1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Comune di Napoli
  1. Previsioni Meteo
  2. Versione stampabile della pagina
  3. Mappa del sito
  4. Switch to english language
Home » Turismo e Cultura » Mostre ed Eventi » Chiesa S. Gennaro all'Olmo Via S. Gregorio Armeno - Gregor Schneider

Contenuto della pagina

Chiesa S. Gennaro all'Olmo Via S. Gregorio Armeno - Gregor Schneider

informazioni generali

Mostra

Gregor Schneider
26.11.2006


Napoli, Fondazione Morra Greco Via Anticaglia , 17
Napoli, Chiesa S. Gennaro all'Olmo Via S. Gregorio Armeno

a cura Fondazione Morra Greco .
Si ringrazia l' Assessorato alla Cultura del Comune di Napoli e la Fondazione Giambattista Vico.

La mostra si protae fino al 10 gennaio 2007 nella Chiesa di S. Gennaro all'Olmo - Fondazione Giambattista Vico e fino al 28 gennaio 2007 alla Fondazione Morra Greco.

Orario : Fondazione Morra Greco su appuntamento tel. 3336395093
Fondazione Giambattista - Chiesa S. Gennaro all'Olmo Via S. Gregorio Armeno 3284789012
solo 9,00 - 13,00


26. 11.2006 è il titolo della mostra che Gregor Schneider presenta a Napoli, alla Fondazione Morra Greco e nella Chiesa S. Gennaro all'Olmo sede della Fondazione Giambattista Vico.

Nel calendario luterano il 26 novembre è il giorno in cui si commemorano i defunti. Infatti, il progetto che l'artista tedesco ha sviluppato durante un suo soggiorno a Napoli è strettamente legato al tema della morte, sentimento che da sempre compenetra l'essenza di questa città, che lo malcela dietro una maschera di allegria e di vitalità.

Gregor Schneider, nato a Rheydt nel 1969, vincitore del Leone d'Oro alla 51a Esposizione Internazionale, è uno degli artisti più interessanti ed enigmatici dell'ultima generazione. Nucleo centrale della sua ricerca artistica è la ricostruzione ripresentazione claustrofobica e maniacale dei propri spazi domestici, che progressivamente trasforma attraverso
un'instancabile aggiunta di muri, tramezzi , finte finestre e così via.
 
Egli costruisce pareti davanti a pareti già esistenti che spesso sembrano identiche tra loro con il risultato che le stanze diventano più piccole e le loro proporzioni alterate, fino ad avvertire quasi fisicamente un'atmosfera sempre più oppressiva senza, tuttavia, essere in grado di comprenderne la causa.

 
 
 
 
 
 
Area riservata
  1. Digg
  2. Technorati
  3. Aggiungi ai Preferiti