1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu fondo pagina di navigazione
Contenuto della Pagina
condividi

In ricordo dei dipendenti del Comune di Napoli caduti durante la Seconda Guerra Mondiale

lapide a ricordo dei dipendenti del Comune di Napoli caduti durante la Seconda Guerra Mondiale il cui testo recita: "Per terra, sui mari, nei cieli in tutte le guerre marciarono, combatterono, caddero nel nome santo d'Italia. Napoli, madre, li rimpiange con trepido amore. Il Comune che li ebbe dipendenti li addita con fierezza alla riconoscenza cittadina. La Concentrazione Combattenti del Comune pose. 25 marzo 1956"
 
palazzi distrutti da bombardamento
Bombardamento del 15 febbraio 1943, macerie nella zona del porto, Archivio Storico Municipale di Napoli, fondo fotografico

Oltre cento bombardamenti con più di ventiduemila vittime civili, distruzione di abitazioni, fabbriche e monumenti, occupazione militare, fame, epidemie. Nulla fu risparmiato alla città durante il Secondo conflitto mondiale.

Ma a quel lugubre bilancio di morte e distruzione andava aggiunto il numero dei napoletani caduti in combattimento nei diversi teatri di guerra.
 
Trascorso il tempo in cui pareva non ci fossero più lacrime per piangere tanto orrore, Napoli trovò la forza per rinascere, come già altre volte nella sua storia, e allora venne anche il momento di testimoniare il ricordo.

Nel marzo del 1956 la Concentrazione Combattenti del Comune di Napoli pose una lapide nel vestibolo di Palazzo San Giacomo per affermare e conservare la memoria dei colleghi che dalla guerra non fecero più ritorno.

 
 
 

Bernardo Leonardi

 
 

Area Cultura e Turismo Servizio Beni Culturali - Archivio Storico Municipale
Salita Pontenuovo, 31 - 80139 Napoli tel.: 081.7956502 fax: 081.7956510
e-mail: archivi.storici.biblioteche@comune.napoli.it
pec: archivi.biblioteche@pec.comune.napoli.it

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO