1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu fondo pagina di navigazione
Contenuto della Pagina
condividi

TARI 2019 - Tassa sui rifiuti

La Tari è dovuta da chiunque, persona fisica o giuridica, possiede, occupa o detiene, a qualsiasi titolo e anche di fatto, locali o aree scoperte a qualunque uso adibiti, suscettibili di produrre rifiuti urbani e assimilati. Il versamento deve essere effettuato in via ordinaria tramite modello di pagamento unificato (modello F24), utilizzando il codice tributo 3944.
 
Il versamento dell'imposta è in autoliquidazione. Il contribuente è tenuto al versamento di quanto dovuto, alle scadenze previste, anche se non riceve avviso di pagamento. E' possibile calcolare la Tassa sui Rifiuti per l'anno 2019 collegandosi al seguente link: https://www.riscotel.it/calcolo/tari/napoli/.
 
Per il 2019 la Tari, giusta Deliberazione di G.C. n. 165 del 17 aprile 2019, è dovuta:
- in unica soluzione entro il 30 giugno 2019.

In quattro rate con scadenza:
1^ rata: 30 giugno 2019
- 2^ rata: 30 luglio 2019
- 3^ rata: 16 settembre 2019
- 4^ rata: 16 novembre 2019
 

Il Consiglio Comunale, con Deliberazione n. 11 del 29 marzo 2019 ha approvato il Regolamento Tari 2019 e con Deliberazione n. 15 del 29 marzo 2019 ha approvato le tariffe.

 
 

Dichiarazioni TARI

I soggetti passivi del tributo devono dichiarare ogni circostanza rilevante per l’applicazione del tributo entro 90 giorni dalla data dell'evento e in particolare devono dichiarare:
la nuova iscrizione, la variazione o la cessazione dell’utenza, la sussistenza delle condizioni previste dal Regolamento per ottenere agevolazioni o riduzioni, il modificarsi o il venir meno delle condizioni per beneficiare di agevolazioni o riduzioni;
Se i soggetti di cui al comma precedente non vi ottemperano, l’obbligo di dichiarazione deve essere adempiuto dagli eventuali altri occupanti, detentori o possessori, con vincolo di solidarietà. La dichiarazione presentata da uno dei coobbligati ha effetti anche per gli altri.

 

Modalità di presentazione delle dichiarazioni

Le dichiarazioni Tari possono essere presentate:

  • attraverso il portale informatico Linkmate, previa registrazione del contribuente ai Servizi on-line del Comune di Napoli, accedendo ai Servizi Tributari;
  • via pec all’indirizzo entrate.tari-tares-tarsu@pec.comune.napoli.it;
  • tramite raccomandata A/R (Servizio Gestione TARI Corso Lucci 66/82, 80142 Napoli)
  • allo sportello del Servizio Gestione Tari (vedi Tari attuale gestione sportello al Pubblico).
 

Per le utenze domestiche la presentazione può avvenire anche attraverso gli sportelli URP attivi presso le Municipalità e per le utenze non domestiche presso lo sportello unico delle attività produttive (SUAP). Le dichiarazioni TARI devono essere compilate utilizzando la modulistica predisposta dall’Ente.

 

Suggerimenti per il contribuente

Servizi online per il Contribuente

Il Contribuente può verificare la propria posizione registrandosi ai Servizi online del Comune di Napoli, accedendo ai Servizi Tributari. In tale area è possibile stampare i modelli di pagamento F24 solo se elaborati dall'ufficio.

Al fine di agevolare i contribuenti, si riportano di seguito alcune semplici indicazioni per adempiere correttamente.

** Se l'avviso è stato recapitato, il contribuente, dopo aver verificato che i dati contenuti nel box “Riepilogo oggetti del contribuente” siano corretti, può provvedere al pagamento tramite il mod F24 allegato.

** Se l'avviso non è stato recapitato oppure se sono presenti difformità rispetto alla situazione reale (mq, occupanti, dati dell'immobile, presenza di immobili non più in possesso o assenza di immobili dei quali si è venuto in possesso, ecc) , il contribuente, deve procedere ugualmente al pagamento in autoliquidazione entro il 30 giugno, effettuando il calcolo corretto sul sito del comune di Napoli www.riscotel.it/calcolo/tari/napoli/, dal quale si procede anche alla stampa del modello F24 ed all'eventuale pagamento online.

Procedura in Riscotel per gli immobili ad uso domestico:

- entrare in TARI 2019
- inserire la superficie indicando i mq calpestabili
- inserire il periodo di riferimento data inizio 01/01/2019, data fine 31/12/2019
- inserire il numero dei componenti del nucleo familiare
- premi calcola
- scarica F24
- inserendo il Codice Fiscale si otterrà il proprio F24 pronto per il pagamento.


Se nei primi mesi del 2019 vi è stata una variazione del numero occupanti o se sono variati gli immobili si dovrà procedere inserendo i diversi periodi di riferimento e premere ogni volta “calcola” aggiungendo così un oggetto, il calcolo finale terrà conto di tutte le variazioni ed i periodi.
A questo punto si può scaricare il modello F24 in un’unica soluzione o a rate; inserendo il codice fiscale si otterrà il proprio F24 pronto per il pagamento.
 

Modulistica TARI 2019

E' possibile scaricare dal seguente link la modulistica dedicata alla Tari (Tassa sui Rifiuti) relativa al 2019.
Le dichiarazioni potranno essere presentate per il tramite dei CAF, delle Associazioni dei consumatori, di altre associazioni riconosciute, che abbiano sottoscritto apposite convenzioni con il Comune e comunque previa delega del contribuente. Verrà a breve pubblicato l’elenco e gli indirizzi sei soggetti convenzionati.

 

Contatti e recapiti

- Via pec all’indirizzo entrate.tari-tares-tarsu@pec.comune.napoli.it;
- Attraverso il portale informatico Linkmate, previa registrazione del contribuente ai Servizi on-line del Comune di Napoli, accedendo ai Servizi Tributari;
- Telefonicamente ai seguenti numeri 081.7953896; 081.7953759; 081.7953778;
- Allo sportello del Servizio Gestione Tari sito in corso Lucci 66/82, 80142 Napoli dalle 8,30 alle 12 dal lunedì al venerdì, anche previo appuntamento. Per ragioni di sicurezza potranno accedere agli sportelli un numero massimo di 30 contribuenti contemporaneamente. Tari attuale gestione sportello al pubblico.

 
Codici tributo per il ritardato pagamento I n caso di ritardato pagamento saranno dovuti, oltre alla tassa, anche le sanzioni e gli interessi.

Il versamento dovrà essere effettuato utilizzando i seguenti codici:
- 3944: Tari - tassa sui rifiuti;
- 3945: interessi su Tari-tassa sui rifiuti;
- 3946: sanzioni su Tari – tassa sui rifiuti.
   
Per gli Enti Pubblici, il versamento del tributo può essere effettuato:

1. tramite il modello F24 EP, utilizzando i seguenti codici tributo:
- 365E: Tari -tassa sui rifiuti;
- 366E: interessi su Tari-tassa sui rifiuti;
367E: sanzioni su Tari – tassa sui rifiuti

2. sul Conto corrente di contabilità speciale n. 0063533 conto intestato a "sezione di Napoli" presso la Banca d'Italia Tesoreria dello Stato. In questo caso è indispensabile indicare nella causale del versamento, al fine della corretta individuazione del soggetto che assolve il tributo, la seguente dicitura "C.F. Contribuente -Tari 2019".
 

Riduzioni e Agevolazioni

Le riduzioni e le agevolazioni, sono disciplinate dagli articoli dal 20 al 24 del Regolamento Tari 2019.

L’articolo 7 del Regolamento disciplina la detassazione delle aree nelle quali si formano di regola, ossia in via continuativa e nettamente prevalente, i rifiuti speciali non assimilati e/o pericolosi.

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO