1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu fondo pagina di navigazione
Contenuto della Pagina
condividi

“SOCIAL.ID: Solid Social Identity” Mostra Personale di Pittura di Giuseppe Fontanarosa

dal 1 al 10 dicembre 2018 presso Foyer del PAN

«SOciaL.ID
volge l'attenzione al tema dell'identità sociale, pensata alla luce del
paradigma telematico.

La
mostra si fonda sul binomio "social-identity" che dà vita a due
sezioni tematiche, dimensione sociale e dimensione privata, dalle quali emerge
la visione di una rinnovata "solidità". Alla liquidità di matrice

baumaniana
si oppone qui un concetto di solidità da recuperare, già insito nella filosofia
del sociologo polacco che nelle sue più recenti indagini tra social network e
solidarietà sociale giungeva a preconizzare il ritorno ad una modernità solida:
"Per essere moderni, bisogna prima essere stati post-moderni". Questo
percorso riparte dai "grandi racconti" di Lyotard per rilegittimare e
ricostruire una storia troppo presto "liquidata": l'idealismo -
inteso in Lyotard come definitiva marca della speculazione dello Spirito, del
sé - trova la sua espressione nella sezione "ID", spazio privato,
dell'introversione analitica e dell'indagine psicologica, mentre l'illuminismo
- inteso sempre con Lyotard come fattore di libertà ed emancipazione - è
declinato nella sezione "SOciaL" attraverso opere che restituiscono
una dimensione pubblica e sociale. Le due prospettive, pubblica e privata,
anche

includendo
talvolta l'ironia post-moderna, guardano però sempre al progetto comune senza
prendere distanza, debole, ironica e/o digitale che sia, dai temi privati come
da quelli sociali.

Non
più solo un postmodernista "dire ironicamente", né solo un debole
"provare a dire", ma un semplice "dire" in sé tracciando,
nell'emergenza di una reale condivisione, una rotta umanamente responsabile e
consapevole delle possibili lezioni della storia»

Giuseppe Fontanarosa, Napoli 1977, architetto, pittore
autodidatta, vive e lavora Portici.

Locandina dell'evento
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO