli studenti nell'area di raccolta individuata, come previsto dal piano di evacuazione.
  • In pochi minuti i ragazzi si sono portati nei punti di raccolta accompagnati dagli insegnanti.
  • (In 4',20" gli alunni di tutte le classi hanno abbandonato la struttura)
  • Il Servizio Sicurezza dei Cittadini e Protezione Civile del Comune di Napoli è intervenuto presso l'Ist. Bianchi, per assistenza, prevenzione e osservazione, con il Funzionario Tecnico G. Di Lauro e il Funzionario Informatico A. Santini.
  • Ha collaborato l'Associazione di volontariato cittadino C.O.N.M. (Centro Operativo Napoli Materdei) con il Presidente, C. Acunzo e sei operatori.
  • Sono stati individuati dai funzionari della Protezione Civile cinque punti d'osservazione (II°, III° e IV° piano, area di raccolta lato ingresso istituto e area di raccolta aule scuola elementare) dai quali si è potuto seguire le varie fasi dell'esercitazione annotando l'andamento della prova e le reazioni degli studenti.
  • Con il rientro ordinato dei ragazzi nelle aule si è conclusa la prova che ha evidenziato l'impegno di tutto il corpo docente e non docente nelle varie fasi dell'esercitazione in emergenza simulata.
  • Si premettere che nei giorni 15-16 e 17 gennaio u.s. vi sono stati incontri con gli allievi per preparare gli stessi alle procedure da seguire in caso di calamità sismica ed in generale per poter affrontare i diversi rischi in ambiente scolastico e sul territorio.

 
Si ringrazio il Preside, Padre P. Riillo, per la disponibilità e la collaborazione prestata.
 

 
 
 
 
 

(N.B.: Per la legge sulla privacy i volti dei minori, di seguito riprodotti, risultano nascosti.)