1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu fondo pagina di navigazione
Contenuto della Pagina
condividi

La notte dei filosofi

Maschio Angioino 5-6-7 dicembre 2018

 
Locandina della iniziativa
La Notte dei Filosofi giunge alla sua quarta edizione e si disloca in tre giornate che vanno dal 5 al 7 dicembre in orari differenti.

La prima manifestazione nel suo genere che ha già trovato imitazioni in Europa. Non è un festival di filosofia dove si alternano relatori e conferenze. La Notte dei Filosofi è un cammino di dialoghi, immagini e suoni, un “corteo di filosofi”, secondo l’espressione di Platone, che attraversa il sentimento di comunità sociale per una società comune in una Citta che diventi formativa di una cittadinanza senza nazione. Quest’anno insieme si attraversa dialoghi, concerti e immagini saranno capitoli della voce “DEMOCRAZIA”.

Il tema di quest’anno è la Democrazia, il desiderio e la nostalgia del suo avvenire. Come di consueto, ci saranno incontri con le scuole, mostre fotografiche, dibattiti, musica. Scuole in democrazia, è un’imperdibile conversazione con studenti di Istituti Tecnici e Licei in dialogo con Carmelo Musumeci sull’educazione alla libertà. Si proietterà un inedito video documento che vede protagonisti, in un dialogo sull’ospitalità, il filosofo Aldo Masullo insieme a Fatou Diako (cittadina napoletana di nascita ivoriana e Presidente dell’Associazione Hamef) e Pierre Preira (Presidente dell’Associazione dei Senegalesi di Napoli). Nei vani antistanti la Sala dell’Armeria esposizione delle opere fotografiche di Fulvio Ambrosio, Valentina De Rosa, Santo De Biase, Maurizio Esposito. Insieme Francesca Diletta Iavarone e Zena Rotundi daranno musica alla lettura di testi di filosofi. Si terrà la prima Assemblea di Filosofia per la città. alla quale sono invitate tutte le associazioni che richiamano alla filosofia come impegno di studio, arte di vivere e politica sociale.

Ci saranno il pianoforte e la voce di Alessandra Celletti per la libertà dei legami sociali contro ogni forma di prepotenza organizzata. Seguirà una performance poetico-musicale di Silvio Talamo. La chiusura degli appuntamenti sarà col Processo alla Democrazia condotto da Giuseppe Ferraro con  Ilario Amendolia, Nino Daniele, Lorenzo Fazio, Simona Marino, Peppino Mazzotta e Michelangelo Tagliaferri. La notte è l’intimità del giorno. È fatta di racconti e ripensamenti. Nelle “Leggi” Platone parlava del “Consiglio Notturno” che si riuniva per decidere delle scelte della Città. La notte porta consigli, ma anche sogni e inquietudini, desideri e paure(Giuseppe Ferraro).

Filosofia Fuori le Mura è una pratica educativa sui luoghi d’eccezione, sui confini interni alla Città, confini di voci, escluse, recluse o perdute. Vuole fare della Città una Scuola e ritrovarne i suoi sentimenti, abitarla dei legami che la sostengono e la liberano.
 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO