1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu fondo pagina di navigazione
Contenuto della Pagina
condividi

Sala della Loggia

Cortina orientale del Castello

 

L’ala orientale del Castello, come appare nella famosa tavola Strozzi, è racchiusa tra la Torre del Beverello e quella dell’Oro.

Comprende l’ampia facciata in piperno della Gran Sala con l’antico basamento lievemente scarpato e in corrispondenza con il piano della corte un incantevole passaggio pensile retto da grandi mensoloni.

Accanto si erge l’alta e stretta abside della Cappella palatina delimitata dalle snelle torrette angolari poligonali trecentesche rivestite in piperno in epoca aragonese.

Segue un corpo di fabbrica, attiguo alla Torre dell’Oro, più sporgente con basamento scarpato in piperno che in origine ospitava la “loggia grande del castello” ampia terrazza su due livelli con arcate di piperno, fatta realizzare da Federico d’Aragona nel 1497.

Nel 1534 il viceré Pedro de Toledo innovò le due logge sovrapposte ad archi a tutto sesto su pilastri quadrati di piperno affacciate sul mare e servite da uno scalone rettilineo coperto a botte.

Tali logge hanno subito nel tempo varie trasformazioni e danneggiamenti che in parte hanno modificato gli originali elementi quattrocenteschi poi ripristinati negli interventi di restauro del castello negli anni trenta del novecento.

Grazie a detto recupero architettonico, sono stati riabilitati i collegamenti con il rivellino della cortina meridionale del castello e gli ambienti della cortina orientale da dove si gode una meravigliosa vista sul molo beverello.

Attualmente la loggia al piano della corte è destinata ad ospitare la celebrazione dei matrimoni civili nonché varie iniziative culturali di particolare rilevanza.

Per gentile concessione del prof. Alfonso Artiaco

La Sala della Loggia rientra negli spazi a tariffa, in relazione alla Delibera n. 15 del 29.03.2018. Per informazioni consultare il link:
 www.comune.napoli.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/1384
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO