1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu fondo pagina di navigazione
Contenuto della Pagina
condividi

Gustavo Ingrosso: primo sindaco della Napoli liberata

lapide a commemorazione del sindaco Gustavo Ingrosso il cui testo recita:"eletto nelle liste del blocco, Assessore nell'amministrazione Presutti, Gustavo Ingrosso, tornò in questo palazzo primo Sindaco di Napoli liberata. Per volontà del comitato regionale per le celebrazioni del trentesimo anniversario della resistenza. Napoli 28 settembre 1976"
 
fotografia del sindaco Gustavo Ingrosso, anno 1944
Gustavo Ingrosso, 1944 - Archivio Storico Municipale di Napoli, fondo fotografico

Nacque a Gallipoli (LE) il 2 maggio 1877. Laureatosi in Giurisprudenza, si specializzò in Diritto amministrativo e nel 1908 ne conseguì la libera docenza. Partecipò a Napoli alle elezioni comunali del 12 luglio 1914 e fu eletto consigliere. Rivestì la carica di Assessore dal 1914 al 1917 e quella di Assessore Delegato nel 1918.

Nel 1924 ottenne la docenza di Contabilità dello Stato e di Diritto Amministrativo presso l'Università di Napoli e l'anno successivo uguale incarico presso l'Università di Messina. A causa della pubblicazione, nel 1925, del suo libro dal titolo La crisi dello Stato, nel quale sottoponeva ad aspra critica il regime fascista, perse gli incarichi universitari e sottoposto ad un duro ostracismo condusse umilissima vita occupandosi di amministrazioni condominiali.

Caduto il fascismo, contribuì alla ricostituzione del Partito del Lavoro ed il suo nome fu scelto dal Governo Militare Alleato per rivestire la carica di Sindaco di Napoli dal 15 aprile 1944.

Fu anche consigliere di Amministrazione della Banca del Sud e presidente dell'Ente Autonomo Volturno. Il 14 settembre 1944, nominato presidente della Corte dei Conti, diede le dimissioni dalla carica di Sindaco.
Successivamente fu eletto al Consiglio Provinciale e continuò ad insegnare all'Università di Napoli fino al 1952. Dal 1948 al 1952 fu consigliere di Amministrazione del Banco di Napoli. Morì a Napoli il 10 marzo 1968.

 
 
 

Bernardo Leonardi

 
 

Area Cultura e Turismo Servizio Beni Culturali - Archivio Storico Municipale
Salita Pontenuovo, 31 - 80139 Napoli tel.: 081.7956502 fax: 081.7956510
e-mail: archivi.storici.biblioteche@comune.napoli.it
pec: archivi.biblioteche@pec.comune.napoli.it

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO